Irlanda: we are back

Da Dublino, direzione nord, sconfinando nell'Irlanda del Nord e poi lungo la costa, fino a raggiungere Galway

  • di danidisa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

La struttura sembra molto bella ed anche la camera è graziosa, in stile inglese, con porta-finestra che si apre sul giardino nel retro.

Per cena andiamo con l'auto in centro città, non un gran che per la precisione. Qui ci sono alcuni Pub che però non servono cibo: solo alcolici. Capiamo che qui in Irlanda se si vuole bere ed ubriacarsi non c'è problema; si trovano pub anche nelle zone più remote. Se si vuole mangiare, invece, è un altro paio di maniche. Qua a Drogheda non ci rimane altro che andare in uno squallido McDonald'. Dopo la modesta cena, tuttavia, facciamo un passaggio al pub "The Pheasant", che qui in Irlanda sono tutti molto belli e ricchi di particolari. Per Max e Clarissa questa sarà la prima di una lunga serie di Guinness per questo viaggio. Torniamo poi al B&B mettendo fine a questa faticosa giornata sperando che il giorno successivo sia migliore.

10 AGOSTO 2017: NEWTOWNARDS - LARNE

La giornata inizia bene con una sostanziosa colazione tipica irlandese nel bel bovindo del b&b.

Quasi tutte le case irlandesi hanno un bovindo o bow window in inglese, cioè una specie di veranda a vetri circolare, sporgente, per catturare più luce possibile. Ovviamente i tavolini posizionati nel bovindo sono sempre i più ambiti per la colazione.

Come per tutti i giorni di viaggio, ordineremo un "full irish breakfast", cioè un enorme piattone con uova, bacon, salsicce, funghi, pomodoro, pane tostato e altro ancora. Con una colazione simile, salteremo ogni giorno il pranzo e faremo solo una dolce merenda per non arrivare ad ora di cena troppo affamati.

Partiamo poi in direzione Irlanda del Nord: si cambia stato. Non ci sono però frontiere e dogane e non si capisce nemmeno quando si passa da uno stato all'altro. La differenza sta nelle bandiere che sventolano, i pagamenti in sterile ed i limiti di velocità in miglia anzichè in Km. Prima tappa è Mount Stewart House a Newtownards. Si tratta di un'antica dimora storica con bellissimi giardini e laghetto. Si visitano sia gli interni arredati della villa, che i giardini esterni. Noi facciamo anche un piacevole percorso tutto intorno al laghetto, scattando bellissime foto ed ammirando la folta vegetazione.

Al termine della visita, sosta alla tea room con graziosi tavolini all'esterno per pausa con torte, tè e caffè.

Poi ci rimettiamo in auto per cercare il nostro B&B

Cairnview B&B (100,00 Sterline per camera tripla) a Larne, sperando di aver più fortuna del giorno prima. Questa volta nessuna difficoltà. I proprietari ci stanno aspettando. La casa è graziosa, in bellissima posizione. Ci accompagnano nella Beach Room, una bella camera arredata a tema spiaggia, con grande doccia e finestra vista giardino. Al termine del viaggio, questo b&b verrà giudicato da noi il migliore della vacanza, sia per la camera, che per la colazione che per la cortesia dei titolari.

La signora ci consiglia anche un luogo per cenare, a pochi Km, in mezzo alle campagne: Matties Meeting house a Cairncastle. Il locale è arredato in stile locale; i tavoli non sono altro che mobiletti di vecchie macchine da cucire con tanto di pedaliera. Mangiamo bene, scegliendo tra i piatti di carne in menu. Qui in Irlanda con la carne non si sbaglia quasi mai; sempre molto buona, sia la carne di manzo, che il maiale che il pollo. Sempre tenerissima. Inoltre la carne viene sempre servita con delle buonissime patate fritte. In Irlanda la patata è uno dei prodotti principali in quanto unico mezzo di sostentamento nei periodi di carestia. Le patate fritte vengono tagliate a grossi spicchi e cotte più volte, ottenendo così una piacevole crosticina. Azzardiamo anche ordinando dei dolci che però non ci soddisfano più di tanto

  • 8605 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social