"Verde Islanda"

Un Paese pieno di contrasti, fuoco e ghiaccio, una natura potente e prorompente in cui l'uomo si inserisce con rispetto, quasi con timidezza...

  • di Jimboz81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Quest’anno, assieme ad altri tre amici, abbiamo deciso di andare in una meta per me piuttosto insolita visti i miei precedenti viaggi, venuta fuori un po’ per caso: e così siamo partiti alla volta dell’Islanda.

Come sempre, accanto alla descrizione dei luoghi visti, cercherò di dare il maggior numero possibile di informazioni pratiche, così da poter essere utile a chi volesse organizzare in autonomia un viaggio in quel Paese.

Il viaggio è durato 11 giorni inclusi i voli di andata e ritorno, la spesa complessiva è stata di 1850 euro a testa circa, esclusi souvenir, di cui 430 euro per i voli (con Icelandair, aprirò una parentesi sui voli nel seguito), 400 euro a testa di affitto fuoristrada, il resto sono stati pasti, hotel, benzina.

Itinerario:

06-08: arrivo a Reykjavik;

07-08: Thingvellir, Geysir, Gullfoss, Kerid, notte a Hella.

Il classico “Circolo D’oro”, molto turistico ma molto molto bello. Se poi si ha la fortuna di avere un cielo sereno, Gullfoss regala arcobaleni da ogni punto di vista. Kerid, un laghetto vulcanico, è molto carino, ma per apprezzare al meglio i suoi colori non si dovrebbe arrivare molto tardi, altrimenti rimane tutto in ombra…

08-08: Seljalandsfoss, Skógarfoss, Dyrholaey, Reynisdrangar, Fjaðrárgljúfur canyon, notte a Kirkjubæjarklaustur.

Cascate spettacolari (a Seljalandsfoss si può addirittura passare dietro la cascata, a Skogafoss ci si può arrampicare su per un sentiero che la costeggia fino ad arrivare ad un belvedere a metà altezza: qui c’è un sorpresina che sembra talmente fotogenica da non sembrare naturale…), scogliere di basalto a picco sul mare, con strapiombi di 150-200 metri, spiagge di sabbia nerissima e stormi di migliaia di pulcinella di mare… peccato che quando siamo arrivati noi non ce ne fosse nemmeno uno… bisognerebbe arrivare in luglio, agosto è già troppo tardi ed i simpatici puffin vanno in vacanza altrove…al di là del mancato birdwatching comunque Dyrholaey e il Reynisdrangar sono spettacolari, per me in assoluto tra i posti più belli visti nella vacanza.

09-08: Landmannalaugar&Fjallabak reserve, Eldgja; notte a Kirkjubæjarklaustur;

Mini-trekking di 4 orette per vedere la montagna colorata più pittoresca d’Islanda, con le sue fumarole ed i depositi di zolfo. Si attraversa il campo lavico sottostante e poi si inizia l’ascesa al picco del Brennisteisalda: è una passeggiatina facile anche per un non sportivo come me, e la vista da lassù vale davvero lo sforzo fatto… Per arrivare poi a Landmannalaugar (e già solo i paesaggi che si attraversano valgono il viaggio) è necessario percorrere una pista sterrata di una novantina di km abbastanza brutta in alcuni punti, con svariati guadi da attraversare: per fare questo giro è necessario un fuoristrada, con una macchina normale non si può.

10-08: Skaftafell N.P. e Jökulsárlón Glacial Lagoon; escursione sul ghiacciaio Vatnajokull, notte a Hofn.

Svartifoss, la cascata all’interno dello Skaftafell National Park incastonata da colonne di basalto nero, è carina, ma sicuramente tra le meno spettacolari che abbiamo visto. Ben più interessante è invece l’escursione su una lingua di ghiaccio del grande ghiacciaio Vatnajokull, che si può prenotare direttamente presso il visitor center del parco: nessuno di noi aveva precedenti esperienze con i ramponi, quindi abbiamo scelto l’escursione guidata più breve, da 2 ore, decisamente divertente, ma avendo tempo a disposizione l’uscita di 5 ore credo sia spettacolare….

E poi, nel tardo pomeriggio… la magica laguna glaciale di Jokulsarlon, uno spettacolo incredibile che mi ha lasciato veramente senza parole, e che ha fatto da sfondo a film come Tomb Raider e James Bond. Iceberg stupendi “a portata di mano”, con le loro sfumature di colore dal bianco all’azzurro al nero. Fantastica. Si può fare un giro di 30 minuti nella laguna sui mezzi anfibi, e il giro vale il prezzo del biglietto

Annunci Google
  • 3852 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. polaC
    , 21/3/2012 23:32
    Ciao, sto organizzando di andare 15 gg in Islanda ad Agosto 2012, vorrei chiederti qualche consiglio...

    1) è strettamente necessaria la macchina 4x4???
    2) pensavo di partire senza prenotare i pernottamenti, pessima idea???

    se hai altri consigli fondamentali te ne sarei grata! :)

    ps: il mio preventivo è intorno ai 2500€ e siamo pure in 4 a dividerci il costo della macchina....
    in cosa sbaglio???

    grazie mille

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social