Ischia: terme e panorami

31 maggio 2008 sabato Da oggi abbiamo una settimana di ferie; passare qualche giorno ad Ischia ci sembra una cosa ben fatta per un riposo che ci pare meritato; inoltre non conosciamo l’isola e ne approfitteremo per visitarla. Essendo un ...

  • di graziano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

31 maggio 2008 sabato Da oggi abbiamo una settimana di ferie; passare qualche giorno ad Ischia ci sembra una cosa ben fatta per un riposo che ci pare meritato; inoltre non conosciamo l’isola e ne approfitteremo per visitarla.

Essendo un periodo di “ponte” pensiamo che sia meglio prenotare un albergo e lo facciamo in località Forio, contrada Cuotto (hotel Mediterraneo 65 € HP a persona).

Seguendo i consigli di “Turisti per caso” sappiamo che il traghetto è opportuno prenderlo a Pozzuoli; qui, la mattina dalle 4 in poi, ad ogni ora, parte un traghetto per Ischia Porto o Casamicciola.

Decidiamo che sia meglio viaggiare di notte ed arrivare a Pozzuoli la mattina presto.

Così, partiamo da Firenze a mezzanotte e, dopo due soste ed un traffico praticamente inesistente, alle 5:30 siamo al porto di Pozzuoli.

Poco prima del luogo d’imbarco, in via Roma, c’è la biglietteria: il traghetto parte alle 6:40 per Ischia Porto (essendo alta stagione + ponte del 2 giugno + sabato, il biglietto per il posto auto e due passeggeri è di € 87,00).

Quando con puntualità partiamo il sole è già tiepido e stiamo benissimo sul ponte; sfioriamo l’isola di Procida e alle 8:00 siamo ad Ischia Porto.

Sbarco velocissimo e, costeggiando la parte nord dell’isola, dopo circa 15 km, siamo al nostro albergo che è invece ad ovest: è situato all’interno di un parco botanico, con spazi ampi, ha tre piscine termali, pochi italiani e troppi tedeschi.

La spiaggia più vicina è quella di Citara (1 km. Di distanza) collegata con frequenti bus di linea, comunque facilmente raggiungibile anche a piedi.

Noi non ci sentiamo stanchi e, visto che la nostra camera ci verrà consegnata alle 11:00, pensiamo di sgranchirci le gambe recandoci appunto a Citara.

La spiaggia, famosa anche per le terme “Giardini di Poseidon”, è in una piccola insenatura tra due promontori; vi sono degli spazi occupati da numerosi ristoranti, ma una gran parte è anche “libera”.

Adocchiamo un ristorante, e, dopo esser tornati in albergo, sistemati in camera...,, scendiamo di nuovo alla spiaggia per il pranzo.

Sono le 15:00 quando ritorniamo alla nostra camera; la stanchezza si fa sentire e ci appisoliamo; quando ci svegliamo, col televisore acceso, Sella ha percorso tanti chilometri in salita ed ha già vinto la tappa dolomitica al giro d’Italia.

Aspettiamo l’ora di cena alternando i bagni nelle piscine (da 26° gradi a 42°).

Dopo cena ci rendiamo conto che c’è più “vita” all’interno del parco dell’albergo, tra una birra e l’altra, che non alla spiaggia di Citara.

01 giugno 2008 domenica La giornata di oggi è dedicata alle piscine dell’albergo, alle passeggiata alla spiaggia e alla serata danzante all’interno del parco dell’albergo.

02 giugno 2008 lunedì Quando ci alziamo è nuvoloso; dopo colazione cominciamo a visitare i vari paesi dell’isola.

Prendiamo la litoranea in direzione di Ischia ed il primo centro che incontriamo, 4 km dopo Cuotto, è Forio. Il paese, piuttosto popoloso, si estende per circa 800 metri sulla costa nord dell’isola: all’estremo promontorio ovest c’è la chiesa di Santa Maria del Soccorso da cui si può vedere un bel panorama; più avanti c’è il porticciolo. Da vedere il centro del paese con i suoi negozi, alcuni dei quali, insieme alle solite cianfrusaglie, vendono anche prodotti tipici a base dei famosi limoni.

Continuando per la litoranea (SS. 270 ), dopo due/tre km troviamo una deviazione sulla sinistra che, in poche centinaia di metri, conduce al paese di Lacco Ameno

  • 3484 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social