Wild Wild Irland

7 aprile: Si parteeeeee!! Destinazione: Irlanda. Siamo decollati la notte del 7 aprile con volo ryanair. Nonostante il forte vento e la pioggiarellina sottile che ci attendeva a Dublino( prima tappa del nostro soggiorno) il viaggio è stato davvero ottimo! ...

  • di Susanita
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

7 aprile: Si parteeeeee!! Destinazione: Irlanda.

Siamo decollati la notte del 7 aprile con volo ryanair. Nonostante il forte vento e la pioggiarellina sottile che ci attendeva a Dublino( prima tappa del nostro soggiorno) il viaggio è stato davvero ottimo!

Abbiamo soggiornato per i primi 3 giorni all'Avalon hostel, in camera doppia. Questo ostello si trova proprio nel cuore della città e, oltre ad essere economico, è davvero pulito ed accogliente...una base ideale per chi voglia visitare la bella Dublino. Per farla breve, consiglio di non perdere la visita del Trinity college nè tanto meno quella della Chester Beatty Library. Vi lasceranno, inoltre, incantati i meravigliosi parchi della città e le strade sulle quali si affacciano ancora le vecchie case di mattono rossi in perfetto stile vittoriano.

Dublino può essere tranquillamente visitata in tre giorni.

10 Aprile: si va verso nord ovest...meta: Isole Achill.

Abbiamo noleggiato un auto all'aereoporto per una cifra modesta( Hertz)...il viaggio fino alle achill Islands è stato lungo e sorprendente: in una giornata abbiamo visto alternarsi in modo quasi schizofrenico il sole , la pioggia, la grandine e addirittura la neve. Il ricordo più intenso è però legato alla sosta a Carrowkeel passage, presso Castlebaldwin nella contea di Sligo.

Questo è un sito archeologico in cui si trovano megaliti e tombe risalenti all'era preistorica. La sensazione che si prova è di grande isolamento e silenzio....nonchè di una leggera inquietudine. Il panorama che si può godere da questa collina è però stupendo...vale davvero la pena fare una sosta e fermarsi a respirare quest'aria carica di mistero e pace.

Arrivati nelle isole achill abbiamo soggiornato per una notte soltanto presso un ostello in cui eravamo gli unici due ospiti. Più che un ostello si trattava di una vecchia casa dell'800 perfetta per un film giallo. L'isola è selvaggia e, fatta eccezione per il periodo estivo, davvero disabitata! non aspettatevi di trovare ristoranti, supermercati o quant'altro...qui è la dimora del vento, del rumore intenso delle onde che s'infrangono sulla spiaggia e della solitudine più profonda. La mattina siamo stati costretti a comprare la colazione presso il primo benzinaio che abbiamo incontrato strada facendo...e così tutti felici con i nostri succhi di frutta e biscotti irlandesi abbiamo iniziato la giornata in riva al mare...circondati da bellissime pecore e, a poca distanza, da immense distese d'erba.

Siamo poi nuovamente partiti, questa volta in direzione sud: abbiamo fatto tappa a Clifden, un piccolissimo paesino colorato e dalle guglie aguzze. Ciò che è stato davvero indimenticabile qui è la notte passata presso uno dei più bei B&B che io abbia mai visto.......................

(proseguirò prossimamente nella descrizione del viaggio)

  • 181 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave