Caltanissetta, cuore di Sicilia

In occasione di un matrimonio di mio nipote, abbiamo trascorso una settimana in Sicilia stazionando nel cuore geografico della Sicilia, Caltanissetta. Io con il resto della comitiva (all'incirca una decina di persone), tutte invitate al matrimonio, partiamo dall'aeroporto di Venezia ...

  • di olegna78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

In occasione di un matrimonio di mio nipote, abbiamo trascorso una settimana in Sicilia stazionando nel cuore geografico della Sicilia, Caltanissetta.

Io con il resto della comitiva (all'incirca una decina di persone), tutte invitate al matrimonio, partiamo dall'aeroporto di Venezia con volo Wind Jet.

Ho dimenticato di dire la nostra provenienza: friulana.

Arriviamo a Catania, e ad accoglierci è un caldo secco ed un caos di auto.

Noleggiamo un'auto e ci dirigiamo in direzione dell'autostrada GRATUITA per Palermo.

Dopo neanche un'ora di strada, attraversando l'interno dell'isola, con paesaggi di terra bruciata e brulla, arriviamo a Caltanissetta.

Una bella cittadina, moderna, con ampie strade e palazzi nuovi.

Alloggiamo presso l'Hotel Giulia con una spesa di 65 € a notte per un doppia e colazione. Altri invece alloggiano presso il B & B Piazza Garibaldi, all'incirca allo stesso prezzo.

Entrambi sono situati nel centro storico della città, e sono veramente accoglienti con personale disponibile.

Qui abbiamo messo le "tende" ed è stato il nostro punto di partenza per le varie visite effettuate, sfruttando, appunto la centralità della città nissena, che è fornita di sufficienti e discreti punti di collegamento.

Partendo da Caltanissetta, abbiamo visitato Cefalù (40min. Di auto), Palermo (1 ora), Agrigento (40 min), Piazza Armerina (40 min), Catania (60 min), Siracusa (1ora30min), Taormina (1ora50min), Etna (1ora40min) Natuaralmente abbiamo visitato altri posti come Acireale, AciTrezza, Sciacca, Scala dei Turchi, Monreale, Bagheria, ecc.

Tutti viaggi che si possono fare benissimo in giornata.

Di Caltanissetta, invece, consigliamo di visitare il centro storico con le sue tante chiese e palazzi. Il nuovo museo archeologico, l'abbazia di Santo Spirito, il monumento al Redentore, le miniere di zolfo abbanonate, la riserva Imera, le maccalube di Santa Barbara, (vulcanelli di gas), ecc.

Da segnalare parecchi ristorantini e pizzerie davvero buone.

Il Teatrino, L'angolo Divino, La luna nel pozzo, Il covo del pirata, Fuori Orario, per dirne alcune.

Da visitare il mercato giornaliero della Strata Foglia, dove è possibile, a prezzi incredibilmente, bassi acquistare tutta la frutta, verdura e formaggi che volete, accompagnati dalle immancabili "vanniate" dei venditori.

Da assaggiare le Panelle, i calzoni del panificio Garzia, le arancine, i dolci presso la pasticceria Fiorino, i torroni dal laboratorio Geraci ed i panini da Parisio. Da provare le bruschette calde con pomodoro fresco e con olio fatto in casa.

Insomma siamo tornati ad Udine con circa 2 chili in più ciascuno.

Concludendo, alcuni di noi erano già stati in Sicilia, altri, come me, era la prima volta, ed aver soggiornato nella città di Caltanissetta all'interno della Sicilia, è stata un'ottima scelta grazie alla sua posizione strategica e grazie anche ai suoi prezzi molto bassi.

Per maggori info vi segnalo il sito internet www.Caltanissettaonline.Com, dove troverete vari link ed informazioni varie.

Alla prossima.

  • 1166 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social