CASERTA, LAGO TRASIMENO, PERUGIA, ASSISI e altri

CASERTA – LAGO TRASIMENO – PERUGIA – ASSISI – SPELLO – FOLIGNO – TODI – BOMARZO Parco dei Mostri (VT) – Cascata delle MARMORE – SPOLETO Io e Domenico abbiamo visitato una parte di Umbria nei 5 giorni nel periodo ...

  • di loretta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

CASERTA – LAGO TRASIMENO – PERUGIA – ASSISI – SPELLO – FOLIGNO – TODI – BOMARZO Parco dei Mostri (VT) – Cascata delle MARMORE – SPOLETO Io e Domenico abbiamo visitato una parte di Umbria nei 5 giorni nel periodo di Pasqua.

Quando usiamo la macchina per viaggiare, soprattutto in Italia, io mi scoraggio (nonostante la “Reggio Calabria-Normandia” in macchina di due estati fa; questo racconto e altri su www.Turistipercaso.It ).

Partenza da Catanzaro h 19 destinazione Lago Trasimeno Alloggeremo all’hotel “Torricella” di cui parleremo appresso. Alle 23 circa ci fermiamo a Caserta, Hotel Aurelio *** via Appia, 42 - Casapulla – CE, trovato su www.Bookingonline.Com. 68 € la camera per 2, compresa colazione, un prezzo di 4 € inferiore a quanto offerto su www.Venere.Com e altri siti. Visti i diversi prezzi telefoniamo, ottenendo così la conferma del prezzo più basso. L’hotel si raggiunge facilmente:è a poche centinaia di metri dall’uscita dell’autostrada Caserta Nord.

Ceniamo presso il ristorante-pizzeria “O’ caprettaro”, consigliatoci dal portiere dell’hotel, il quale gentilmente telefona per accertarsi se fosse ancora aperto. Si trova sulla stessa via Appia, dall’altra parte del marciapiede rispetto all’hotel, a circa 300 mt. Dato l’orario abbiamo consumato pizza e birra (per una media di 9 € a testa); ho avuto l’impressione che la cucina sarebbe stata gradevole.

La mattina seguente andiamo a visitare la Reggia di Caserta. (6 € l’ingresso) Rispetto a quella di Versailles, che abbiamo visitato alcuni anni addietro, questa, secondo noi, è stata realizzata con maggior gusto. Insomma, si a sontuosità e opulenza come la quasi gemella francese, ma con uno splendido tocco italiano.

Tocco che, però, ritroviamo anche nel parco... troppo trascurato... Già meglio, invece, lo stupendo giardino inglese. Vista la bellissima giornata siamo andati (e tornati) a piedi fino in fondo alla cascata che alimenta le grandi fontane e vasche. Tra andata e ritorno fanno 7 km, fra cocchieri e pullman che vanno su e giù per portare i visitatori. Il pullman costa 1 €; la tariffa per il cocchio è di 10 € a persona (anche se a noi il cocchiere ha proposto uno sconto – 15 € per entrambi). E’ disponibile anche un servizio di noleggio biciclette, ma non conosciamo i prezzi. Vista la Reggia pensavamo di rimetterci in viaggio per l’Umbria, ma sentendo uno strano rumore provenire dalla macchina cerchiamo un’autofficina. Proprio nel centro di Caserta troviamo l’officina del Sig. Ciro Natale (Via Roma, 133 Caserta – tel. 0823/320445): gentile e simpatico, come i suoi collaboratori. Ci ha sostituito le pasticche dei freni anteriori, ha controllato i livelli dei liquidi e ha sistemato un piccolo difetto dell’impianto elettrico per 80€. Onesto e velocissimo. All’altezza di Roma inizia il traffico delle vacanze pasquali, ma nella direzione opposta alla nostra: noi siamo in controtendenza... il vantaggio di vivere al sud... Verso sera arriviamo nei pressi di Assisi in un’ambientazione molto suggestiva: oltre al paesaggio è il venerdì santo. Tutti quei luoghi illuminati sembrano fermi mille anni addietro e sono diversamente godibili a seconda se si è pellegrini, turisti o viaggiatori.

L’enorme ricchezza di storia, di arte, di natura e di spiritualità ci ha semplicemente stordito.

Dalla statale, la chiesa di Santa Maria degli Angeli ci appare con la sua enorme “cupola bella del Vignola”, illuminata e decidiamo di fermaci. Chiamiamo prima in albergo e ci viene detto che l’hotel chiude a mezzanotte, orario entro il quale fare necessariamente il check.In. Entriamo nella chiesa dove fervono i preparativi per la Via Crucis; pertanto, abbiamo potuto visitare solo la Chiesa e la Porziuncola (X-XI sec), cioè la chiesetta nella chiesa

  • 5795 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Turisti Per Caso.it
    , 10/1/2011 12:45
    I contributi pubblicati su rivista e guide sono tratti dal nostro sito. Puoi provare anche tu a inviare qualche diario di viaggio, potrebbe essere selezionato per comparire sul magazine! :)
  2. Fata Morgana
    , 3/1/2011 12:57
    Questo racconto di viaggio l'ho letto anche nelle "Guide per caso" pubblicate da TPC che ho trovato in edicola.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social