Partenza il 23/7/2018 · Ritorno il 25/7/2018
Viaggiatori: 2 · Spesa: Fino a 500 euro

Un selfie dal lago alla città

di Romy Crystal - pubblicato il

Proprio come Bonnie & Clyde o meglio dire Thelma & Louise? Semplicemente due amiche da una vita, Romina ed Elena che per il 4° anno di fila decidono di regalarsi 3 giorni per staccare la spina dalla quotidianità familiare, lavorativa e hobbistica.

Per due anni di fila le nostre oramai 40enni, si recano per “La notte rosa” nella splendida Riviera Romagnola, Riccione in primis in seguito Gatteo Mare. Resesi conto di essere oramai datate per certi week end giovanili, lo scorso anno optano per il Lago di Garda, rimanendo entusiaste dei meravigliosi luoghi visitati. Quest’anno che meta avranno mai scelto? Mantenendo la location simile, scelgono il Lago d’Iseo!

Dopo alcune difficoltà personali nel trovare il giusto weekend per partire, le nostre impavide amiche sono riuscite a partire, senza avvisare la sfiga, per godersi finalmente i fatidici tre giorni di relax lontane da tutto e tutti.

23 luglio 2018

Elena parte da Solbiate Olona in direzione Busto Arsizio per le 8:30; Romina si fa trovare già sotto casa e… pronti partenza via… ovviamente fanno tappa colazione, senza andare troppo lontano si fermano in quel di Castellanza.

Dopo una spremuta un cappuccino e due brioches, purtroppo si ritrovano ferme in autostrada sulla tangenziale ovest di Milano, buttando così via un’ora del nostro weekend in macchina. Alle ore 11:00 arrivano presso l’hotel Eurovil di Sarnico; volevano soggiornare nella struttura a fianco Cocca Royal Tai Spa, decisamente di una categoria superiore, ma date le vicissitudini dell’ultimo minuto, si sono “accontentate”. Non possono dire di essersi trovate male anzi, ma a differenza del Lago di Garda, negli alberghi qui è tutto optional, dall’ingresso alla Spa che alla piscina, tutto a pagamento. Il tempo di sistemare le valige in camera, immediatamente le sirenette si mettono in costume e sentendo un certo languorino, decidono di andare a mangiare in centro a Sarnico. Menù prezzo fisso 10 euro per una insalatina, un piatto di pasta di tagliatelle al ragù di cinghiale, dolce, caffè e vino, presso il 40 58 localino fronte lago, gentilissimi i camerieri e location ottima, giusto per farle dimenticare il tempo inutile trascorso in autostrada. Rientrano in hotel , sole & relax le attendono, sul meraviglioso prato del lungolago.

Dopo nemmeno 30 minuti, Elena abbandona l’amica, per andare a godersi un’ora di massaggio con un venezuelano. intanto Romina si disidrata sotto il sole e per rinfrescarsi si tuffa in piscina. Cosa poteva mancare se non un aperitivo a bordo piscina TAAAAC spritz e crodino.

Tornate in camera per una bella doccia, e per mettersi elegantemente sportive. Purtroppo i negozi in centro a Sarnico, essendo lunedì, sono tutti chiusi, meglio, i loro portafogli sorridono; fortunatamente però i locali da poter scegliere per cenare sono aperti e molteplici.

Privilegiamo una pizzeria L’altro Pizzicotto dove, per ottenere una pizza gluten free e una normale dopo tre quarti d’ora, Romina ha dovuto sollecitarla, malauguratamente come si dice, la nostra sfiga continua, non avevano inviato l’ordinazione al pc centrale, poco male perché, con la sua bella faccia di tosta, si è fatta offrire il dolce. Dunque possono dire di essersi trovate bene, sorbetto al limone e un bel tiramisù gratis, comprensive di scuse da parte del proprietario e della cameriera. Sarnico ha notevoli e suggestivi paesaggi, nonché la possibilità di svolgere attività sportive quali wind-surf, canottaggio, sci nautico e numerose altre; conserva una torre medievale e la rocca dei Zucchellis risalente al XIII secolo, e di alcune ville in stile liberty da togliere il fiato, non facili da scovare. Con il suo lungolago fiorito ed elegante e le lunghissime passerelle di legno, ci si può godere l’amicizia contornata da tranquillità.

24 luglio

Sveglia ore 9:00, in realtà a Romy tocca tirare su la tapparella perché la sua amica non si svegliava… nelle appartamenti adiacenti c’era un simil trasloco e quindi è stata svegliata dal rumore; discreta colazione, si preparano lo zaino e motori accesi.

Arrivano a Sulzano, costeggiando lo splendido lago con scenari mozzafiato e tappe per selfie, per arrivare all’imbarcadero. Purtroppo essendoci il mercato si dirigono al paese successivo Sale Marasino; con soli 5€ avranno sia l’andata che il ritorno.

Eccole approdare a Monte Isola, la perla del Lago d’Iseo, la più vasta isola lacustre europea, nel 2007 è stata inserita nella lista dei Borghi più belli d’Italia. Loro scenderanno presso il paesino di Carzano molto carino per una piacevolissima passeggiata nei sentieri attrezzati; zaino in spalla, cellulare in mano per selfie a scatti a tutto spiano. È mezzogiorno, da buone italiane decidono di fermarsi per un aperipranzo molto semplice ed economico in un Circolone esattamente di fronte all’imbarcadero; meravigliosa la vista. Proseguiamo la camminata sino ad un parco pubblico attrezzato in riva al lago per prendere il sole, vi è un noleggio kayak e un bar decisamente più moderno rispetto al precedente, un bel gelato e un po’ di sole, leggendo un giornale di gossip e ovviamente Turisti per caso. È davvero un’isola romantica con tanti spunti artistici nascosti, le rive sono rallegrate da giardini, ulivi, fiori e ampi terrazzi coltivati a vite. Ripreso il traghetto ripercorreranno la costa con musica a pala, finestrini abbassati, a passo d’uomo, per godersi a pieno le coste di questo lago al calar del sole.

In serata andranno al ristorante L’Approdo fronte lago nella zona di Paratico. Cozze tarantine freschissime rosse poi uno spaghetto alle vongole bianco senza glutine e uno spaghettino allo scoglio, accompagnate da un vino bianco frizzantino fresco. Cena TOP sulla terrazza godendosi il panorama del Porticciolo con tutte le barche attraccate, il rumore delle onde , temperatura ottimale e in sottofondo l’accompagnamento musicale di un bravissimo pianista.

Il terzo giorno alle ore 8:50 salutano Sarnico in una bellissima giornata di sole, per dirigersi a Bergamo Alta con solo 40 minuti circa di auto. Lungo la strada che percorrono vedono distese di ulivi e pannocchie, le strade sono molto curate rispetto alle lore zone di Milano - Varese.

Lasciano l’auto al primo parcheggio della città alta, ma le nostre amiche consigliano di salire fino alla fine delle mura, perché parcheggi ce ne sono molti, ovviamente tutti a pagamento; loro spendono €1.80 l’ora per un totale di 4 ore massimo. Dal loro parcheggio si son fatte una camminata di 15 minuti tutta in salita, fortunatamente ripagate dal paesaggio di Bergamo sotto i loro occhi. Finalmente entrano nei vicoli, ristorandosi presso il Caffè del Tasso, locale storico dal 1476, in Piazza Vecchia, un concentrato di storia eleganza e raffinatezza. Non mancano delle sane risate, causate dalla “picciofobia” di Romina, bere un caffè con i piedi sopra la sedia, da unicità alla pausa relax. Questa piazza è la più frequentata, con la sua fontana Contarini, il Palazzo della Ragione e la Torre civica, detta il Campanone.

Bergamo Alta è una città medievale, circondata da bastioni eretti nel XVI secolo, per renderla inespugnabile, nei vicoli ci sono molte costruzioni di epoca romana che hanno subito molti numerosi rimaneggiamenti e modifiche nel corso dei secoli ma il fascino elegante di questa città, è rimasto immutato nel tempo. Come loro abitudine, le donzelle si faranno un regalo come souvenir come ricordo di questi 3 giorni, ma particolarità del gesto è il semplice scambio di un identico regalo, quest’anno una borsa. Ste donne moderne!

Lasciano la città alta perché purtroppo scadrà il disco orario. Ultimi infiniti selfie di rito ultimi scatti dall’alto e si rimettono in viaggio per tornare verso casa, per evitare il traffico di Milano. Qualche leggero rallentamento… per non annoiarsi le “Thelma & Luise dei poveri” fanno un saluto in diretta radio dedicandosi una canzone che le ha tenute compagnia in questi tre giorni, “Viva la libertà” di Jovanotti, uno dei tormentoni più ascoltate di questa estate 2018.

Cosa si inventeranno per l’anno prossimo le nostre due impavide Elena & Romina? Staremo a “leggere”… di certo in Italia… la nostra bellissima terra tutta da scoprire!

di Romy Crystal - pubblicato il
Parole chiave: , , , ,