Sicilia occidentale

Agrigento, Mazara del Vallo, Marsala, Trapani, Erice, San Vito Lo Capo, Riserva dello Zingaro, Castellammare del Golfo, Palermo Partiamo da RC a mezzogiorno di sabato 18 per raggiungere Piazza Armerina. Traghettiamo da Reggio invece che da Villa San Giovanni perché ...

  • di loretta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Agrigento, Mazara del Vallo, Marsala, Trapani, Erice, San Vito Lo Capo, Riserva dello Zingaro, Castellammare del Golfo, Palermo Partiamo da RC a mezzogiorno di sabato 18 per raggiungere Piazza Armerina.

Traghettiamo da Reggio invece che da Villa San Giovanni perché il biglietto costa solo €10 a tratta. Per imbarcare la nostra auto (Alfa 156) Arriviamo a Villa del Casale (EN), villa romana del IV sec. D.C. Oltre 3500 metri quadrati, la Villa era la residenza di caccia di Massimiliano Erculeo, collega di Diocleziano nella gestione dell'impero romano. Per visitare i mosaici l’orario di chiusura della biglietteria, h 18; ci fanno entrare per ultimi. I mosaici sono bellissimi ed unici. Prezzo del biglietto € 6, ridotto € 3.

Finita la visita, un’ora e mezza circa, ma senza guide, partiamo per Agrigento.

La Sicilia è di una ricchezza infinita di natura, arte, gastronomia e quant’altro. Ma la segnaletica stradale sembra messa per estrazione a sorte.

Comunque arriviamo all’hotel Villa Holiday – via Gabrici, 9 Villaggio Mosè, AG tel. 0922.606332 - trovato su internet; € 55 a persona, in camera matrimoniale con bagno, senza colazione. La signora che ci accoglie è gentile; la camera è “datata” e sembra pulita. In tutti gli alloggi abbiamo avuto l’aria condizionata che abbiamo usato quasi sempre contrariamente alle nostre abitudini: per forza, si toccavano (e superavano) 40° C con una certa facilità.

Mangiare, in Sicilia, non è mai un problema. Si trova ovunque tutto, buono e abbondante.

Facciamo colazione nei bar. Al bar-pasticceria Agorà nei pressi dell’hotel “Valle dei Templi” a Villaggio Mosè, mangiamo uno strepitoso cornetto alla crema di pistacchi. Non c’è bisogno di parlare della qualità della cucina siciliana, né dolce né salata... Secondo giorno a visitare la Valle dei Templi. Sito archeologico bellissimo, molto ampio e senza ombra! Se la visita si fa in periodi caldi, munirsi di cappellino e acqua. Biglietto € 8, ridotto, la metà. Avevamo provato a telefonare ai numeri di telefono presi da alcuni siti, ad esempio http://www.Parcovalledeitempli.It/valledeitempli/ente.Php?cnt=info_utili&cat=ente Non abbiamo avuto risposta; altri numeri trovati su altri siti internet idem. Quindi andiamo. Scopriamo che il sito archeologico era aperto anche dalle 20,30 alle 23, ma ormai che c’eravamo... In verità di sera il luogo, illuminato, è molto suggestivo.

Non consigliamo di sfidare, come abbiamo fatto noi, anche se calabresi adusi al torrido, gli otre 40° C..E’ meglio scegliere periodi più freschi o la visita di sera.

Sopravvissuti all’impresa, alle 16,30 (dalle 11,45 che eravamo entrati) andiamo verso la spiaggia, direzione Porto Empedocle, che nel cartello di ingresso, sotto il nome vero, ha scritto tra parentesi, “Vigata”, la cittadina inventata da Andrea Camilleri, dove opera il commissario Montalbano... Andiamo verso la spiaggia di Realmonte, zona lidi, dove c’è la “Scala dei Turchi” http://www.Scaladeiturchi.Com/. E’ una scogliera di marna bianca, una roccia calcarea e argillosa, di un colore bianco neve.

Molta gente ci si arrampicava sopra; noi, troppo stanchi, l’abbiamo ammirata dalla spiaggia e poi da sopra, dalla strada.

Ad una quindicina di metri di distanza, anch’essa sulla spiaggia, una costruzione in cemento ancora al rustico, su più piani a deturpare uno dei pezzi più belli del litorale siculo meridionale. Assurdità italiane (non esclusivamente siciliane).

Il mare era agitato e c’era vento, ciò che rendeva il tutto molto affascinante. L’ideale per velisti e surfisti (esperti, per evitare di finire in Africa)

  • 13577 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social