Lampedusa

Siamo partiti di domenica pomeriggio da Torino con il volo che ha fatto scalo a fiumicino e siamo arrivati alle nove di sera. All'aeroporto ci attendeva la ragazza che ci ha affittato la casa per qualche giorno. Molto gentile e ...

  • di topetta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo partiti di domenica pomeriggio da Torino con il volo che ha fatto scalo a fiumicino e siamo arrivati alle nove di sera. All'aeroporto ci attendeva la ragazza che ci ha affittato la casa per qualche giorno. Molto gentile e disponibile ci porta in questo appartamento molto carino , uniche pecche sono la vicinanza alla strada principale e l'acqua calda che purtroppo non basta.. Il tempo sfortunatamente non ci e' stato di grosso aiuto , ha cominciato a piovere ininterrottamente per due giorni , quindi non siamo riusciti a raggiungere il mare.Cosi per ammazzare il tempo abbiamo voluto fare un giro dell'isola con un'auto noleggiata sempre dalla nostra gentile padrona di casa .Ebbene l'isola non offre granche' paesaggio quasi lunare , brullo e piatto .Ci sono solo un paio di strade che permettono di girare l'intera isola e durante il percorso non c'e' un granche' da vedere. Pero' se ci si avvicina sugli strapiombi si possono ammirare pscogliere alte piu' di 50 metri e dritte come se tagliate con un coltello...Certo mette paura , ma e' davvero incantevole , anche se sicuramente con un po' piu' di luce avrebbe avuto piu' senso..I giorni seguenti abbiamo deciso di spostarci in un villaggio situato nella parte nord est a cala creta dove alloggiavamo in una casetta fatta di pietra chiamate dammusi e tipici di Lampedusa. Ci siamo trovati benissimo , il mare era a due passi , silenzioso e ventilato e la sera si poteva ammirare la luce del faro sulla scogliera che illumunava a tratti... In questo villaggio ci davano anche la colazione e i prezzi erano piuttosto altini anche in questo periodo dell'anno . Ma ne valeva la pena.

Finalmente dopo due giorni il sole ci regala un po' di luce e noi , armati di stuoini decidiamo di andare alla spiaggia piu' famosa dell'isola chiamata isola dei conigli. Per raggiungerla bisogna lasciare la macchina e camminare giu' per una strada in discesa che da sulla scogliera per almeno 15 minuti. Sembra lontano ma appena girato l'angolo si intravede questa piccola isola a qualche metro dalla terra ferma che guarda sulla spiaggia bianca con un mare che sembra una piscina. I colori sono meravigliosi l'acqua e calda , l'unica seccatura e' che e' strapieno di gente e la spiaggia e' molto piccola , sembra di stare a Riccione a ferragosto.Non ci aspettavamo tutta questa gente , ma alla fine siamo stati bene lo stesso... L'ultimo giorno il tempo era ancora uggioso ma abbiamo deciso comunque di fare il giro dell'isola in barca nonostante fosse stato dichiarato mare grosso.Ci accoglie il capitano della barca , P. , un simpatico e gentile siciliano dalla pelle molto scura , con l'aria di chi se l'e' vissuta tutta, Con noi un'altra ventina di persone .Alla partenza il mare era davvero molto grosso e la pioggia contonuava a scenderfe , ma raggiunta una delle tante calette che circondano l'isola un po' di sole e' riapparso e i colori dell'acqua sono diventati piu' nitidi . L'isola di Lapmedusa e' piena di grotte e di calette meravigliose, paradiso dei sub , e scogliere a strapiombo sull'acqua che sembrano voler proteggerla da intrusi, quasi inaccessibile. Ad ogni caletta P. Si fermava e lasciava fare il bagno... Per pranzo ci siamo fermati in una caletta e li ci hanno cucinato del buon pesce fresco servito anche con un antipastino e il dolce. Da fare asssolutamente questa escursione!! la consiglio a tutti e soprattutto a chi piace fare snorkeling , anche perche' il prezzo e' ragionevole e si sta fuori tutto il giorno , col pranzo compreso. No assolutamente a chi soffre di mal di mare , in ogni angolo dell'isola il vento cambia e lil mare puo' essere grosso .. venerdi' ultimo giorno: dobbiamo partire . Mi rincresce andare via anche perche' finalmente il caldo era tornato e valeva la pena restare.

Resoconto della vacanza: Da vedere sicuramnete , occhio ai prezzi dei ristoranti e agli alloggi , i prezzi che vi dicono sono sempre a persona e non a coppia.. Il brutto dell'isola: la spazzatura ovunque che circonda le strade ma soprattutto gli spazi aperti nel bel mezzo dell'isola.. Buon viaggio

  • 199 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social