Singapore, Kuala Lumpur e Perenthian

Viaggio attraverso la modernità di Singapore e Kuala Lumpur e la bellezza del mare delle isole

  • di CARONTEROSA
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 
Annunci Google

Volo intercontinentale prenotato on line con Qatar Airwais, Malpensa - Singapore all’andata e rientro da Kuala Lumpur con scalo a Doha; aerei nuovissimi e comodi, bagagli arrivati sempre in tempo, anche al ritorno dove avevamo subito ritardo sul primo volo, scalo a Doha giusto per il tempo tecnico di cambiare aereo - 15 ore di volo totali. Voli interni da Singapore a Kuala Lumpur e a/r da Kuala Lumpur a Kota Baru (per raggiungere le isole Perenthian) prenotati via internet con Aia Asia (low cost asiatica).

Hotel a Singapore e Kuala Lumpur prenotati via internet tramite booking.com, mentre l’hotel a Perenthian direttamente dal sito – Hotel Tuna bay Perenthian – questi ultimi hanno anche organizzato il taxi dall’aeroporto al porto e il trasferimento via barca all’isola.

Cambio: Euro cambiato dappertutto, moltissimi Atm per il ritiro di contanti, ma carte di credito accettate senza problemi ovunque, solo sulle isole chiedono un surcharge del 3%. Noi abbiamo comunque pagato l’hotel con la carta, mentre i ristoranti sempre in contanti (procuratevi i rm sulla terraferma perché il cambio sulle isole è molto sfavorevole)

01 giugno

Partenza da Malpensa alle 22.15, destinazione Singapore dove arriveremo la sera del 02 giugno. L’aeroporto di Singapore è ordinatissimo e stupendo, passiamo il controllo passaporti e ritiriamo i bagagli. Acquistiamo all’interno dell’aeroporto, sulla dx una volta usciti dall’aerea bagagli, il biglietto per lo Shuttle bus che ci porterà direttamente in hotel (18 $ di singapore in 2). Pernottamento Hotel Les Ardennes (11 Jalan Klapa – www.theardenneshotel.com.sg), vicino al quartiere arabo; hotel di nuova apertura, non molto grande, camera spaziosa per gli standard di Singapore e con finestra.

03 giugno

Dopo una buona colazione in hotel (compresa), partiamo per la vista della città. Il caldo e l’umidità sono notevoli, ma l’ordine e la pulizia intorno sono quasi incredibili. A piedi dal nostro hotel raggiungiamo il Suntec Commercial Center dove acquistiamo il ticket da 24 ore del bus Hoop on Hoop off. Tre linee di bus che coprono tutta la città e che permettono di salire e scendere come si vuole. Vistiamo Little India con i suoi colori e profumi, China Town e il tempio indu Sri Mariamman che vi si trova, Marina Bay e il nuovo entusiasmante hotel Marina Sand, con una struttura a forma di nave poggiata su tre torri, al cui interno c’è solo un hotel di lusso. Al rientro in hotel ci siamo fermati nel quartiere arabo. La sera in taxi siamo andati a Clarque Quark, zona di ristoranti e locali serali, lungo il fiume.

04 giugno

Questa mattina piove a dirotto, ma non ci perdiamo d’animo, sempre con Hoop on Hoop off raggiungiamo Sentosa, immenso parco dei divertimenti, abbastanza costoso. Si gira con i bus interni, ci sono varie attrazioni, tra cui gli Universal Studios, qui si trovano le spiagge di Singapore. Per noi niente di speciale, per cui decidiamo di rientrare con la Monorail e fermarci lungo il fiume, per fare due passi nonostante il caldo, visto che adesso è tornato il sole e l’umidità. (forse è piu’ interessante visitare lo zoo rispetto a Sentosa). La nostra passeggiata ci ha portato fino al ponte ellittico vicino al Marina Bay e alla statua del Merlion, situata nel porto di Singapore, la statua metà leone metà pesce che è il simbolo della città. La sera cena nel quartiere arabo, al ristorante Istanbul, situato nella via pedonale di fronte alla moschea. Ottimo e piu’ conveniente dei ristoranti di Clarque Quay

Annunci Google
  • 12379 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social