Magnifica Islanda

Islanda, terra di ghiacci, di mare, di cascate, di vulcani, di fiordi, di animali..... Un viaggio stupendo, alla scoperta di una terra incontaminata e sconfinata

  • di AleFor
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Prima di tutto, un pò di consigli pratici ed utili:

VOLO: prenotato tramite Expedia, circa 2 mesi prima e quindi un pò caretto

ALLOGGI: siti utili: Booking, Hihostels, Fosshotel

GUIDA: Bradt

MACCHINA: se volete fare escursioni sul Landmannalaugar e sull'Askja, assolutamente un 4X4 o quantomeno un 4wd. Noi abbiamo preso un RAV 4 e siamo riusciti a fare tutto, ma forse sarebbe stato meglio un Grand Cherokee, più che altro per affrontare i guadi presenti sulla strada verso l'Askja.

CAR RENTAL: ci siamo appoggiati al Car Rental consigliato dal B&B dove abbiamo alloggiato a Keflavik, cioè City Car (citycar.is), ma lo sconsigliamo vivamente, ci hanno noleggiato un RAV 4 con le gomme completamente liscie, nonostante avessimo detto espressamente (e con largo anticipo) che volevamo recarci su Askja e Landmannalaugar, e solo dopo una settimana di peripezie siamo riusciti a farci cambiare le gomme, grazie all'aiuto di due gentilissimi meccanici, uno di Hofn, e uno di Egilsstadir, che hanno confermato al titolare del car rental che effettivamente le gomme erano in pessime condizioni.

SPESA: supermercati BONUS (quelli con il maialino), c'è un pò di tutto, anche panini già pronti, e i prezzi non sono male.

BENZINA: tenete d’occhio sulla cartina dove sono indicati i distributori…. Non ce ne sono tantissimi e a volte accettano solo carta di credito.

VESTIARIO: assolutamente a cipolla! Magliette leggere, maglioni pesanti, giacca a vento, guanti, berretto, scarpe da trekking (quella da ginnastica nelle zone vulcaniche si rovinano) e possibilmente calzamaglia e copri pantaloni impermeabili. Al sud quando c’è il sole fa caldo e si sta in maniche corte, ma appena arriva una nuvola ci vuole la felpa…. Al nord sembrava già inverno (0-2 gradi di sera, 5 gradi di giorno); se avete difficoltà a dormire con la luce che entra dalla finestra (in estate il buio dura dalla mezzanotte alle 4 circa e non ci sono persiane ma solo tende da cui filtra un po’ la luce) portatevi una benda per gli occhi.

DIARIO DI VIAGGIO

7 agosto: partenza da Venezia verso Keflavik. Alloggiamo a Keflavik, al Gistihus Keflavikur (http://www.bbkeflavik.com), il titolare è molto gentile, la colazione abbondante e le camere, seppure semplici, sono ampie e con bagno privato (era un ex base militare).

8 agosto: la giornata inizia con i primi problemi creati dal car rental, che avrebbe dovuto farci trovare l'auto davanti al B&B alle 9.00 di mattina... e invece alle 9.20 non si vede ancora nessuno! Il titolare del B&B chiama allora il Car Rental, e ci vengono a prendere 2 ragazzini che ci portano nel loro ufficio e ci dicono che la macchina che ci è stata messa a disposizione è una Yaris e non il concordato RAV4! Dopo aver fatto loro vedere le mail in cui veniva confermata la prenotazione del RAV 4 (per fortuna mi ero stampata tutto da casa!), finalmente ci consegnano il RAV 4 e alle 11.30 il nostro viaggio può finalmente iniziare...... stupidamente non controlliamo subito lo stato di usura delle gomme, e solo in serata ci accorgiamo che sono in pessime condizioni, ed una in particolare è completamente liscia! Sorvolando sul fatto che l'impiegata che ci risponde al telefono si mette a ridere quando esponiamo il problema e che il titolare ci autorizza a cambiare una sola gomma, ed a condizione che gli riportiamo indietro quella vecchia (!), solo il sabato successivo riusciremo a cambiare tutte e 4 le gomme ad Egilsstadir (la tipologia di gomma che ci serviva non si riusciva a trovare da nessun'altra parte), grazie al supporto del meccanico dell'officina che confermerà al titolare del Car Rental che le gomme erano tutte usurate e da buttare.......

  • 5853 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social