Dubliners 2007

Failtè! Giovedì, 22 Novembre: Roma Fiumicino, ultima chiamata per il volo EI403 per Dublino…partono due razzi dal corridoio del duty free che si gettano come Albertosi e Zoff al bancone d’imbarco di Aer Lingus. Viaggio tranquillo a fianco di un ...

  • di PPP
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Failtè!

Giovedì, 22 Novembre: Roma Fiumicino, ultima chiamata per il volo EI403 per Dublino…partono due razzi dal corridoio del duty free che si gettano come Albertosi e Zoff al bancone d’imbarco di Aer Lingus.

Viaggio tranquillo a fianco di un altro Padre Paddy, così come era finita l’anno prima.

Dublino emerge dalle nuvole, affascinante solo come sa essere lei…un po’ di turbolenza alla fine e atterraggio tipicamente irlandese!

Fuori dal terminal, freddino con pioggerellina leggera e autobus a € 7,00: scegliamo AIR COACH e in mezzora siamo in O’Connel Street.

B&B (scelto al primo colpo dopo averne letto bene sul forum di Zingarate.com) :

THE KINGFISHER, PARNELL STREET (fianco al Rotunda Hospital) ****

Parnell Street 166-168, Dublin 1. Www.kingfisherdublin.com

Pulitissimo (io che sono un po’ maniaco mi tolgo il cappello), stanza spaziosa con cucinino attrezzato, centralissimo (proprio di fronte al Rotunda Hospital), CONSIGLIATISSIMO!

Prima Guinness della trasferta 2007 al PATRICK CONWAY’S (*****), definitivamente il mio pub preferito di Dublino: tipico il legno scuro, il PC è il posto dove i ribelli del GPO si sono arresi nel 1916 agli inglesi: Paddy Pearse ha svuotato la sua ultima pinta da uomo libero proprio al bancone dove sono appoggiato io, wow!

Dall’altra parte della strada poi, per chi ha simpatie fortemente repubblicane come me, la sede dello SINN FEIN con relativo shop…entro e ci lascio subito un centone e senza il minimo rimorso!

Camminata a chiederci quanto sia alto lo SPIRE e siamo già a Temple Bar: tappa obbligata all’OLIVER ST. John’s.

Freddo fuori, pioggerellina irlandese, musica dal vivo all’interno e sfondo di rugby alla TV: non saprei come dire ma questa pinta è proprio perfetta!

Senza aver ancora niente sullo stomaco dallo snack sull’aereo (pane irlandese, che Dio ti benedica!) passeggiamo barcollanti per “GRAFTON STREET in November” come dice una canzone di Tommy Flemming (compratevi il suo doppio CD dal vivo!) per tornare al THE QUAYS in Temple Bar a festeggiare la passeggiata con una pinta: siamo ubriachi e siamo a Dublino da nemmeno 3 ore!

Cena all’HARD ROCK CAFE’ con relativa tassa T-shirt pagata.

Serata chiusa al MADIGAN’S di Marlborough Street con jam session & ubriaco affettuoso dal vivo.

Venerdì, 23 Novembre: IRISH BREAKFAST *****

Colazione degna della pubblicità al ristorante annesso al BB: specie i fagioli e le sausages, caffè passabile. Tè ottimo, invece.

HOP ON/OFF BUS: biglietto a € 14,00, prendiamo il giallo al suono di ‘Molly Malone’. Scendiamo alla GUINNES STOREHOUSE per la

GUINNES EXPERIENCE, *****.

Beh, checchesenedica merita! Specie i primi piani e l’ultimo con il Gravity Bar e il ristorante annesso (Irish Stew annegato alla Guinness, ottimo come la pinta appena spillata!)…il tramonto di una insolita giornata autunnale di sole dublinese fa il resto.

Pomeriggio tutto impegnato (con relativo tassaggio!) allo store ufficiale della ditta: subito un cinquantone resta nelle casse della mia fabbrica preferita. Riprendiamo l’ultimo bus giallo e passiamo per il PHOENIX PARK: non so dirvi il freddo ma l’aria tagliava la faccia in due, neanche a Livigno a 3000 metri.

Cena al Thunder Road Cafè di Temple Bar e pinta della buonanotte al caro e vecchio PC.

Inizia la nostra battaglia con CARROL’S per i souvenirs: l’indomani saremo piegati dalla invasione di oggettistica e paccottiglia varia nella nostra camera…esilarante il confronto di cianfrusaglie, ci scompisciamo!

Sabato, 24 novembre: dopo un’altra prelibata colazione al Kingfisher riprendiamo il bus giallo con il biglietto 24h ancora valido e scendiamo a ST.PATRICK ma la cattedrale è chiusa al pubblico per una funzione speciale. Ci rifacciamo con il bellissimo giardino esterno a forma di croce celtica e i suoi magnifici alberi

  • 338 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico