La costiera? Un sogno diventato realtà

Ciao a tutti, vi scrivo ancora una volta e vi racconto il mio splendido viaggio con mio marito nella magnifica costiera amalfitana per trascorrere le vacanze di pasqua. Partiamo dalla provincia di Roma e dopo circa tre ore di autostrada, ...

  • di amnesia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti, vi scrivo ancora una volta e vi racconto il mio splendido viaggio con mio marito nella magnifica costiera amalfitana per trascorrere le vacanze di pasqua. Partiamo dalla provincia di Roma e dopo circa tre ore di autostrada, in compagnia della pioggia arriviamo a destinazione. Nonostante la vicinanza con la Campania non siamo mai stati da quelle parti se non di passaggio. Ed appena arrivati siamo rimasti incantati dal quel paesaggio alquanto insolito e particolare... Ecco perché la chiamano costiera... Il bello è ke queste costiere sono tutte coltivate da limoneti, quindi la veduta è ancora più bella!! Cmq.. Continuiamo..

Arrivati ad Amalfi siamo andati alla ricerca del nostro albergo, ke però si trova a Furore (il paese dipinto) e dista da Amalfi circa 5 km . Abbiamo soggiornato alla Locanda Ripa delle Janare, e anche se un po fuori mano (il bello è proprio quello) siamo stati benissimo. I proprietari gentilissimi, la stanza molto accogliete, particolare e soprattutto pulitissima (ke non è poco) al costo di 80€ a notte.

Il giorno d’arrivo abbiamo visitato Amalfi, il paese è molto carino, con il suo duomo e tutti i negozietti che vendono l’immancabile limoncello artigianale (che come souvenir ha riscosso molto successo). L’unica pecca del paese è il parcheggio, non esistono strisce bianche, le uniche sono per i residenti ed ai turisti non resta che pagare 3€ l’ora al porto. Nella piazzetta di Amalfi ci sono inoltre tantissimi ristoranti a prezzi anche accessibili.

Noi abbiamo cenato in una pizzeria DA MARIA (l’unica con forno al legna della zona) proprio in piazza e non abbiamo speso una cifra da capogiro. Il pomeriggio e la sera giro velocissimo di Ravello, Maiori e Minori a causa del freddo “polare”. Il secondo giorno invece siamo andati a visitare Positano, perla della costiera amalfitana.

Positano è molto più caratteristica di Amalfi e anche molto più cara cominciando dai parcheggi a ben 4€ l’ora (e se volete scendere dalla macchina non avete scelta) Si scende verso il mare tra viuzze strette, vestiti appesi (la famosa moda mare postano) e negozi di ceramiche. Noi ci siamo regalati un bel dipinto caratteristico del posto .

Giunta l’ora di pranzo ci siamo rimessi in viaggio perché a Positano era pienissimo di gente e la fame ci ha fatto fermare in un ristorante a Praiano poco distante da Positano.

Si chiama Open Gate. Beh ragazzi dopo tantissimo viaggi, e molte esperienze non mi è mai capitato di mangiare così male! Servizio indecente, pulizia sotto la decenza e il cibo.. Meglio lasciar perdere... mamma mia ke pranzo... se ci penso ho ancora i nervi alla stomaco. Se capitate in zona PASSATE DRITTI e velocemente!!!! L’ultimo giorno per rifarci abbiamo deciso di fare un giro verso Sorrento, ma il caos e il traffico ci hanno rimesso sulla via di Positano e della Costiera. E dopo varie soste durante il tragitto, foto e acquisti si è fatta l’ora di pranzo, ma oggi abbiamo rimesso al pari lo scempio del giorno prima e su consiglio della Locanda Ripa delle Janare abbiamo pranzato nel ristorante sempre di proprietà dell’albergo.

Si trova sempre a Praiano, ma è tutto un altro mondo.

Si trova a Marina di Praiano, si chiama il Paradies è tra Priaiano e il Fiordo di Furore. È un po nascosto ma lo troverete, venendo da Postano si trova sulla destra, bisogna scendere su una stradina ke porta alla spiaggia e li dovrete percorrere un tratto in una stradina nella roccia, è ben segnalato quindi non avrete problemi.

Li mangerete benissimo e spenderete il giusto, ma gusterete vere prelibatezze! Il nostro racconto si conclude con il viaggio di ritorno e tante rinunce a causa del tempo bruttissimo che però con noi è stato abbastanza clemente, ma il mare forza sei non ci ha permesso di vistare Capri e la Grotta dello Smeraldo... Sarà per la prossima volta Spero di avervi dato informazioni utili Un saluto a tutti i Tpc!! Alessia

  • 1456 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social