Con l’Euro forte, anche l’Islanda è meno cara

Da tempo cercavamo l’occasione giusta per recarci in Islanda , un paese che incanta tutti coloro che hanno la fortuna di trascorrervi un periodo più o meno lungo di vacanza. Quest’anno ci siamo finalmente decisi : partenza il 15 giugno, ...

  • di Massimo da Rave
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Da tempo cercavamo l’occasione giusta per recarci in Islanda , un paese che incanta tutti coloro che hanno la fortuna di trascorrervi un periodo più o meno lungo di vacanza.

Quest’anno ci siamo finalmente decisi : partenza il 15 giugno, rientro il 27 dello stesso mese. Io, mia moglie e la bambina di 8 anni.

Si sa che a quelle latitudini il costo della vita è molto alto, ma a nostro favore gioca adesso la forza della nostra valuta: se fino a pochi mesi fa l’Euro era cambiato a circa 90 Korone Islandesi, adesso il rapporto è salito a quasi 120 Kr, con un guadagno di circa il 20% . Un buon motivo per partire proprio adesso, anche se il petrolio pesa, e non poco , sul costo del carburante .

Trasporti

Per il viaggio, abbiamo optato per un volo Bergamo-Londra Stansted (Ryanair) e successivo Londra-Keflavik con la compagnia low-cost Iceland Express . Questa giovane compagnia islandese ci è sembrata del tutto affidabile ; ha diversi collegamenti con l’Europa (non con l’Italia), quali ad esempio con l’aereoporto di Frankfurt-Hann. Costo dei due voli = 400 € circa a persona .

In Islanda, abbiamo noleggiato una vettura dalla compagnia Budget, convenzionata con la Iceland Express. Se non si vogliono percorrere le piste interne ( come nel nostro caso), non è necessario noleggiare una vettura 4*4 . Il costo del noleggio per 12 giorni è stato di circa 800 € . In totale abbiamo percorso poco meno di 2500 Km .

Pernottamento e pasti

L’Islanda dispone di una buona ricettività turistica ; noi non abbiamo avuto difficoltà a trovare buoni pernottamenti, a costi accessibili, anche senza aver pianificato l’itinerario in anticipo . Non posso dire se nei mesi di luglio e di agosto la disponibilità è analoga.

Abbiamo provato un po’ tutte le tipologie di alloggio : Ostello, Guesthouse, B&B, Bungalow, Edda Hotel , due notti persino in tenda . La spesa media era da 50 a 80 € complessivi, a notte.

La maggior parte dei viaggiatori che abbiamo incontrato avevano prenotato da casa i primi pernottamenti, poi prenotavano di volta in volta presso gli uffici turistici (molto disponibili) le notti successive : questa soluzione ci è sembrata ottimale, e ci sentiamo di consigliarla.

Per risparmiare : portatevi il sacco a pelo da casa e , soprattutto, cercate di pernottare in luoghi che dispongono di una sala-cucina. Cucinarsi il cibo da soli permette veramente, in Islanda , di risparmiare un sacco di soldi. Nei ristoranti, il costo medio di una portata è di 25€ (!). Ovviamente ci sono anche tanti fast-food, dove si spende meno, ma sempre il 30-40% in più rispetto all’Italia.

Il clima

Nei primi 7-8 giorni abbiamo trovato una temperatura abbastanza fredda, in media sui 5-7 °C e comunque mai inferiore ai 10°C. Poi il tempo è migliorato , e gli ultimi giorni il sole ha portato le temperature a 12-15°C .

Stranamente , le piogge sono state rare e brevi . Il vento invece è spesso fatidioso.

Complessivamente, nei 12 giorni trascorsi il tempo è stato, considerando la latitudine, molto buono.

Gli islandesi

Molti sostengono che gli islandesi sono freddi, ed è vero.

Però, al bisogno, se chiedete un’informazione o se chiedete un aiuto per fare benzina con il self-service, vedrete che tutti sono assai disponibili e pronti a darvi una mano . Magari, senza neanche un sorriso .

Itinerario (in breve)

La strada N1 è l’unica che effettua il periplo completo dell’intera isola , può essere percorsa in senso orario o antiorario, a scelta. Nella parte orientale diverse decine di Km sono ancora sterrati, occhio ai sassi quando incrociate altri veicoli perché la sostituzione del parabrezza nell’auto a noleggio è molto salata

  • 5637 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,