Val D'Orcia tour

Colto da un improvviso raptus vacanziero decido, nel giro di 3 giorni di fare una toccata e fuga in Toscana e più precisamente nella zona di Siena e la Val D'Orcia.. Era da tanto, però che mi frullava in testa ...

  • di marcov.78
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Colto da un improvviso raptus vacanziero decido, nel giro di 3 giorni di fare una toccata e fuga in Toscana e più precisamente nella zona di Siena e la Val D'Orcia.. Era da tanto, però che mi frullava in testa questo luogo, famoso per i paesaggi, i paesi, l'arte, i vini, e tanto altro.

Prenoto via internet una notte in un albergo in centro a Siena (Il Cannon d'Oro, prezzo 84 Euro la notte camera doppia con prima colazione, posizione eccellente), e per il viaggio prendo su la mia affidabile vettura (tanto siamo solo in due). La mattina della partenza ci si alza presto e alle 8 entriamo in autostrada; dopo 3 ore usciamo a Chiusi-Chianciano e prendiamo la direzione di Montepulciano. Che bello! Appena immessi sulla strada normale si possono già apprezzare le colline fantastiche e il verde curatissimo di questa zona...E' un vero spettacolo per gli occhi!! Durante il tragitto attraversiamo Chianciano Terme, che mi sembra Rimini a ferragosto: un casino incredibile di persone, auto, alberghi... Un pandemonio! Dopo pochi Km avvistiamo Montepulciano (da lontano si distinguono numerose torri, una costante delle località del Senese); noto che anche qui c’è un po’ troppo affollamento però siamo ancora in agosto..Pazienza..In questa splendida cittadina il tempo sembra essersi fermato: mura di cinta, torri, antiche case, chiese, vialetti e vicoli caratteristici, atmosfere medievali... Lo abbiamo girato in lungo e in largo con enorme soddisfazione; dopo aver recuperato la macchina abbiamo fatto tappa a Pienza, altro paesino delizioso dal sapore antico con i palazzi antichi e le sue piazze magnifiche; qui abbiamo pranzato in un ristorante a metà strada fra il rustico e il turistico ma le pietanze servite si sono rivelate squisite e a prezzi ragionevoli; abbiamo scelto bene...Ci sono tanti ristoranti presenti nei centri turistici e tutti con i prezzi esposti all’esterno.. Qui si va a sentimento, se si è ispirati da un posto in particolare si entra e basta..Naturalmente ordinando le prelibatezze locali: pici, pappardelle, pecorino, selvaggina e naturalmente i rinomati vini toscani quali Chianti, Vernaccia, Brunello, Rosso di Montalcino e altri...Lasciata Pienza a metà pomeriggio abbiam fatto rotta verso Siena. Messa l’auto in un garage e raggiunto l’albergo in pieno centro dove prendiamo possesso della camera e depositato i pochi bagagli al nostro seguito, decidiamo di uscire a perlustrare questo centro storico che non ha eguali: anche qui l’atmosfera medievale si respira a mille; i maestosi palazzi dell’antichità costellano le stradine lastricate in pietra; e per accentuare ulteriormente quest’aria antica, proprio quel giorno sono in corso i festeggiamenti con banda, sbandieratori, musici e giullari attraverso le vie cittadine per portare in trionfo la contrada della Selva, vincitrice del famoso palio disputatosi il giorno prima. Onore e gloria al vincitore!! Tappa obbligata in quel di Siena è, ovviamente la Piazza del Campo...E’ imballata di turisti, ma non ci do peso perché vengo letteralmente ipnotizzato dalla bellezza e magnificenza di questo salotto buono nel cuore della città! L’ovale circondato da sontuosi e antichissimi edifici è di un effetto scenografico enorme, che ha il suo culmine nella torre del Mangia, splendida meraviglia concepita dai nostri avi. Per salire sulla torre si paga 5 euro e bisogna fare la fila, ma ne vale la pena: ogni scalino, ogni metro che si percorre è intriso di storia e lo spettacolo che si gode dalla cima è mozzafiato( più di 100 metri).Altra tappa obbligata è il sontuoso Duomo, un trionfo di arte, storia e bellezza! Peccato che in parte fosse coperto causa restauri..

Annunci Google
  • 1745 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social