Islanda, il viaggio della vita

Dieci giorni on the road tra il ghiaccio e il fuoco di una terra unica

  • di The cat
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

A disposizione degli ospiti c’è anche sauna e bagno turco. Siamo rimasti immersi per circa 6 ore. E’ bello vedere la gente con berretti e cappotti e noi in costume a sorseggiare una pinta di Gull (inclusa nel biglietto d’ingresso) sotto una cascata di acqua bollente! Grazie alla fotocamera subacquea di Davide avremo anche delle bellissime foto.

Chiusa la rilassante parentesi di Laguna Blu riprendiamo l’auto in direzione Reykjavik dove pernotteremo in un appartamento molto vicino al centro trovato su airbnb.com per 145€ totali (grazie Aldo). Arrivati in città cerchiamo un supermercato della catena Bonus (ha come insegna un maialino rosa) e ci carichiamo di cibo per colazione, pranzo e cena del giorno successivo. Prendiamo confidenza con lo skyr, un formaggio cremoso alla frutta dal sapore simile al fruttolo ma molto più gustoso.

Sistemati i bagagli ci dividiamo le stanze. Io ed Eleonora dormiremo nella doppia con letti singoli, Aldo e Francesca sul divano letto e Davide e Graziana nella camera matrimoniale.

Sono le 20 ed è uscito un bel sole! Siamo a pezzi ma dobbiamo visitare Reykjavik in quanto del nostro itinerario le abbiamo riservato solo due mezze giornate.

Stasera ceneremo al Sea Baron vicino al porto, locale pubblicizzato dalla Loney planet e da Andrew Zimmern. Prendiamo la famosa zuppa d’aragosta e alcuni spiedini di pesce tra cui la balena (in Islanda, Norvegia e Giappone si continua a pescarle). Spendiamo circa 15€ a testa.

Facciamo un bel giro a piedi e visitiamo alcune delle principali attrattive della città: il lago Tjornin, la famosa Hallgrimskirkja, il city Hall, il porto.

Reykjavik è una città abbastanza vivace e giovanile, piena di locali. Ha poco a che fare col resto dell’Islanda. E’ bello iniziare il viaggio da qui perché i giorni a seguire saranno un crescendo di tranquillità e spettacolarità!

Andiamo a dormire a mezzanotte col sole all’orizzonte. Sveglia piazzata alle 8.30.

GIORNO 2. Golden Circle, Seljalandsfoss, Skogafoss, Myrdalsjokull

Mai dormito cosi bene! Sarà merito di laguna blu!

Prepariamo la colazione con ogni genere alimentare a tavola incluso lo Skyr. Prepariamo il caffè portato dall’Italia e qualcuno assaggia qualche specialità islandese già questa mattina: agnello affettato con pane ai semi di lino e tonno in scatola (che nei giorni seguenti scopriremo provenire dalla Thailandia).

Sistemiamo l’appartamento (altrimenti si paga una penale), riprendiamo i bagagli e partiamo per il tour di oggi.

Itinerario impegnativo che prevede 275 Km d’auto e diverse brevi escursioni a piedi. Temperatura 10 gradi e cielo leggermente nuvoloso.

La nostra prima tappa dopo soli 47 Km è il Thingellir, sede del primo parlamento vichingo dall’anno 930. Per fare 47 Km ci mettiamo 90 minuti in quanto le ragazze ci costringono a fermarci in continuazione per accarezzare e fotografare cavallini e pecorine (cit. Francesca).

Arrivati al Thingellir dal parcheggio, a destra del centro informazioni, parte una facile passeggiata che in circa 90 minuti ci permette di vedere le cascate di Oxarafoss, le fenditure di Alamanja (dove la zolla americana e quella europea si stanno dividendo) e lo splendido scenario dell’antico parlamento dei vichinghi.

Ripartiamo subito in direzione nord per visitare la zona dei Geysir a circa 55 Km di distanza. I cavallini islandesi li salutiamo dal finestrino ed in 45 minuti siamo a destinazione. Scenario surreale con pozze di fango ribollenti, vapore acqueo e sullo sfondo lui, lo Strokkur, che ci accoglie col suo getto di 25 metri. Rimaniamo ad osservare più volte il fenomeno che avviene ogni 6 minuti circa. Pausa pranzo al sacco e verso le 17.00 ripartiamo in direzione Gullfoss, solo 15 Km di strada. Facciamo una piccola deviazione per osservare dei graffiti in una caverna circondati da un bel paesaggio

Annunci Google
  • 25798 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social