Le esilaranti peripezie irlandesi di Erika&Guido

Quella che sto per raccontarvi è la storia degna di un film di Leslie Nilsen, vissuta da me, Erika e il mio ragazzo Guido in terra irlandese. Cercherò di fare una panoramica su quello che è stato il nostro itinerario ...

  • di tatacometta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quella che sto per raccontarvi è la storia degna di un film di Leslie Nilsen,

Vissuta da me, Erika e il mio ragazzo Guido in terra irlandese.

Cercherò di fare una panoramica su quello che è stato il nostro itinerario di viaggio in soli 7 giorni, circa 1600 km percorsi, che io ho personalmente calcolato con cartina e righello, stile empirico modello copernicano e della cui attendibilità Guido ha confutato fin dal primo istante: “ Sembra lo schizzo di una caccia al tesoro!”.

In effetti non mancava nulla, pezzo di carta sgualcito, biro che scriveva e a tratti invece rigava il foglio, tappe cerchiate e numerate, linee tratteggiate con indicazioni di posti imperdibili e tanto di tesoro finale: tornare all’aeroporto in tempo per il volo!

Il viaggio è stato organizzato interamente da noi, penso che sia sempre una soddisfazione nel bene e nel male, abbiamo speso il giusto, muovendoci senza vincoli fisici e psicologici e portando a casa un pezzo di vita che resterà di sicuro nel nostro album tragicomico di famiglia!

Sono consapevole del fatto che il racconto sia un po’ lunghetto, ma ho cercato di essere il più accurata, oggettiva e precisa possibile per cercare di dare a mia volta una mano a chi sta per andare in Irlanda, concedendomi anche a volte, ok spesso, divagazioni su quello che di demenziale e divertente ci è capitato e su quanto col cuore abbiamo vissuto.

La maggior parte delle informazioni sulla verde Irlanda le ho raccolte una settimana prima della partenza, interamente tramite internet. Potete trovare spunti interessanti sia attraverso i racconti di viaggio di questo sito, anche se vedrete che ovviamente la cosa è molto soggettiva, stesso posto versioni contrastanti, ma alcune affermazioni effettivamente ritornavano nelle righe che leggevo sempre con più curiosità. Anche sul sito www.irlandando.com potete trovare una serie di notizie utili circa luoghi da visitare, cibo, dove dormire e anche una guida da scaricare gratuitamente fatta molto bene. Anche il forum merita una visita, ho trovato una discussione aperta sui B&B e così ho pensato di crearmi una guida semplice, copia e incolla, dei commenti che più mi erano piaciuti riguardo le sistemazioni, con tanto di indirizzi e prezzi. Spesso infatti è capitato di passare per gli stessi paesini, ragion per cui avendo già qualche dritta sotto mano, si andava a verificare quanto scritto e devo dire che ci siamo sempre trovati benone! Ovviamente appena riesco inserirò anch’io la lista dei B&B che consiglio, i cui nomi e impressioni troverete anche qui se non vi siete già addormentati…wake up! Ultima cosa utile e sufficiente per girare tranquillamente è una cartina dettagliata, ottima quella Michelin n.712 con scala 1:400.000, indice delle località, piante città Dublino e Belfast e tabella delle distanze in km, prezzo 7,10 euro. Se vi spostate in macchina e avete un navigatore con cartografia europea, portate via anche lui, tanti paesini non li ha e non vede la maggior parte delle strade piccole, ma se vi sposterete all’interno di una cittadina, magari alla ricerca di uno specifico indirizzo, vi sarà molto utile e non distoglierete lo sguardo dal panorama per controllare di non finire nell’oceano su una cartina che 9 volte su 10 non ne vuole sapere di farsi ripiegare.

Pronti dunque per partire con il nostro volo prenotato all’ultimo momento,

10gg prima, con Ryan Air, da Treviso a Shannon andata 17 giugno e ritorno 24 giugno, 210,96 euro in 2, ma se voi riuscite a svegliarvi prima potete spendere anche meno, 80 euro in 2, mannaggia a miseria non fatecimi pensare, come al solito colpa della mia eterna indecisione, avete presente Elly Mc Beal quella del telefilm?

Bhe uguale, con tanto di allucinazioni demenziali che ogni tanto fanno capolino facendomi fare delle figuracce colossali…Guido ormai lo sa e dice in giro che mi ha trovata nelle patatine scadute, io in compenso dico di lui che non farei neanche una casa di lego in sua compagnia..come capite ci amiamo molto J

Giorno 17 il volo da Treviso è partito in ritardo di un’ora causa problemi alle luci, questo ve lo dico non perché ho voglia di annoiarvi con dettagli inutili ma perché potrebbe capitarvi di dover partire tardi come noi, 21 di sera, alla fine le 22 e fare tre ore di volo col pensiero di non arrivare mai in tempo per ritirare l’auto prenotata alla Hertz che chiude alle 23:30 ora irlandese (1 ora in meno). In realtà state sereni, l’omino del desk all’aeroporto ci ha aspettato e aspetterà anche voi perché nella prenotazione dell’auto avete compilato il numero di volo e loro attendono che tutti i voli legati alle prenotazioni siano atterrati. La Hertz è un’ottima compagnia per affittare una macchina, ha i prezzi migliori e spesso nel sito ci sono promozioni se siete fortunati, per una volte la sorte ha arriso anche a noi e abbiamo prenotato un’ Opel Corsa a 160 euro per 7 gg chilometraggio illimitato. Il veicolo è assicurato, se fate un incidente basta che vi fermiate a compilare il cid come in Italia, la Hertz stessa sconsiglia di stipulare assicurazioni aggiuntive in Irlanda perché spesso molte cause di sinistro non sarebbero comunque coperte. Se avete altre domande in merito potete chiamare il numero che trovate nella vostra conferma di prenotazione, che per l’Italia è 02.69682712, gli operatori sono gentilissimi

  • 1176 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave