CINQUE TERRE da non perdere

Un piccolo weekend di svago, lontani da tutto e tutti,,,per ricaricarsi un po'! C'era da scegliere un posto vicino, bello, possibilmente ricco di cose da scoprire. Le 5 terre,,,ci sarà pure un motivo se sono patrimonio dell'Unesco! Viaggio in macchina, ...

  • di Nami
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Un piccolo weekend di svago, lontani da tutto e tutti,,,per ricaricarsi un po'! C'era da scegliere un posto vicino, bello, possibilmente ricco di cose da scoprire.

Le 5 terre,,,ci sarà pure un motivo se sono patrimonio dell'Unesco! Viaggio in macchina, partenza di venerdi mattina.

Arrivo in 2 orette, viaggiando tranquilli e senza fretta.

Avevamo prenotato 2 notti all'hotel Punta Mesco di Monterosso al mare,,,euro 85,00 a notte a camera.

La zona non sembra carinissima, l'hotel invece lo è eccome! Stanza accogliente, luminosa, piccolo balconcino privato con sedie e tavolino,,,peccato sia marzo e la sera faccia parecchio freddo! Lasciamo giù le borse e facciamo un primo giro di monterosso, siamo vicinissimi al mare e alla stazione.

Il paese è diviso in 2 parti...Una sul mare piena di ristorantini, bar e hotel sulla spiaggia, l'altra che si raggiunge oltrepassando una galleria, dove si ha la chiesa, tantissimi negozi e negozietti, ristoranti, bar e negozi con prodotti tipici.

Avendo già mangiato, dedichiamo tutto il pomeriggio a fare nulla! Passaggiamo, e andiamo in stazione ad informarci sulla Cinque Terre card,,,una tessera che ti permette di viaggiare in treno per tutte le 5 terre - fino all'ultima da dove parte la famosa camminata degli innamorati.

La prediamo (10,00 euro a testa) per il giorno dopo.

Andiamo poi sulla spiaggia e ci sediamo quasi in riva, al tramonto.

C'è qualche scolaresca in gita, molti stranieri.

La sera ceniamo al ristorante Belvedere (nella parte dopo la galleria) che è degli stessi proprietari dell'hotel e che essendo ospiti dell'albergo offre un ricco menu ad un prezzo convenzionato (18,00 euro a testa). Ristorante con veranda sul mare, anche se dato la stagione ceniamo all'interno.

Mangiamo tanto e bene e dopo un altro giretto, arriva il gelo di marzo e ci rintaniamo in camera.

Crolliamo a letto e il giorno dopo colazione ricca ad abbondante in una luminosissima sala dell'albergo.

Partiamo poi verso Riomaggiore (l'ultima delle cinque terre) - da dove ciò parte la camminata! Teneto conto che ogni paese è a 5 minuti di treno dall'altro.

Facciamo una mini fila, e via si cammina! si è su uno strapiombo sul mare, vertiginoso, ma spettacolare!!! Scogli imponenti, il mare blu e il sole che luccica sull'acqua,,,e poi tanto verde.

Indimenticabile,,,paesaggi da togliere il fiato.

Camminiamo parecchio ed arriviamo a Manarola, entriamo nel paese, prendiamo delle focacce per pranzo, mangiamo su uno spiazzo su degli scogli e dopo mangiato ripartiamo.

Dopo un po' il sentiero pavimentato finisce e inizia una "scalata" nei boschi sempre recintata, ma sullo sterrato.

Chi non se la sente, può tranquillamente farmarsi quando vuole ed abbandonare il sentiero.

Consiglio quindi scarpe comode! Passa un'altra ora di cammino ed eccoci a Corniglia - giro per il paese bello e caratteristico come gli altri e via di nuovo.

Paesaggi, stradine e case molto liguri e aria di mare.

La passeggiata sembra nn finire + e la stanchezza inizia a farsi sentire. Siamo ormai a Vernazza e da lì anzichè proseguire per Monterosso, prendiamo il treno e torniamo alla base.

Con la card potete fare ciò che volete, prendere il treno dove si vuole e quando si vuole.

Avremmo voluto fermarci a cena in un altro paese tra gli altri 4 bellissimi che abbiamo visto, ma l'esigenza di una bella doccia calda si impone su tutto.

Usciamo per cena, e andiamo sempre nella parte di Monterosso più piena di locali. Cena in un ristorante pizzeria "Da Edy" (ca 20,00 euro in 2)e poi solito giro per dare un occhio ai negozi per i possibili acquisti del pre-partenza la mattina seguente (domenica) altra colazione abbondante e dopo aver caricato le borse in macchina (il parcheggio dell'hotel è privato) facciamo un ultimo giro.

Compriamo cartoline, piccoli souvenir e soprattutto olio, pesto e salsa di noci in una bottega dove un signore gentilissimo ci fa degustare di tutto, di +.

Mangiamo una pizza al volo, buonissima e restiamo un po' a contemplare il mare splendido.

Primo pomeriggio, si riparte! Peccato sia finita, il weekend di total relax è andato alla grande,,,torno davvero rilassata e con ancora negli occhi le splendide 5 terre!

  • 2253 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social