Elba: un'angolo di paradiso

Pur essendo passato quasi un anno dalla mia vacanza mi piange ancora il cuore quando riguardo le splendide foto scattate all’Elba la scorsa primavera. Pur essendo a maggio, quindi bassa stagione e la differenza di spesa fra una casa vacanza ...

  • di amaliadelana
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Pur essendo passato quasi un anno dalla mia vacanza mi piange ancora il cuore quando riguardo le splendide foto scattate all’Elba la scorsa primavera.

Pur essendo a maggio, quindi bassa stagione e la differenza di spesa fra una casa vacanza e l’albergo è poco rilevante, ho optato per un’ appartamento perché questo mi avrebbe dato dato maggiore libertà. Cercando su internet ho scelto, a differenza della tanto menzionata Capoliveri una località forse meno conosciuta, ma a mio parere molto più bella nel golfo di S.Andrea nella quale ho trovato un piccolo ma grazioso residence www.Annahome.Com immerso nel verde con la possibilità per il mio bambino di giocare senza alcun pericolo e a due passi da una piccola spiaggia di sabbia incastonata tra le scogliere del Cotoncello, che non hanno niente da invidiare a quelle della Sardegna.

Dato che siamo amanti del Trekking, da lì abbiamo potuto fare delle splendide passeggiate sulle rigogliose montagne della parte ovest dell’isola come Monte Giove, Monte Perone e quello più alto dell’isola e dal quale si gode di una vista mozzafiato e cioè Monte Capanne, quest’ultimo è anche attrezzato con una cabinovia per i più poltroni.

Per mangiare, mentre il giorno prediligevamo un panino, la sera andavamo al ristorante “Il Faro” sulla strada per Marina di Campo dove si mangia un’ottima pizza, oppure al più vicino “Oleandro” dalla cui terrazza si godono dei tramonti verso la Corsica indimenticabili.

Due escursioni veramente da consigliare sono quelle in barca; infatti un giorno partendo da Marciana Marina abbiamo fatto il giro di tutta la costa occidentale e abbiamo avuto la possibilità di vedere il fondale marino rimanendo a bordo di questa e addirittura un relitto di un’imbarcazione affondata da decenni vicino a uno scoglio. Un altro giorno invece ci siamo imbarcati da Marina di Campo per arrivare all’isola di Pianosa dove dopo una breve gita nel paese e a vedere i “resti” del carcere ci siamo sistemati nella caraibica spiaggia di “Cala Giovanna”.

Per la traversata abbiamo scelto la compagnia pubblica Toremar che abbiamo ritenuto essere più economica di quella privata. Noi eravamo in auto perché avendo un bambino piccolo è più comodo, comunque arrivando sul porto a Portoferraio abbiamo visto che ci sono molti rent dove poter affittare motorini o macchine.

Purtroppo quest’anno ho avuto le ferie in inverno e non sono potuta tornarci... spero x l’anno prossimo!

  • 898 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social