Fly & Drive: Irlanda e Irlanda del Nord in sette giorni

In giro con l'auto per l'isola di Smeraldo tra città e natura

  • di Pasqualino Serafino
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Salve a tutti, sono contento di condividere con voi il viaggio che ho fatto in 7 giorni di questo agosto 2013 con la mia ragazza, per rassicurare sul fatto che in una settimana si puo' vedere tanto (anche se purtroppo non tutto) dell'isola di smeraldo.

Lunedì 12 agosto Napoli-Dublino

Siamo partiti con volo Aer Lingus da Napoli prenotato con largo anticipo a marzo a prezzi abbordabili(circa 200 euro a persona A/R). Arrivo puntuale a Dublino alle 15, bus Airlink(costo 10 euro A/R) per il centro città,con alloggio presso Abigai's budget accomodation in Aston Quay, sul fiume a due passi da Temple Bar. Nel pomeriggio ci siamo dedicati alla visita della parte Nord della città con la O'Connel street, la Custom House,i vari ponti sul Liffey(tra cui il celebre e simpatico Ha'Penny Bridge) e serata tra i locali di Temple Bar, affollati di irlandesi e turisti.

Martedì 13 agosto: Ancora Dublino

Il secondo giorno a Dublino lo dedichiamo alla parte Sud della città. Si inizia con la visita alla Bank of Ireland (saltiamo per motivi di tempo la visita guidarta gratuita), di fronte alla quale sorge il Trinity College.L'Università' più importante d'Irlanda gode di parchi bellissime,palazzi dalle splendidi architetture, sculture note come La "Sfera con Sfera" di Pomodoro(che uno studente si diverte a far girare), essendo agosto di studenti ce ne sono pochini e le sedi quasi tutte chiuse. Proseguiamo con la visita gratutita al Museo Nazionale e alla National Gallery, passando per la sede del Parlamento della Repubblica Irlandese, la Leinster House. Sosta con pranzo a sacco a St Stephen Green, per poi immergersi nello shopping sfrenato di Grafton Street. Dopo la visita dell'esterno dellla Crist Church e di St Patrick Church(entrambe protestanti ed entrambi a pagamento), chiudiamo la giornata con una meritata cena al più antico Pub di Dublino: The Brazen Head(portate principali da 10 euro a salire, prezzi onesti e atmosfera bellissima.

Mercoledì 14 agosto: in auto a Belfast

E' il giorno della verità: si torna all'aeroporto di Dublino per salire sull'auto prenotata presso Europcar, una Renault Clio fiammante (pagata 320 euro per 5 giorni, compresa di tutte le assicurazioni possibili). Guidare a sinistra non e' poi così difficile, anche se il cambio dal lato opposto crea un pò di difficolta'. In un paio d'ore di autostrada (solo il tratto di Drogheda si paga, 1,80 euro, per il resto non affronteremo strade a pedaggio lungo il nostro viaggio) siamo a Belfast.

Tra Irlanda e Irlanda del Nord non ci sono più barriere nè frontiere, ci si accorge di essere nel Regno Unito per un cartello che ricorda che i limiti di velocità saranno da quel momento indicati in miglia orarie. La prima tappa e' il castello di Belfast, che domina dall'alto la capitale dell'Irlanda del Nord e immerso in un bellissimo parco. Lasciata l'auto al Lansdowne Hotel (60 euro la matrimoniale), ci rechiamo al centro città in bus (il n.1 che parte davanti l'hotel e in 15 minuti è in centro). Visitiamo dunque la città partendo dalla scenografica City Hall, passando per i negozi di Donegal Street per poi allungarci sul lungofiume Lagan. Arriviamo in realtà fino al Titanic quartier ma e' tardi per la visita(peraltro costosa e sconsigliataci da chi ci è stato). La città di Belfast e' carina da visitare, ma assolutmanete non può competere in bellezza e fascino con Dublino. Dopo una cena al Burger King torniamo in albergo in autobus

  • 17261 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social