Cilento

23 maggio 2004 domenica Come da programma partiamo verso le quattro del mattino. Pioviscola durante il viaggio. Verso Pompei non viene il sole, ma smette di piovere. Usciamo a Battipaglia e prendiamo la statale per Acropoli. In poco tempo raggiungiamo ...

  • di graziano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

23 maggio 2004 domenica

Come da programma partiamo verso le quattro del mattino.

Pioviscola durante il viaggio. Verso Pompei non viene il sole, ma smette di piovere.

Usciamo a Battipaglia e prendiamo la statale per Acropoli.

In poco tempo raggiungiamo la ridente cittadina e l’albergo Serenella.

Il primo impatto con il paesino e con l’albergo è buono. Dal balcone della camera osserviamo un paese ordinato e tranquillo come il mare che abbiamo a cinquanta metri.

Ci sono diversi pescatori.

Siamo a pensione completa: il pranzo è alle tredici.

Verso le diciassette, dopo un riposino, decidiamo di andare in giro per la “vecchia Agropoli”. Ci arriviamo attraverso una zona pedonale che in circa mezz’ora ci porta al castello medioevale da cui vediamo il golfo e il porto.

24 maggio 2004 lunedì Dopo una notte con un forte temporale, la mattina, quando scendiamo a far colazione, il cielo è sereno ma tira vento.

Partiamo per la zona archeologica di Paestum, l’antica Posidonia.

Alle nove entriamo agli scavi: l’ingresso è gratuito. E’ la settimana della cultura. Il parco archeologico si estende per circa trecento metri: il primo tempio che incontriamo è quello dedicato a Cerere (Atena) e sorge isolato su un colletto tra pini e ulivi. Da qui, circa duecento metri più a sud, si snoda la vecchia città: ruderi dell’anfiteatro, della piscina, della palestra, di edifici religiosi e civili; troviamo poi il tempio di Nettuno (Apollo) accanto alla basilica di Era.

Adesso, mentre scriviamo abbiamo alla nostra sinistra Cerere, alla destra Nettuno ed Era, di fronte il museo e sul capo il sole nascosto da una nube.

Il museo è ricco di reperti e ben tenuto: notevoli sono le pitture murarie di tombe greche che qui sono esposte; gli oggetti in esse ritrovati sono collocati in numerose teche.

Fra tutte spicca al famosa “tomba del tuffatore”.

Il museo, al piano superiore, ha una sezione dedicata alla Paestum romana.

Nel pomeriggio, raggiungiamo in macchina, circa dieci km a nord di Acropoli, la foce del Sele, dove c’è una spiaggia.

Al ritorno, ci fermiamo alla spiaggia di Trentova a prendere il sole e ad ammirare il panorama.

25 maggio 2004 martedì

Oggi andiamo a Capri.

Poco dopo le sei una navetta ci preleva in albergo e in circa un’ora e mezzo ci porta a Salerno dove ci imbarchiamo per Capri.

Fa freddo sulla nave; attracchiamo verso le undici.

La funicolare ci conduce alla celebre “piazzetta” e, da ora in poi, i nostri occhi rubano scorci incantevoli di mare e cielo. Saliamo fino alla Villa di Tiberio ove sono numerosi belvedere a strapiombo sul mare.

E’ questo il alto est dell’isola; da qui si vedono sia il lato sud che il lato nord.

Ridiscendiamo a Marina Grande, passeggiamo lungo il mare al porto e compriamo alcuni ricordini.

Alle diciassette la nave riparte in direzione di Salerno. 26 maggio 2004 mercoledì Oggi è il giorno che abbiamo dedicato alla scelta dei regali.

Per questo, unendo l’utile al dilettevole, andiamo a Vietri dove le sue lodate ceramiche ci consentono una vasta scelta. Andiamo poi a Ravello da dove possiamo guardare la costa amalfitana con una prospettiva diversa dal solito: dall’alto.

Il ritorno all’albergo è piuttosto movimentato per il traffico.

Il pomeriggio è dedicato al relax e alla pesca.

Avevamo pensato di andare ad Ercolano, ma è difficile da raggiungere in breve tempo con la macchina e con il treno perdiamo troppo tempo.

27 maggio 2004 giovedì

Nell’albergo c’è un poster della torre medioevale di Velia

  • 2311 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social