Giordania e Israele fai da te

Viaggio in autonomia e in sicurezza tra siti archeologici e religiosi, deserto, mare e città

  • di unavaligiaperdaniela
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Giordania e Israele dal 9 al 21 Novembre 2017

09 NOVEMBRE 2017: PARTENZA DA MALPENSA PER AMMAN

Ecco ci siamo: con il solito ampio anticipo (non si sa mai di trovare un imprevisto) arriviamo a Malpensa; il nostro volo Aegean Airlines per Amman con scalo ad Atene parte in orario alle 17.10 (costo per due persone euro 263 prenotato su eDreams). Sull'aereo ci servono la cena, buona cosi come pure il servizio. Ad Atene abbiamo lo scalo di circa 3 ore e alle 23:50 ci imbarchiamo per Amman dove arriviamo puntuali alle 2:05.

10 NOVEMBRE 2017: AMMAN E JERASH

Dopo le solite formalità di documenti e bagagli, ritiriamo la macchina in aeroporto da Thrifty (costo euro 235, km illimitati, con protezione completa per 8 gg, prenotata su Rentalcars.com), cambiamo 50 euro giusto avere qualche moneta locale e con l'aiuto della ormai collaudata applicazione Map.me cerchiamo il Faraseen Appartaments ( jod 28.80 circa 40 euro prenotato su Booking) che si trova a pochi km dall'aeroporto e che ci permettera' di dormire qualche ora. Map.me è un'applicazione affidabile ma è precisa di “qualche metro”; quando arriviamo è tutto buio e non si capisce qual'è la casa giusta. Chiediamo ad un negozio chiuso dove si intravede una luce e per fortuna li c'è la persona che ci sta aspettando e ci porta alla vicinissima guest house.

La camera è grande e pulita con bagno e angolo cottura. Purtroppo io dormo pochissimo anche perché nonostante la pesante coperta di lana ho un po' freddo; sarà stata la stanchezza ma proprio non ci viene in mente di accendere la pompa di calore del condizionatore :(

Dopo la colazione a base di cappuccino liofilizzato made in Giordania e biscotti made in Italy iniziamo il nostro giro direzione Jerash a circa 1 ora e mezza di distanza. Il traffico è intenso e caotico, ma niente a confronto di quanto ci aspetterà al nostro rientro in città. A Jerash si trova un grande sito archeologico romano, conservato molto bene. È un piacere passeggiare tra le strade e piazze e vedere i resti di antichi templi, chiese, bagni e colonnati. Veramente grandioso. Sul lastricato si vedono ancora i segni lasciati dalle ruote dei carri che per secoli hanno solcato questi lastricati. Ci rimaniamo circa 3 ore. Veniamo anche agganciati da un ragazzo giordano che si vuole proporre come guida, nonostante il nostro cortese rifiuto lui è altrettanto cortese e vuole a tutti i costi farci vedere il granaio, darci dei consigli su come scattare delle foto e ci offre anche un buonissimo the. All'inizio dell'incontro per allontanarlo gli avevamo detto che non avevamo soldi locali e quindi non abbiamo voluto smentirci, ma alla fine gli avremmo dato volentieri qualcosa.

Nel pomeriggio facciamo ritorno ad Amman e questa volta ci dirigiamo verso il centro della città dove abbiamo prenotato una notte al Boutique Hotel Amman (booking Jod 16, circa 25 euro con prima colazione). Sapevamo che il traffico in città fosse caotico, ma non eravamo preparati a macchine che ti tagliano la strada, persone che attraversano senza guardare e anzi buttandosi quasi sotto la tua macchina. Veramente allucinante. A fatica raggiungiamo il nostro hotel e abbiamo il problema del parcheggio. Il proprietario ci propone di consegnare macchina e chiavi ad un posteggiatore che gestisce un piccolo parcheggio dietro la nostra pensione al momento tutto pieno e al quale si accede passando da una via strettissima. Maurizio non si fida ma io capisco che proprio non abbiamo alternative e pensare di ributtarci in strada con quel traffico folle mi sembra una soluzione ancora più pericolosa ed allora consegniamo, non senza qualche timore, chiavi e macchina al parcheggiatore

  • 45467 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social