Al confine tra marche e romagna

01 maggio 2008 giovedì Per il ponte del 1 maggio decidiamo di trascorrere tre giorni al mare. Gabicce Mare è la nostra meta: non fissiamo niente perché sappiamo che la maggior parte degli alberghi in questo periodo è aperta e ...

  • di graziano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

01 maggio 2008 giovedì Per il ponte del 1 maggio decidiamo di trascorrere tre giorni al mare.

Gabicce Mare è la nostra meta: non fissiamo niente perché sappiamo che la maggior parte degli alberghi in questo periodo è aperta e c’è disponibilità.

Come sempre partiamo presto; alle 5:00 siamo già in macchina, una buona colazione alle Sieci e poi su su per i tornanti del Muraglione; alle 9: 00 siamo già a destinazione.

Qui, prendiamo una camera – terrazzino vista mare - al Napoleon Hotel (pensione completa euro 45,00 per ciascuno + posto macchina o garage).

Gabicce, che è unita a Cattolica da un ponte sulla darsena, ha una passeggiata lungomare ed una in salita verso Gabicce Monte.

Dopo pranzo, quella in salita per andare a Gabicce Monte, l’affrontiamo con un trenino elettrico (euro 3,00 a testa A/R). Sostiamo sulla terrazza panoramica con vista sul mare prima di visitare il piccolo borgo della vecchia Gabicce: un gelato ad un tavolino all’ombra per “gustare” il panorama che si estende fino a Rimini e poi in albergo pronti per la cena. Verso le nove ci incamminiamo verso il ponte che conduce a Cattolica e qui ci tuffiamo nell’animata passeggiata lungomare fino al centro della cittadina le cui strade sono piene di gente e di bancarelle per una manifestazione di primavera.

02 maggio 2008 venerdì La mattina è dedicatala visita del castello di Gradara (quello di Paolo e Francesca) che dista da Gabicce circa 5 km.

Quando arriviamo noi, poco prima delle 9:00, non c’è praticamente nessuno e solitari, percorriamo sulle storiche mura, il “giro di ronda” (ingresso euro 2,00 a testa) e dall’alto ci godiamo il panorama di colline e mare. Entriamo poi nel castello (euro 4,00 a testa), le visite guidate sono solo su prenotazione e iniziano alle 11: 00; così possiamo tranquillamente visitare soffermandoci le varie camere e sale, ognuna contraddistinta con un proprio nome, prima che la folla si riversi in esse; all’uscita ci rendiamo conto che la nostra idea di una visita “mattutina” è stata saggia perché la fila che nel frattempo si è formata non è delle più brevi.

Ripresa la macchina ci dirigiamo verso Pesaro (circa 14 km) e, sul lungomare, seduti su una panchina, ci riposiamo sotto i raggi di un tiepido sole.

Dopo pranzo, verso le 14:00, risaliamo verso Rimini per visitare il parco de “L’Italia in miniatura”, la cui descrizione, vista la notorietà, ci appare superflua ma di cui si consiglia una visita a grandi e piccini nonostante il costo non indifferente (euro 18,00 a persona).

03 maggio 2008 sabato Il sole oggi è abbastanza caldo anche se tira un po’ di vento, così decidiamo di percorrere a piedi la spiaggia che da Gabicce Mare va fino al piccolo promontorio di Gabicce Monte; poi, tornati indietro, proseguiamo verso Cattolica il cui centro è completamente invaso da un mercato di fiori.

Subito dopo pranzo ci rechiamo a San Leo.

San Leo dista da Gabicce circa 50 km risalendo verso Rimini e dirigendosi poi in direzione San Marino.

Vi arriviamo in circa un’ora; sarà anche “merito” della bella giornata se il piccolo borgo ci appare... stupendo! I monumenti importanti sono: il vecchio duomo con la separata torre campanaria su cui si può salire (euro3,00 a testa), la pieve romanica e la sua cripta, poi, in dieci minuti a piedi si può raggiungere, passando per un sentiero in mezzo al bosco, la rocca.

Il forte di San Leo (ingresso euro 8,00 a testa) è stata una famosa prigione fino al Risorgimento; ne visitiamo i vari livelli e locali, la celle in cui è stato rinchiuso Cagliostro e quelle di numerosi patrioti

  • 2047 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social