Sicilia 2006: sole e cultura

Due settimane di vacanza in Sicilia lasciano il segno per le innumerevoli opportunità offerte dall’isola. Questo un diario di viaggio di una vacanza familiare, troverete soprattutto riferimenti a luoghi di cultura e notizie su località balneari della Sicilia centro-orientale: scrivo ...

  • di claumore
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Due settimane di vacanza in Sicilia lasciano il segno per le innumerevoli opportunità offerte dall’isola. Questo un diario di viaggio di una vacanza familiare, troverete soprattutto riferimenti a luoghi di cultura e notizie su località balneari della Sicilia centro-orientale: scrivo per ricambiare le preziose informazioni che ho potuto trarre dai resoconti di altri “turisti per caso”, in fase di preparazione di questa mia vacanza.

Bene, siamo in tre, io (Claudio) mia moglie (Stella) e mio figlio quasi quindicenne (Riccardo) all’ultima vacanza con i genitori, temo.

Sabato 8 luglio 2006 Partenza dall’aeroporto di Venezia, dove giungiamo accompagnati da una nostro caro amico (Michele), moralmente obbligato da mia moglie a svolgere il servizio taxi, per l’occasione. Il volo Alpi Eagles prenotato via Internet è per le 18.10, ma subito la prima sorpresina, due ore di ritardo, che poi diventeranno quasi tre: inganniamo l’attesa nel fresco del bel aeroporto tra negozietti, bar e la veduta degli aerei dalle grandi vetrate comodamente seduti. Intuiamo che una quarantina di vocianti ragazzi del Tennis Club Mediterraneo, tutti con le maglie arancione, saranno nostri compagni di viaggio perché rientrano in Sicilia (ma non daranno fastidio in aereo, se non ad un malcapitato signore costretto più volte ad alzarsi per farli passare).

Finalmente intorno alle 21 si parte e alle 22.30 siamo già sul suolo siculo: l’aeroporto di Catania non mi fa una gran impressione, ma ho fretta di ritirare l’auto a noleggio, anch’essa prenotata via Internet con Auto Europe, 435 euro per due settimane. Ci viene assegnata una Renault Clio dCi 1,5 con solo tre mesi di vita e 4800 Km, ottimo! Via subito per il villaggio (questo prenotato invece attraverso un’agenzia di viaggi), destinazione Mascali, 12 Km da Taormina, 45 Km a nord dell’aeroporto.

Il custode notturno ci porta alla nostra dimora, è mezzanotte, posiamo le valige ed usciamo a cercare un posto per mangiare: tre buonissime pizze, coca cola, acqua e caffè per tre, 25 euro! Buon inizio!!! Domenica 9 luglio 2006 Dopo un’abbondante colazione, cominciamo a guardarci attorno, il paese di Mascali (CT) non è un granché, pochi negozi, niente lungomare, il tutto un po’ degradato. Il nostro villaggio, immerso nel paese, si chiama “Fondachello Village” ed è un bel villaggio, curato, con tre piscine, tanto verde, manca però un bar interno. L’appartamento invece non ci convince, sporchino, mobile cucina vecchio e malconcio, vari problemi verranno risolti in giornata dal manutentore, ma le addette alla reception non brillano certo per cortesia e si nascondono dietro palesi bugie ( tutto pieno!) alla nostra richiesta di cambiare alloggio.

La prima spesa la facciamo in un centro commerciale di Giarre ( che caos attraversare questo paese, c’è sempre la coda ! ).

Pomeriggio nella spiaggia riservata al villaggio (per fortuna, perché quella libera è sporca a causa dell’abitudine di campeggiare in spiaggia nel week end): la spiaggia è sassosa, il mare un po’ deludente, sempre mosso e subito profondo, anche se limpido.

Lunedì 10 luglio 2006 Tempo incerto, decidiamo di andare a Taormina: parcheggio salasso, 6 euro per tre ore, non si può pagare di meno nemmeno se ti fermi un’ora. La città tutta arroccata è molto signorile e carina ma anche molto ad uso turistico, i prezzi altini, non esageratamente alti. Visitiamo il Teatro Greco, meraviglioso così aperto dall’alto sul golfo di Naxos, la via del passeggio centrale, la piazzetta ..

  • 1359 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social