Islanda terra di fuoco ed acqua!

Sinceramente non so bene come ci è venuta l'idea di questa vacanza, ma da quando abbiamo iniziato a progettarla non vedevamo l'ora di partire alla scoperta di questo posto unico! Questa vacanza l'abbiamo desiderata, sognata e finalmente l'abbiamo vissuta!

  • di Elisina021
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo partiti il 9 agosto dall' Aeroporto Marco Polo di Venezia con scalo a Dusseldorf e verso le 23.30, ora locale, siamo atterrati all' Aeroporto di Keflavik. Ad attenderci il tramonto! Una sensazione davvero strana e unica!Abbiamo preso l'autobus della Icelandexcursions che ci ha portati alla Guesthouse BB44 a Kopavogur dove abbiamo pernottato.

La mattina del 10 agosto abbiamo preso il nostro fuoristrada a noleggio, una Kia Sportage, e siamo partiti all'insegna del Parco Nazionale di Thingvellir. Questo parco è rinomato perchè racchiude una spaccatura che viene in superficie e causa la separazione di due zolle tettoniche, quella Nord-Americana e quella Europea, così la pianura è percorsa da una serie di spettacolari spaccature, fra cui il grande Rift dell' Almannagja. E' una cosa unica nel suo genere! In questo parco è racchiuso anche il lago con superficie più ampia dell' Islanda, Thinvallavatn. Il nostro viaggio prosegue verso Geysir, il geyser dal quale tutti gli altri hanno preso il nome. Purtroppo ora si può ammirare solo il getto di Strokkur, ma noi rimaniamo comunque affascinati da questo enorme getto di acqua bollente che esplode dalla terra per arrivare a circa 30 metri di altezza e tutto questo ogni 6 minuti circa! L'importante è non posizionarsi sotto vento, perchè potresti essere investito da un'ondata di aria e vapore bollente! A pochi chilometri da Geysir si trova la più famosa cascata islandese, Gullfoss. Dal parcheggio si sente il roboante rumore che avvolge tutto ciò che c'è intorno, e da li a pochi passi ecco un' immagine mozzafiato, la cascata con il suo doppio salto, i mille schizzi, che ci regalano uno splendido arcobaleno! Ti verrebbe voglia di stare tutto il giorno ad ammirrarla! La sera pernottamento presso Vestri-Garðsauki a Hvolsvöllur.

Il 11 agosto siamo partiti alla volta di Landmannalaugar. La strada per arrivarci è consentita solo ai 4x4 ed è in mezzo al nulla, in una distesa di lava. Landmannalaugar è un posto unico perchè ci sono montagne di riolite, lava solidificata che ora è di mille colori, oltre a questo c'è l'area geotermale più ampia dell' Islanda! Da qui partono diverse escursioni a piedi. Noi abbiamo deciso di fare un sentiero molto facile dove abbiamo potuto vedere il fumo uscire dalla terra e sentire il ribollire dell'acqua sotto la superficie delle montagne. Dopo la nostra camminata, ci siamo immersi in una piscina naturale di acqua calda a circa 38° C! Che calma e tranquillità! Sarei rimasta li per ore, ma sopra la nostra testa dei nuvoloni ci minacciavano, quindi ci siamo messi in marcia per arrivare al nostro hotel, e nel nostro percorso abbiamo fatto il nostro primo guado con l'auto! Diciamo che a fare il primo guado ho avuto paura di rimanere in mezzo al fiume...poi il mio moroso ci ha preso gusto e ci siamo divertiti a fare quelli dopo! Alla sera abbiamo pernottato presso l' Hotel Geirland, davvero carino!

La mattina del 12 agosto ci siamo diretti verso il Parco Nazionale di Skaftafell che comprende al suo interno anche una parte del Vatnajokull, la calotta glaciale più estesa del mondo dopo i poli. In questo parco si possono fare molte escursioni e noi per prima cosa abbiamo visto Svartifoss, una cascata incorniciata da colonne di basalto nere che la rendono spettacolare! Da li abbiamo preso il sentiero che ci ha portato a Morsàrdalur, uno spazio infinito di sabbia nera e detriti dal quale si possono ammirare il Morsàrjokull e lo Skeiðarárjökull. Stanchi della lunga camminata, ma contenti siamo andati verso il sentiero che ti porta alla lingua di ghiaccio della Skaftafellsjokull, e da qui si può ammirare il ghiacciaio in tutta la sua bellezza! Peccato che facesse un freddo polare! Sempre dentro al parco c'è la possibilità di visitare una fattoria dal tetto in torba costruita nel 1912 ed è visitabile anche al suo interno

  • 10214 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Elisina021
    , 10/4/2012 13:50
    Ciao!Scusa il ritardo nella risposta al tuo messaggio.
    Per l'auto sarebbe meglio un 4x4,specialmente se si vogliono fare strade all'interno dove in alcuni tratti ci sono dei fiumi da guadare, e comunque in alcune strade c'è anche un cartello dove specifica che sono percorribili solo da 4x4.
    Per i pernottamenti ti consiglierei di prenotare,perchè visto che in alcune zone ci sono poche possibilità di alloggio, si riempiono subito e rischi di non trovare niente!
    L'Islanda è uno stato un po' caro, ma in 4 credo che le vostre spese si dovrebbero abbassare un po'. Noi per esempio abbiamo speso 2300 euro a testa ed eravamo in due.
    Per qualsiasi altra informazione chiedi pure!
    Ciao!
  2. polaC
    , 21/3/2012 23:29
    Ciao, sto organizzando di andare 15 gg in Islanda ad Agosto 2012, vorrei chiederti qualche consiglio...

    1) è strettamente necessaria la macchina 4x4???
    2) pensavo di partire senza prenotare i pernottamenti, pessima idea???

    se hai altri consigli fondamentali te ne sarei grata! :)

    ps: il mio preventivo si aggira intorno ai 2500€ e siamo pure in 4 per dividere i costi della macchina....
    in cosa sbaglio?????

    grazie mille

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social