Sicily una terra da scoprire, il ritorno

…come ci eravamo ripromessi siamo tornati in sicilia….in questa terra di sole mare storia e ospitalità…questa volta abbiamo visitato la parte nord …partenza da Genova il giovedi’ 19 e arrivo a Palermo..da Punta Raisi taxi ( e’ possibile anche prendere ...

  • di MoscaGara
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

...Come ci eravamo ripromessi siamo tornati in sicilia...In questa terra di sole mare storia e ospitalità...Questa volta abbiamo visitato la parte nord ...Partenza da Genova il giovedi’ 19 e arrivo a Palermo..Da Punta Raisi taxi ( e’ possibile anche prendere l’autobus sicuramente piu’ economico) e subito diretti al ns. Albergo Residenze D’Aragona un quattro stelle centrale e nn molto dispendioso con stanze praticamente simili a dei mini appartamenti. Nella splendida Palermo assolutamente da non perdere Teatro Politeama , Teatro Massimo e le relative piazze...Le meravigliose chiese San Giovanni degli Eremiti, Santa Maria dello Spasimo, la Casa Professa (veramente bella) o Chiesa del Gesù, i Quattro Canti, il Duomo, Palazzo dei Normanni...I mercatini rionali Ballarò e Vucciria...Insomma una città piena di angoli da scoprire...La sera vi consigliamo di gustare le specalità del ristorante nei pressi di pzza Politeama “i Vecchietti di Minchiapititto” ( e’ molto conosciuto e frequentato da palermitani).

Il giorno successivo affittata un auto ci siamo diretti verso San Vito Lo Capo, nel tragitto non deve mancare una visita alla Tonnara dello Scopello e alla Cantina sociale Ericina...La sera abbiamo pernottato e cenato presso l’albergo ristorante Al Ritrovo in contrada Castelluzzo a poca distanza da San Vito...E cosa dire se non ANDATECI...Stanze spaziose , luminose ben arredate e curatissime come del resto la cucina ...Un viaggio fra i sapori di questa terra..Veramente superlativo ( e anche i prezzi sono assolutamente contenuti) ...Il mare in questa zona della Sicilia e’ davvero splendente acque cristalline che appena le vedi sei subito tentato a tuffarti...Specialmente nella riserva dello Zingaro parco naturale che si estende sulla costa fra Scopello e San Vito lo Capo...Imperdibile.

Tappa che non deve assolutamente mancare è Erice un paesino in cima ad una collina con innumerevoli scorsi panoramici e moltissime chiese e monumenti in stile medioevale. La sera del Sabato abbiamo cenato al ristorante siculo-arabo Tha’am...Una fusione perfetta tra le due cucine...Assaggiate i vari tipi di cous cous !!!!!!!! Il giorno successivo con tanta tristezza abbiamo lasciato questa zona per dirigerci verso est. Presa l’autostrada a Trapani siamo usciti a Segesta per visitare il tempio e l’anfiteatro, da qui direzione Cefalù...Dove abbiamo lasciato il cuore...Centro curatissimo, allegro, con un mare inutile dirlo bellissimo, pieno di ristorantini, la piazza con il duomo e la suggestiva passeggiata sulle vecchie mura della rocca. Noi per due sere abbiamo cenato sulla terrazza a picco sul mare del ristorante Trapittù. La mattina della partenza, prima di dirigerci verso l’aeroporto, siamo andati a visitare Monreale e il suo maestoso Duomo, dopo esserci gustati un panino al sesamo con pomodoro e formaggio (pane condito) nel Forno a Legna dotato di una panchina proprio fuori il panificio con tanta tristezza per la fine della nostra seconda vacanza in Sicilia ci siamo diretti all’aeroporto con la promessa che non essendoci il due senza il tre, il prossimo anno torneremo in questa meravigliosa terra da scoprire Mosca Gara

  • 1017 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social