Un Tuffo in Val D’Orcia e Val di Chiana

Tra pici, cipressi e cantucci Un tuffo nella bellissima Val d’Orcia..questa l’idea alla base del nostro mini viaggio di 3 giorni in una delle parti più suggestive della Toscana. Colline dolci, tonde, morbide e infinite, ricoperte di fiori colorati, con ...

  • di daniluca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Tra pici, cipressi e cantucci Un tuffo nella bellissima Val d’Orcia..Questa l’idea alla base del nostro mini viaggio di 3 giorni in una delle parti più suggestive della Toscana.

Colline dolci, tonde, morbide e infinite, ricoperte di fiori colorati, con cipressi che invano cercano di adornarne i confini!! La natura in questa zona è molto rigogliosa e regala immagini davvero suggestive.

Molto spesso anche in macchina ci si incanta e ci si ferma ogni 10 minuti per immortalare questi paesaggi, che mai nessuna foto potrà rendere!! Allora si scruta tra le foto dei tanti paesini medioevali, risalenti x la gran parte ai tempi dei comuni, e niente..Neanche quelli riescono a trasmettere il piacere provato nell’essersi persi a passegiarvi dentro, il silenzio, i colori, la sensazione di un tempo fermato..Ma ecco che un bel pranzetto al ristorante..Ridesta!!! Un po’ x lo sconforto del conto, un po’ x il piacere del gusto di un bel piatto di pici fatti a mano al ragù di cinghiale! Ma non importa, anche se cara..Rimane comunque una meta imprescindibile per gli amanti della natura e del buon cibo! Per quel che riguarda l’organizzazione del viaggio, venendo noi da Cesena, e per quelli che sono i nostri gusti abbiamo impostato così il percorso: 1 giorno Val d’Orcia Montepulciano, Pienza, San Quirico D’Orcia, Bagno Vignoni, in cui alloggiavamo, in un agriturismo a 1km.

2 giorno Val d’Orcia Montalcino, Murlo, Buonconvento, Abbazia di San Galgano, Castiglione D’Orcia 3 giorno: Val di Chiana Chiusi, Castiglione del Lago, Cortona.

Abbiamo tralasciato i paesini: abbazia di sant’antimo, sant’angelo in colle e castelnuovo dell’abate perché non abbiamo avuto tempo, così come le tombe etrusche a chiusi, che meritano, e non essendo troppo distanti da casa nostra abbiamo lasciato a una qualche domenica.

Ristoranti: il miglior rapporto qualità prezzo è nelle osterie!! Un piatto da non perdere sono i pici...Troppo buoni!! Sono come i nostri strozzapreti (acqua e farina) con la differenza che sono lunghi come spaghetti.

La sera senza prenotazione è difficile trovare posto, soprattutto nei ristoranti migliori, cioè quelli più gettonati dalla gente del posto..E se si capita in qualche agriturismo sperduto..Si può senz’altro mangiar bene..Ma si può arrivare a spendere un’esagerazione!!! Quindi il mio consiglio è: chiedete sempre consiglio alle persone del luogo, e x la sera fatevi un’idea di dove voler cenare e magari prenotate..Magari di passaggio prima di tornare a casa dalle escursioni giornaliere o chiamando...Questo vale per la Val d’Orcia, per i ponti/festività. Se siete amanti dei cibi toscani l’ultimo giorno potete andare in un forno in un qualche paese poco battuto dal turismo per comprare un po’ di pane toscano e qualche cantuccio. Sono di gran lunga superiori a quelli del supermercato e dei carissimi negozietti tipici.

Idem per i salumi: non fermatevi a Montepulciano, piuttosto approfittate di un mercato rionale (a Montalcino è il venerdì) e lasciatevi guidare da qualche salumiere ambulante, e optate per quello in cui vedete il maggior numero di persone anziane in coda..Sono ottimi indicatori! Vino: se volete portarvi a casa una qualche bottiglia sappiate che..Non sono economiche...E se guardate alla qualità, per quelle che abbiamo assaggiato possiamo senz’altro dire che una delle migliori cantine è la Ridolfi.

Dormire: in queste zone la miglior soluzione è un agriturismo in campagna, magari in zona strategica alle tappe che si hanno in mente. Svegliarsi con il cinguettio dei tanti uccelli, fare colazione fuori sotto un bel pergolato in legno ammirando il paesaggio e andare a dormire sentendo solo i rumori della natura è...Semplicemente fantastico!!! Musei, attrazioni, ecc: molto spesso in questi luoghi è bello perdersi, girovagare..E gustarsi a seconda delle preferenze, palazzi, musei..E sotterranei (come ad esempio il labirinto di Porsenna a Chiusi)...E perché no qualche castello!!! Se amate la natura e i paesini medioevali...Non perdetevi la val d’orcia e la val di chiana..Magari a maggio o giugno! Sono tra le zone più belle e suggestive della Toscana..Per quel che è il nostro personalissimo gusto! Ciao! Dani & Luca

  • 2185 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social