Mantova in due giorni

Eccomi alle prese questa volta con un facile weekend a Mantova. Partenza venerdi sera alle 17,30 (dopo il lavoro) e arrivo a Mantova per le 20,15 – abbiamo prenotato due notti al B&B “Casa del Betto”: è una villa bellissima ...

  • di Nami
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Eccomi alle prese questa volta con un facile weekend a Mantova.

Partenza venerdi sera alle 17,30 (dopo il lavoro) e arrivo a Mantova per le 20,15 – abbiamo prenotato due notti al B&B “Casa del Betto”: è una villa bellissima in un quartiere residenziale tranquillissimo a Porto Mantovano– a 5 min 5 da Mantova.

Anche se non ci danno la camera che speravamo (guardate sul sito la camera “arancio” è uno spettacolo), abbiamo comunque la taverna tutta per noi, camera rustica, bagno non in camera, ma ad uso esclusivo perché siamo gli unici ospiti del fine settimana.

I proprietari sono molto gentili, e nonostante siano sempre presenti in casa, è come se nn ci fossero, ci danno le chiavi, libertà totale.

Costo: 53 euro a notte senza colazione / 63 con colazione inclusa.

Ora che ci sistemiamo e il resto diventano le 21,30 – usciamo in cerca di un ristorante in zona, è a 1 minuto troviamo una vecchia cascina totalmente ristrutturata che ora è ristorante/pizzeria (Le Scuderie). E’strapiena, da fuori sembra addirittura un po’ fashion, siamo un po’ perplessi se entrare o meno, ma siamo lì quindi non abbiamo alternativa.

Il posto è molto bello, ma totalmente alla portata: prezzi normali, è un ristorante di una catena famosa nella zona, hanno 400 posti di coperto, enorme! Mangiamo un’ottima pizza e poi a casa.

Da segnalare che il weekend è stato quello + freddo di febbraio...Si gelava, impossibile stare fuori!!! Il gg dopo sveglia e partenza per Mantova centro. Colazione in un bar, e visita subito del parco Virgiliano (con statua imponente nel mezzo) – la macchina l’abbiamo lasciata proprio in un uno dei parcheggi free che costeggiano il lungolago.

Il centro di Mantova non è immenso, entriamo nel Duomo per visita veloce, poi di fianco a Palazzo Ducale. Il complesso da visitare è abbastanza impegnativo, porta via tutta la mattina. Ci sono molte ale da visitare, sale, atrii, camere. E’ un continuo Sali-scendi seguendo le frecce del percorso. Vediamo la celebre “Camera degli Sposi” del Mantegna nella parte + alta dell’edificio, molto particolare, e soprattutto molto celebre, essendo la stanza + piena di turisti.

Usciamo che è quasi la una... ci dirigiamo verso Palazzo Te, che è dall’altra parte di Mantova. Facciamo il giro esterno della città, passiamo sopra il lago, una veduta magnifica.

Palazzo Te si trova vicino allo stadio mantovano, attraversiamo il parco ed eccoci pronti per la visita. Dato l’orario non c’è molta gente oltre a noi. Il giro in questo caso è rapido, il palazzo npon è molto grande. Giro esterno per il giardino, e la grotta “nascosta” all’esterno.

Usciamo verso le 14,30 – fermato in un bar per un pranzo veloce.

Ritorniamo in zona Mantova centro, ci facciamo una lunga camminata nel parco “delle Scienze” che costeggia tutto il lago. Si chiama così perché disseminati lungo il cammino ci sono vari giochi “scientifici” da provare... adulti e bambini sono alle prese con queste attrazioni curiose, ci mettiamo anche noi! Fa sempre molto freddo nonostante il sole.

Altro giro per il centro e ritorno a casa per doccia riscaldante.

La sera per cena proviamo a tornare in centro, è stupendo tutto illuminato, una vista spettacolare. Fa troppo freddo per girovagare a caso, ritorniamo fuori città per andare a mangiare al ristorante della sera prima: optiamo per tortelli di zucca e pasta tipica. Squisiti! Dopo cena, di nuovo a casa.

La mattina dopo saldiamo il conto con i padroni di casa, e caricati gli zaini, ritorniamo a Mantova. Rientriamo nel Duomo, al di fuori c’è un mercatino delle pulci, curiosiamo fino all’ora di pranzo La città il sabato era quasi vuota, in ripresa invece la domenica mattina,,, mi aspettavo un po’ più di gente, a dire il vero!!! Non siamo riusciti a comprare una sbrisolona tipica perché la pasticceria del centro era chiusa di domenica e le torte confezionate che trovi nei bar non ci ispirano molto (tipicamente commerciali, le trovi anche in tutti i supermercati d’Italia, no?).

Ripartiamo dopo pranzo.

Che dire di Mantova, città molto carina, con abbastanza cose da vedere,,,ideale per un weekend “al volo”. Un piccolo consiglio: attenti alla colazione nei bar del centro: le stesse cose mangiate il sabato, la domenica mattina ci sono costate 2 euro in +!!!

  • 28438 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social