L'Irlanda per caso

Un giro dell'Irlanda all'avventura, ogni uscita partendo da Dublino, dove mi trovavo per studio: paesini, villaggi, natura...tutto rigorosamente per caso!

  • di marco21
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Come dire? Tre mesi passati in giro per l’Europa (di cui due a Dublino per studiare l’inglese), zaino in spalla, alloggio “scoperto” giorno per giorno, meta successiva “suggerita” da altri turisti e dal sito di Turisti per Caso.. Più all’avventura di così…!

In questo diario mi soffermerò sull’Irlanda, sorvolando Dublino, per la quale io ho trovato e mi sono basato su ottimi consigli di altri diari di TPC ai quali vi rimando. Io ho alloggiato a Dublino, all’Abraham House Hostel per il quale potrete trovare una descrizione dettagliata nell’area web Iocisonostato. Vi descriverò i miei itinerari partendo da quelli più prossimi a Dublino per poi allontanarmi gradualmente.

Malahide e Howth: le due sono città di mare a poca distanza da Dublino, – per entrambe i collegamenti sono frequenti sia grazie a bus sia treni – e il prezzo a/r rimane intorno ai 4€, località ideali per passare una mezza giornata lontani dall’animata vita dublinese. Presso Malahide potrete visitare il castello (l’ingresso costa 7ma il parco free è stupendo) e una bella spiaggia, non facilmente trovabile nei pressi di Dublino. L’ideale per una giornata di sole. A Howth potrete degustare l’ottimo Fish & Chips osservando il mare dal molo mentre davanti a voi sguazzano tranquille svariate foche, potrete altrimenti incamminarvi per le scogliere -non sono certo le Cliffs Of Moher ma la tranquillità regna sovrana e il mare cupo e sempre poco increspato infonde una grande sensazione di pace- oppure andare a osservare il castello. Ogni anno ai primi di Aprile si tiene a Howth il festival del gambero, un’attrazione per chi ha voglia di degustare un ottimo piatto di pesce fresco: gruppi di bancarelle preparano le loro pietanze davanti ai vostri occhi e prima di acquistare quello che preferite potrete testarne un assaggio. Noi italiani la definiremmo sagra paesana.

Dun Laoghaire: questo tranquillo paesino a sud di Dublino (mezz’oretta di treno) è conosciuto essenzialmente per il ben tenuto lungomare in cui amano passeggiare locali e turisti. Una piccola spiaggetta permette di controllare la bontà dell’acqua (io ho visto gente fare il bagno a metà Marzo!!!). Se si vuole passare un paio d’ore in questa cittadina, magari per un buon pranzo a base di Cod and Chips, lo consiglio vivamente.

Enniskerry: cittadina a 45 minuti di bus (collegamenti frequenti con Dublin Bus n.44) appena al di fuori della riserva delle Wicklow Mountains. Il paesaggio è incantevole con immense distese di prati verdi e colline in successione; a due passi dal centro potrete visitare la Powerscourt Estate, una reggia risalente al XXIII secolo, e i suoi meravigliosi giardini, circondati da un lussuoso Golf club. A poco più di 4km di distanza si possono osservare le Powerscourt Waterfalls, delle belle cascate ma, a mio avviso, se non si ha la macchina per raggiungerle, non valgono il prezzo di una sfacchinata a piedi a bordo strada. La gita è consigliata per chi vuole passare una giornata in mezzo alla natura o per chi vuol fare una tappa prima di trasferirsi a Glendalough.

Glendalough: villaggio nel bel mezzo della contea di Wicklow, è situato nei pressi di un antico monastero. Dal centro informazioni partono svariati itinerari (di facile e di media difficoltà) da percorrere zaino in spalla, che permettono di ammirare due splendidi laghi e paesaggi mozzafiato. Un itinerario conduce alla cella dove ha vissuto per anni il più famoso monaco irlandese, quel San Patrick a cui hanno dedicato la festa nazionale, mentre un altro percorso, più lungo ma non eccessivamente impegnativo, permette di raggiungere un antico villaggio di minatori da dove, con un po’ di fortuna, si possono ammirare svariati cervi. Escursione imperdibile per chi è appassionato di natura e di montagna anche se l’unico mezzo per arrivare è il St. Kevin bus che viaggia due volte al giorno. Un consiglio: passare una notte in un villaggio come Glendalough è davvero spettacolare, soprattutto per chi si ferma a lungo a Dublino

Annunci Google
  • 4715 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social