Sicilia in solitaria. Eolie, Siracusa e dintorni

Fine Luglio 2006. Parto per la terza volta per la Sicilia e viaggio da solo. Direzione Eolie, poi Siracusa e la parte meridionale della Sicilia e infine Taormina e il catanese. Prima meta Lipari. Decido di imbarcarmi da Napoli con ...

  • di Alfry
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Fine Luglio 2006. Parto per la terza volta per la Sicilia e viaggio da solo.

Direzione Eolie, poi Siracusa e la parte meridionale della Sicilia e infine Taormina e il catanese.

Prima meta Lipari.

Decido di imbarcarmi da Napoli con macchina al seguito con la compagnia Siremar e, superate le formalità dell’imbarco, finalmente si parte!! Il viaggio è abbastanza tranquillo anche se l’arrivo previsto a Lipari è intorno alle 12.30 del giorno dopo...Quindi quasi 16 ore di navigazione, una vera e propria traversata. Sconsiglio quindi vivamente, per chi decidesse di andare alle Eolie, di viaggiare con la Siremar partendo da Napoli...È preferibile un aliscafo o, se si viaggia in auto, andare fino a Milazzo e poi imbarcarsi da li..Credo si faccia molto prima.

Arrivo a Lipari intorno alle 13 un po’ assonnato ma la giornata è bella, fa molto caldo, faccio un po’ di foto e già dalla nave l’isola mi è sembrata subito molto carina.

Appena sceso dalla nave mi si avvicina un addetto del comune che mi chiede una specie di tassa di accesso all’isola di 1 € che mi viene spiegato servirà per mantenere in condizione sempre migliori l’isola. Sarà ...Ma a me è sembrato una sorta di pizzo.

Arrivo finalmente al mio piccolo hotel che si chiama Villa Diana ed è a duecento metri a piedi dal centro ( forse non proprio duecento ma comunque vicino). Da qui si ha una splendida vista dell’isola con il castello in primo piano. La gentilezza e il rapporto famigliare creato dai proprietari mette davvero a proprio agio. Quindi lo consiglio per un soggiorno tranquillo e non troppo dispendioso.

Posate le valigie, la voglia di mare e di iniziare a esplorare l’isola è tanta. A Lipari una cosa carina è che ci sono delle piccole società che dal porto organizzano il trasporto navetta + barca per poter raggiungere le varie spiagge. Tra queste spiagge a mio avviso la più carina è quella di Spiagge bianche, la più selvaggia quella di valle Muria, la più movimentata quella di White Beach dove ogni pomeriggio c’è musica sulla spiaggia e si balla al ritmo di salsa e latino americano.

Quella che mi è piaciuta di meno è la Spiaggia di Pomice..Un po’ sporca e il paesaggio intorno è un po’ desolante.

Il mare a Lipari tendenzialmente è pulito ..Anche se l‘ho trovato pieno di meduse ..Pare che fossero concentrate quasi tutte li .. Sono arrivate fino alla riva e qualche persona è stata punta seduta addirittura sul bagnasciuga; per fortuna ero “armato” di penna stick all’ammoniaca..

Lipari by night mi è piaciuta molto..La sera c’è un bel passeggio, molto carino il corso, con diversi localini tra cui segnalo “l’Approdo” dove fanno musica dal vivo. Poi Marina corta, la parte orientale di Lipari, è molto carina con una bella piazzetta e anche qui musica dal vivo. Dopo un paio di giorni decido, insieme ad altre ragazze conosciute in loco, di fare una escursione per visitare Panarea, Stromboli e vedere in notturna la sciara del fuoco.

Panarea l’ho trovato carina ma un po’ troppo artificiale per i miei gusti, mentre Stromboli è davvero l’isola nel vero senso della parola. Selvaggia, affascinante, con un mare incredibilmente blu e con la presenza sempre vigile del vulcano che sembra quasi parlarti.

La sosta a Stromboli purtroppo è solo per un paio di ore.

Ormai è sera e si può ripartire subito con la barca per vedere la “sciara del fuoco” dello Stromboli.

Il mare è un po’ mosso e si fa davvero sentire ma l’attesa per questo spettacolo incredibile fa sopportare tranquillamente anche questo

  • 5567 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social