Le Dolomiti: il senso di meraviglia

Le dolomiti e il trentino anche d'estate e non solo per sciare sono veramente belle e valgono proprio la pena. La nostra vacanza inizia al campeggio Soal, siamo tre persone caravan gatto e canarino, il camping si trova in località ...

  • di kiara da torino
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Le dolomiti e il trentino anche d'estate e non solo per sciare sono veramente belle e valgono proprio la pena.

La nostra vacanza inizia al campeggio Soal, siamo tre persone caravan gatto e canarino, il camping si trova in località Pera di Fassa (www.Campingsoal.Com), è un bel camping nel verde, sotto i pini, con servizi discreti, un po' vecchiotti ma con acqua calda gratis e sempre disponibile, all' interno del camping le piazzole sono ampie e c'è il servizio di tavola calda, bar, minimarket, lavatrice e stireria. C'è una buona animazione per bambini e ragazzi ma anche per gli adulti alla sera si organizzano diverse attività.

I proprietari Alessandro e Debora sono molto gentili e cortesi, sempre disponibili a dare indicazioni sulle varie attività dei paesini attorno a Pera.

Gia' perchè dal paesino di Pera che vale la pena visitare si possono fare diverse gite sia verso i paesi vicini:Campitello, Canazei, Pozza, Vigo, Mazzin, Campestrin, Fontanazzo, Alba, Penia, Moena, Soraga, ma anche verso i Passi Falzarego, Pordoi, Tre Croci , il bellissimo Passo Giau, il Passo Gardena , Sella e Fedaia.

Dal Passo Falzarego o dal Passo Tre Croci si può raggiungere la famosa Cortina, ma anche vedere il Monte Cristallo e il Lago di Misurina oppure ancora raggiungere il monte Piana la cui cima è visitabile solo a piedi o grazie a un servizio di Jeep che partono costantemente dal parcheggio ai piedi del medesimo monte. Merita una visita soprattutto se siete appasssionati di storia della Guerra mondiale, dalla cima del monte Piana si gode di un panorama veramente fantastico dove ogni foto sembra una cartolina.

Dal Passo Giau con i suoi dolci declivi si può raggiungere il cadore con Selva Di cadore, il Monte Pelmo e il Pelmetto, due montagne molto imponenti, non per nulla il Pelmo è definito " La sedia di Dio".

Dal Passo di Costalunga è possibile raggiungere il Lago di Carezza 1520 m che è verde smeraldo, dove si dice riposi la fata Ondina che si fa vedere solo al tramonto e all'alba; da qui attraverso Passo Nigra abbiamo raggiunto il Tirolo con i suoi caratteristici paesini come Santa Katarina, Fiè e Siusi , rispettivamente Volks an Schler e Seise an Schlern nella lingua del posto che è molto simile al tedesco, per poi raggiungere Kastelruth, belllissimo paesino tipico dell' alto adige.

Da Kastelruth è possibile andare in Val Gardena, forse la valle più caratteristica con Ortisei e Selva di Val gardena , dove è ancora possibile trovare delle persone vestite con i costumi tipici del luogo, da qui si raggiunge Passo Sella.

Da Passo Fedaia si può vedere molto bene il ghiacciaio della Marmolada e la diga con il lago, molto caratteristici.

In val di Fassa, ma in tutte le dolomiti , non si scia solo, ci sono tanti sport,equitazione , mountain bike con delle piste superbe, le camminate in boschi che sembrano realmente abitati da fate, folletti, gnomi e tutto il popolo magico delle fiabe, a questo si deve aggiungere la cortesia e la gentilezza delle persone, l'assoluta dedizione al turista, il cibo che è veramente buono soprattutto per i tipi di pane, salumi e formaggi, e in ultimo ma non ultimo un ambiente con panorami mozzafiato, verdi e rilassanti , in cui spiccano le montagne,che, come giganti, vegliano con benevolenza su tutti coloro che si fermano ai loro piedi, per riposarsi dopo una camminata o per farci una vacanza.

Insomma anche in estate il Trentino vale la pena!!!!

  • 3855 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social