In giro per le Cicladi

Santorini l'imperdibile, Folegandros l'affascinante, Milos la goduriosa, Kimolos l'esotica, Sifnos la più bella, Serifos la ventosa, Kythnos la scoperta, Kea la greca

  • di Gabry Pasionaria
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

In giro per le Cicladi

Piu' che un diario, che sarebbe troppo lungo e per la tipologia del viaggio non utile (siamo stati in giro per 45 giorni), vorrei dare informazioni.

Conosciamo la Grecia da 30 anni e da una decina mancavamo. Abbiamo trovato sicuramente tutto piu' caro ma sulle sistemazioni niente da obiettare: sono piu' comode, piu' pulite e praticamente ovunque hai la pulizia giornaliera e frequentissimi cambi di biancheria. Sul cibo purtroppo il discorso si complica e solo raramente abbiamo ritrovato cibo buono a prezzi buoni. Il pesce poi e' normalmente caro e surgelato. Ottime ed economiche le bakery e i locali dove si mangia l'ottimo gyros! Volo andata Roma Santorini puntuale con l'economica Vueling euro 180 per due. Il ritorno da Atene con Alitalia euro 110 sempre per due.

Su Santorini e' stato detto tutto quindi qualche info pratica. Suggerisco sistemazioni carine e piu' economiche a Karterados, localita’ a meno di tre chilometri da Fira raggiungibile a piedi o con autobus. La struttura dove siamo stati e che consiglio è Sakas Residence, trovata su booking.com, ma che potete prenotare anche da soli. Se lo chiedete vi faranno il pick up dal porto o dall’aereoporto. Artemis, la proprietaria, a richiesta vi fara’ trovare moto o macchina. Noi abbiamo preso sempre gli autobus che vi portano in tutta l’isola ogni venti minuti.

Dall’imperdibile Santorini siamo andati a Folegandros con Zante Ferries e al porto ci ha fatto il pick up Maria la proprietaria di Marianthi Studios che consiglio sicuramente per l’ottimo rapporto qualita’ prezzo e che si possono prenotare direttamente. Gli studios sono ad Ano Meria, accanto all’ultima fermata del bus locale a nord dell’isola. Da qui partono sentieri per spiaggie bellissime.

Anche a Folegandros puoi usare i bus locali che ti portano un po’ ovunque (l’isola e’ comunque piccola) ma questa volta dopo aver visitato il nord a piedi abbiamo preso lo scooter dalla gentile responsabile della Donkey Rent Office, appena fuori la Chora, che parla un ottimo italiano. Katergo Beach e’ stata una delle mie preferite.Ci arrivate lasciando lo scooter a Livadi e poi 30 minuti a piedi (o in barca dal porto).

Consiglio assolutamente la bakery ad Ano Meria segnalata con piccolo cartello di legno a sinistra andando verso nord. Fanno poche cose ma eccellenti! Imperdibile la apple pie. Nella Chora ottimo gelato italiano da Zio.Per dormire se volete una struttura piu’ elegante e ancora piu’ solitaria per il sentiero che va ad Ambeli Beach ci sono i bellissimi Notos Studios.

Dopo l’affascinante Folegandros questa volta con lo Speed Runner arriviamo a Milos.Qui a un chilometro dal centro di Adamas ci sono i Tina’s Apartments, non particolarmente belli ma economici e con un gestore, Alexandros, gentilissimo e utile su tutto (scooter, consigli etc,). La pulizia è impeccabile.

La Chora da visitare al tramonto e’ meravigliosa e sicuramente la sceglierei per dormirci. Non mancate la pasticceria posta all’ingresso con squisita crostata di cocomero!

Milos vanta piu’ di 70 spiagge e non e’ una “chiacchiera”…

Ma noi non contenti siamo andati in giornata anche a Kimolos, piccola isola che si raggiunge in meno di 30 minuti da Pollonia, con traghetto e motorino a seguito con un biglietto economicissimo. L’isola e’ un paradiso e ha una spiaggia con colori meravigliosi “Prassi Beach” dove ho visto perfino una tartaruga marina

  • 25794 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social