Weekend a Galway

Ho abitato per tre mesi a Dublino, e così con un mio amico che come me viveva nella capitale irlandese abbiamo deciso di spostarci per un fine settimana sulla costa Atlantica. La vacanza è stata piacevole ma verrà ricordata per ...

  • di nicogui
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Ho abitato per tre mesi a Dublino, e così con un mio amico che come me viveva nella capitale irlandese abbiamo deciso di spostarci per un fine settimana sulla costa Atlantica. La vacanza è stata piacevole ma verrà ricordata per la sfortuna che l'ha accompagnata. Partiamo da dublino con il bus ed in 4 ore arriviamo a Galway, il proprietario del B&B ci viene a prendere alla fermta del bus e ci accompagna presso la sua stuttura. Ci sono numerosissimi B&B a Galway ed il prezzo per quel periodo si aggirava sui 30€ a testa a notte, noi ne pagammo 35, ma il B&B era veramente carino, pulito, nuovo e ben accessoriato. Appena il tempo di posare le valigie ed il proprietario ci accompagna di sua spontanea volontà in centro. Una volta nel centro facciamo un giro e troviamo un ristorantino dove mangiamo qualcosa. La serata si concluse con il giro di tutti i pub e locali e con una bella dose di whiskey nel sangue... Per essere il primo giorno tutto era andato alla grande forse troppo. Avevamo ipotizzato di fare un giorno il giro alle Aran Islands e alle Cliff of Moher, ma fin da subito fu chiaro che alle isole non potevamo andare visto che era in corso una perturbazione atlantica ed il forte vento e la pioggia impedivano la partenza ai traghetti.. Quindi il sabato mattina decidemmo di dormire un po' per recuperare i postumi del venerdì sera. Il sabato il centro di Galway accoglie un mercato di verdura e formaggi, e noi dopo 3 mesi d'Irlanda ci meravigliammo di ciò, visto che qua le verdure sono come l'oro ed a parte le patate non sanno cucinarle, e decidemmo di concedereci un snack ad una specie di paninaro all'interno del mercatino. Nel pomeriggio, dopo essere stati sulla costa a vedere il mare, dove il vento ti impediva di camminare ma lo spettacolo era davvero suggestivo, prenotammo il tour per il giorno seguente per andare a vedere le Cliff of Moher. La sera cenammo in un ristorante e ci ritufammo nella vita notturna attenti a non alzare troppo il gomito.. La domenica mattina alle 10.30 all'appuntamento con l'autobus si presenta un taxi e nel nostro stupore ci dice che ci deve portare al bus. Quindi noi pensiamo che si sono scordati di venirci a prendere e stiamo raggiungendo il bus con il taxi, invece il tassista ci dice che il Tour è stato soppresso e ci sta accompagnando all'ufficio per la restituzione dei soldi. Morale della favola, per il troppo vento non era possibile accompagnarci sulle scogliere, troppo pericoloso! Con il morale a terra ci dirigiamo verso il centro quando vediamo passare il bus del tour operator diretto chissà dove con a bordo quei ragazzi che come noi stavano chiedendo una destinazione alternativa.. In sostanza noi non avevamo avuto la pazienza di aspettare! Meno male che prima di riprendere il bus per Dublino trovammo un locale dove pranzare con musica jazz dal vivo che ci risollevò il morale a pezzi.

In sostanza Galway è un bel pezzo d'Irlanda, la gente è molto più vera ed ospitale che a Dublino, da visitare ma non quando c'è in atto una perturbazione atlantica.

  • 861 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave