Maggio a Firenze a Assisi

Abbiamo programmato da un pò questo viaggetto tra Firenze ed Assisi (anche per sfruttare la settimana della cultura). Giovedì 17/05/07 - Partenza da Roma per Firenze con arrivo al B&B prescelto nelle immediate vicinanze del giardino di Boboli. Dopo una ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Abbiamo programmato da un pò questo viaggetto tra Firenze ed Assisi (anche per sfruttare la settimana della cultura).

Giovedì 17/05/07 - Partenza da Roma per Firenze con arrivo al B&B prescelto nelle immediate vicinanze del giardino di Boboli. Dopo una rapida rinfrescata, ci siamo immersi nella splendida cornice fiorentina e ci siamo diretti dritto dritto verso il magnifico Duomo e Piazza della Signoria. Siamo già stati a Firenze lo scorso anno, ma ogni volta vedere queste bellezze lascia incantati. Poi ci siamo recati alle Cappelle medicee, che prevedevano una simpatica iniziativa didattica di varie scuole, con spiegazioni davvero esaudienti (complimenti agli studenti). Di seguito ci siamo sparati il Museo dell'Accademia godendo, tra l'altro, del Davide ed i Prigioni (tutti di Michelangelo). Meno male che avevamo prenotato, altrimenti con gli ingressi gratis avremmo fatto una coda assurda. Dato che oramai il tempo era trascorso in fretta, abbiamo deciso il rientro alla camera per poi prepararci per uscire per la cena. Il posto prescelto è stato La Casalinga, con una fiorentina sublime.

Venerdì 18/05/07 - Il programma prevedeva inizialmente solo Il Palazzo Pitti ed il giardono di Boboli. In realtà, abbiamo infine deciso una visita allo splendido Museo del Bargello ed all'ancor più bello Museo di San Marco. In quest'ultimo si trovano le celle del convento affrescate dal Beato Angelico, tra cui la famosa Annunciazione, che davvero lasciano di stucco; successivamente, rapida visita al cenacolo di Sant'Apollonia (Anche qui vi erano degli studenti "ciceroni" davvero in forma). Finalmente, dopo tanto girovagare, ci siamo immersi nel verde del giardino di Boboli dove davvero ti perdi tra tanto verde e cultura (da vedere vi sono senz'altro la grotta del Bonaventura, il forte del Belvedere ed il famoso Bacchino). Vista la stanchezza, abbiamo rimandato la visita al Palazzo Pitti al giorno dopo.

Sabato 19/05/07 - Svegliatici di buon'ora, abbiamo lasciato la stanza dato che si doveva partire per Assisi. Non abbiamo comunque rinunciato ad una visita al Palazzo Pitti, che davvero merita sia per la sua struttura sia per il suo contenuto.La quantità di dipinti è così vasta (Tiziano, Raffaello, ecc.) che, nelle brochure distribuite nelle varie dale, parecchie opere di famosi pittori fiamminghi viene considerata di importanza secondaria. E' anche possibile dare un'occhiata agli appartamenti reali che, almeno a mio avviso, mettono in luce un gusto un pò tetro. Partiamo quindi per Assisi, con camera prenotata ad un hotel a Santa Maria degli Angeli. Qui ci rechiamo in visita alla famosa Basilica e subito passiamo in un'altra dimensione rispetto a quella fiorentina: sfarzo zero ma spiritualità al massimo. Vi sono all'interno della Basilica che gentilmente offrono spiegazioni sia sul luogo sia sul Santo (ovviamente San Francesco). Vi è, all'interno, la famosa Porziuncola, che altro non è che il primo nucleo attorno al quale i francescani si sono sviluppati. Dato che oramai l'ora era tarda, abbiamo deciso il rientro in camera e cena al ristorante dell'albergo. Ci siamo dopo recati ad una visita ad Assisi che, di notte, è davvero incantevole.

Domenica 20/05/07 - Abbiamo deciso di recarci ad Assisi con l'auto, che si è rivelata preziosa per recarci anche in quei luoghi fuori da Assisi non raggiunti dal pullman ma assolutamente da vedere. Andando per ordine, in Assisi abbiamo fatto un giro delle chiese e Basiliche più importanti. Tra tutte, la Basilica di Santa Chiara (che conserva il famoso Crocifisso di San Damiano) e, naturalmente, la Basilica di San Francesco. Dire che è meravigliosa è dire poco. Tra tanti affreschi ci si perde e le emozioni sono davvero tante. Si vedono qua e là i segni del terremoto, purtroppo, ma l'insieme è eccezionale. Dato che era domenica e le visite erano limitate, abbiamo deciso di recarci alla Chiesa di San Damiano, che è fuori Assisi, nonchè all'Eremo delle carceri, anch'esso non in paese. Si tratta di luoghi molto belli resi ancor più significativi dalle spiegazioni dei frati francescani. Abbiamo quindi deciso il rientro in albergo, e, per la cena, si è deciso di recarci al Faliero, ristornate self-service con vista Lago di Trasimeno. Si mangia bene e si spende poco Lunedì 21/05/07 - Lasciamo l'albergo e ci rechiamo per un giro turistico vario. Meta obbligata è stata Cascia, che peraltro, avendo appena visto Assisi, mi è sembrata meno interessante. Dopo il sacro, vi è stato un pò di profano, con rapida puntata a Norcia, paesino tranquillo che, in fatto di salumi, non è certo secondo a nessuno. Oramai il viaggio volgeva al termine e si è deciso, con una certa tristezza, il rientro a casa. Che dire!! Il viaggio ci è piaciuto moltissimo e, almeno a Firenze, sarebbe stato certamente molto più oneroso se non ci fossero stati gli ingressi gratuiti ai vari musei. Spero di essere stato di aiuto. Arrivederci a tutti.

  • 550 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social