Hawaii, un sogno possibile

Alla scoperta (fai da te) delle perle del Pacifico... due settimane low cost

  • di lima
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao a tutti i TPC! Come di consueto, al rientro da ogni viaggio, vogliamo dare qualche indicazione utile a chi si accinge a partire.

Le Hawaii sono una meta da sogno, e proprio per questo a volte sono ritenute inavvicinabili; in realtà organizzandosi in anticipo e cercando buone offerte, come nel nostro caso, il sogno è diventato realtà!

Non faremo un resoconto puntuale del viaggio (le meraviglie presenti in ogni isola sono state già descritte benissimo nei racconti precedenti!), ma per ogni domanda o chiarimento siamo a disposizione!

DURATA DEL VIAGGIO

Le Hawaii, inutile dirlo, sono lontane, anzi lontanissime, per cui vale la pena di programmare almeno 2 settimane di vacanza. Prima di partire si è spinti dal desiderio di vedere il più possibile, ma noi consigliamo, se è questo il tempo che avete a disposizione, di dedicarlo a 2, massimo 3 isole. 4/5 giorni per ogni isola sono un tempo giusto per apprezzarle con tutta calma, altrimenti diventa una corsa contro il tempo! Bisogna anche considerare che per muoversi tra le isole l’unico mezzo è l’aereo, per cui anche se si tratta di voli brevi, tra una cosa e l’altra si perde quasi mezza giornata. La nostra scelta è ricaduta su Ohau, Maui e Kauai.

VOLI

Abbiamo approfittato di un’offerta di Lufthansa/United con partenza e ritorno da Londra a 530 euro, a cui abbiamo aggiunto il volo a/r con British airways per Londra per un totale di circa 620 euro. Per le tratte interne ci siamo affidati alla Hawaian Airlines, ottima compagnia, prenotabile on line, che offre collegamenti molto frequenti (totale prezzo per 3 voli euro 200)

ALLOGGIO

Per contenere i costi abbiamo scelto la formula degli appartamenti e devo dire che si è rivelata la migliore in quanto si tratta di case fornite di tutti i confort (cucina, attrezzatura da snorkelling, teli da mare ecc ecc..). Abbiamo speso mediamente circa 30/40 euro a testa a notte prenotando sul sito www.airbnb.com.

NOLEGGIO AUTO

Abbiamo deciso di noleggiare l’auto in tutte e 3 le isole. Anche se ad Ohau ci sono i mezzi pubblici (autobus The Bus) per maggiore comodità e visto il non molto tempo a disposizione abbiamo optato per la macchina. Con la compagnia Dollar il costo di un’utilitaria (più che sufficiente per 2 persone) si aggira sui 25/30 euro al giorno comprensivi di assicurazione. Consigliamo di scegliere la formula di restituzione dell’auto col pieno di benzina (è difficile infatti riuscire a calcolare il consumo e a restituirla vuota…) e di noleggiare il GPS solo ad Ohau in quanto le cartine sono un po’ approssimative. Nelle altre isole invece non ce n’è bisogno, le strade sono poche e si gira con maggiore facilità!

CIBO

Al quarto viaggio negli Stati Uniti ci sentiamo di affermare tranquillamente che…si mangia male!!! Sarà che abbiamo un’alimentazione principalmente vegetariana/salutista, ma davvero è difficile trovare un posto in cui il cibo sia all’altezza.

Per questo motivo l’uso della cucina può rivelarsi una buona scelta, ci sono supermercati molto forniti e prepararsi qualcosa da mangiare la sera in terrazza , oltre che economico, può salvare lo stomaco!

Tra i vari posti che abbiamo provato ci sentiamo tuttavia di consigliarne alcuni:

Ad Ohau, se vi piace la cucina tailandese, Opal (ad Haleiwa, costa Nord) è un posto impedibile!

A Waikiki abbiamo mangiato bene ad un ristorante giapponese (preparatevi c’è una lunga coda all’ingresso), dove fanno quasi solo udon (fantastici!) con alcuni contorni. Si chiama Marukame Udon, è molto economico e sempre pieno

  • 6569 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social