The puffin is on the table… (is 06/2009)

Ovvero.. Un Islandese, qualunque cosa si trova davanti, se la magna!! :) Ecco il resoconto di questo fantastico viaggio.. ***************** prima di tutto alcune considerazioni generali… VALUTA, CIBO, PAGAMENTI Ragazzi, l’Islanda NON è cara… almeno non lo è adesso, con ...

  • di dari78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ovvero.. Un Islandese, qualunque cosa si trova davanti, se la magna!! :)

Ecco il resoconto di questo fantastico viaggio..

*****************

Prima di tutto alcune considerazioni generali…

VALUTA, CIBO, PAGAMENTI

Ragazzi, l’Islanda NON è cara… almeno non lo è adesso, con il cambio 176ikr/1eur…

Ci sono cose carissime tipo affittare la macchina o prendere una bottiglia di vino al ristorante, ma in generale mangiare, dormire, fare la spesa non si può dire che sia molto più caro che qui.. Abituati al costo della vita in Italia… noi comunque ci eravamo portati del cibo (classiche buste ‘liofilizzate’ di pasta e risotti…) da cucinare in ostelli o guesthouse, e circa metà delle sere abbiamo mangiato quello.. Per il resto nei ristoranti tipici (tipo risto-pub) prendere un paio di piatti a testa costa circa 30eur in due… oltretutto si mangia proprio bene (fatemelo dire, una rarità fuori dal BelPaese!!!)

Colazione inclusa solo poche mattine, le altre latte e muffin (comprati al supermarket) nella cucina comune… oppure cappuccino nelle immancabili stazioni di servizio!!

Gli Islandesi usano la carta di credito anche per spese minime.. E quasi tutti i posti, anche i più remoti, hanno il collegamento. Non ti chiedono un documento, ti fanno firmare una volta si e una no.. Sono molto spigliati sotto quel punto di vista, fin troppo! Noi abbiamo cambiato 100 eur in aeroporto per avere comunque dei contanti, e negli ultimi giorni avendo dormito presso un affittacamere, che non si può pretendere abbia la carta di credito, ho prelevato l’equivalente di 85eur. Per il resto solo carta di credito (l’ho usata talmente tanto che la mia banca si è preoccupata e mi ha telefonato! Ah!Ah! )

INTERNET

Anche qui sono troppo avanti… c’è la rete wireless praticamente dappertutto.. In molti ostelli e guesthouse la rete è protetta ma c’è un post-it con il codice appeso nell’ingresso.. Mentre in molti locali non è nemmeno protetta, a disposizione degli avventori. Con il mio Nokia N85 non ho speso nemmeno un centesimo di euro per scrivere a casa!!

GIORNATA E CLIMA

24 ore di luce a giugno… un po’ da sclerare, ma sempre meglio dell’inverno!!! A Reykjavik verso fine giugno il sole tramonta a mezzanotte ma non fa mai notte del tutto, al nord nemmeno quello. A noi ha fatto l’effetto di sentirci meno stanchi fino alle ore più tarde, anche se poi ci coricavamo e dormivamo come sassi.. Anche con le tende aperte e sole come alle 4 di pomeriggio!!

Altra cosa strana lontano dal Mediterraneo.. I negozi e i ristoranti chiudono tardi!! Io pensavo già che alle 17 fosse tutto sprangato.. Invece alle 22 o alle 23 trovi ancora dei supermercati aperti! Meglio che da noi… (anche se al mattino se la prendono comoda e aprono alle 10…)

Pensavo sinceramente facesse più freddo. Quello che ti frega è il vento. Quando arriva da nord è gelato e ti trasforma in statue di sale. In certi posti dove siamo stati, al vento penso ci fossero 2 o 3 gradi sotto lo zero.. Mentre invece quando non c’è, ci sono 12-18 gradi, e si sta davvero da dio… per quanto riguarda la meteorologia, come ben saprete si dice “non ti piace il tempo Islandese adesso? Aspetta 5 minuti, peggiorerà!” . Abbiamo avuto solo una giornata senza precipitazioni, e solo un paio complete di pioggia. Per il resto… bah, se decido di cambiare lavoro vado a fare il Colonnello Bernacca in Islanda. Devo solo imparare a dire ‘variabile’ …..

VOLO

Ho prenotato già a febbraio un volo della IcelandAir a 400 eur ca. A testa.. Da Malpensa a Keflavik diretto. Non male direi, visto che ho sempre letto di voli più cari oppure a quella tariffa ma con scalo a Londra…

AUTO

Economicamente è una nota dolente.. Abbiamo speso 700 eur ca. Per due settimane per una C3… per quanto riguarda le strade, a parte ovviamente non poter percorrere le piste, che non ci interessava, per il resto con una macchina ‘normale’ si va dappertutto. La Ring Road è quasi tutta asfaltata, a parte qualche tratto nei fiordi orientali, e anche le altre strade sono asfaltate oppure sterrate, ma un ‘bello’ sterrato.. Anche nei fiordi occidentali. Abbiamo percorso più di 3500km

Comunque anche se fossimo stati attrezzati e avessimo voluto raggiungere alcuni dei più famosi posti ‘fuoripista’, tutte le piste per Askja erano ancora chiuse, mentre invece a Landmannalaugar penso si arrivasse

  • 2316 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico