Inseguendo James Joyce

Moreno il 27 aprile compieva 40 anni ed io ho pensato bene di fargli uno dei più bei regali , che in fondo era anche il mio sogno nel cassetto , il viaggio in Irlanda , breve ma intenso. Siamo ...

  • di larancio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Moreno il 27 aprile compieva 40 anni ed io ho pensato bene di fargli uno dei più bei regali , che in fondo era anche il mio sogno nel cassetto , il viaggio in Irlanda , breve ma intenso. Siamo partiti con una coppia di amici il 24 aprile alle 17.00 ore italiane dall'aeroporto di Pisa ( raccomandiamo di mettere tutto in valigia compreso il beauty perchè ci è capitato di dover all'ultimo minuto imbarcare nella stiva uno dei bagagli a mano che conteneva dei prodotti che superavano i 100ml ) e siamo atterrati a Dublino alle 18.45 ore irlandesi .Dopo aver preso i bagagli consegnatici rapidamente siamo andati a ritirare la macchina . Un altro consiglio se noleggiate una macchina fate la polizza casco che vi copre fino a 1.200 € e fotografatela per bene. E comunque il costo per 4 persone sul noleggio è stato di 174 € in tutto.Guidare a sinistra ci ha spaventati molto all'inizio poi con un minimo di organizzazione , Moreno guidava ed io gli facevo da navigatore , siamo riusciti dopo un bel pò di giri a metterci sulla strada verso Arklow che si trova a 70 km a sud di Dublino . Vi assicuro che nonostante eravamo partiti dall' Italia con le idee molto chiare sulle autostrade irlandesi , ci siamo resi conto che con tutte quelle rotonde e per giunta a tenere la sinistra non era poi così facile . Abbiamo scelto di andare ad Arklow perchè ci affascinava l'idea di stare sul mare , guardando le montagne della contea di Wicklow . Avevamo già prenotato dall' Italia un bed and breakfast di nome Doban veramente economico solo 225 € a coppia e la padrona di casa ,Catherine , è stata di un'ospitalità indescrivibile , già dalla prima sera . Dopo un pasto frugale essendo arrivati oltre le 10.00 di sera per cui ci siamo dovuti accontentare di un panino alla Mc Donalds ( lì si mangia entro le 8.45 pm ) siamo andati a dormire , stanchi ma felici.Eravamo in Irlanda.L'indomani mattina ci siamo concessi la famosa colazione irlandese , da provare , con bacon , uova , salsicce , soda brown bread , un pane fatto con la farina integrale e bicarbonato , wurstel , tè o caffè , marmellate , burro e succo d'arancia e dopo anche con i suggerimenti di Catherine abbiamo fatto un bel giro dell'entroterra toccando dei paesi di notevole bellezza , primo fra tutti Avoca ( dove si fila la lana a mano ) , Rathdrum , Glendalough o la valle dei due laghi dove ci sono alcuni insediamenti di origine vichinga ( un vero e proprio paradiso terrestre ) , la costa di Bray con 3,5 km di spiaggia , Greystones, Newcastle , Ashford e in ultimo Wicklow la città più grande dove sono state girate alcune scene del fim "Michael Collins " e dove si trova un'antica prigione dove fu rinchiusa la povera gente che si era convertita al cattolicesimo.In Irlanda si ha come l'impressione di essere ritornati 40 anni indietro , la gente del posto è semplice e genuina e ha il forte senso dell' ospitalità. Ci hanno fatto sentire come a casa. Il secondo giorno abbiamo fatto un altro bel giro e questa volta siamo andati alla volta di Kilkenny passando per kiltealy,Ballymurphy, Thomastown, Bennetsbridge , dei paesini incantevoli circondati da una campagna ricca di pascoli . Kilkenny è una città medioevale dominata da un castello imponente che fu interamente distrutto e ricostruito per accogliere oggi numerosi turisti da ogni parte del mondo . Nel rientro siamo passati da Carlow , Tullow,Shillelagh,Tinhaley, Woodenbridge. Sia di giorno che di sera abbiamo mangiato piatti tipici , con 10 o 15 € a persona tutto compreso( birra e dolce ) . Preferite il pub al ristorante si mangia bene e si spende poco. Il 27 Aprile siamo andati a Dublino con il pullman ( poichè i parcheggi sono molto costosi ) , il biglietto è stato di 14 € per 2 persone se non ricordo male . Dublino è una città magica . Abbiamo visitato il Trinity College e all'interno The Book of Kells il primo vangelo manoscritto della storia e la Long Room , la più grande biblioteca d' Europa lunga 64 metri e alta 12,2 in un solo ambiente. Poi un giro per il quartiere più chiassoso che mai ( pullulava di gente ) , il Temple Bar , le due Cattedrali , il Castello e infine non poteva mancare il Guiness Store , una visita al palazzo della storia della birra con tanto di degustazione al 6° piano dove c'è uno dei panorami più mozzafiato di Dublino. La visita effettivamente è 14 € e non è poi così economica.Sono state più economici tour guidati dentro i castelli. Sabato 28 è stato il nostro ultimo giorno vissuto intensamente e visto che la partenza era alle 19.00 abbiamo deciso di fare un ultimo giro nell'entroterra ma a pochi passi da Dublino e così dopo aver salutato Catherinne con molta nostalgia ci siamo incamminati verso Enniskerry un paesino incantato dove si trova PowersCourt una residenza immersa nel verde con giardini curati nei minimi particolari e con tante varietà di fiori e piante . Alle 17.00 ci siamo diretti all'aeroporto dopo aver fatto il pieno alla macchina e dopo aver consegnato la nostra splendida peugeot rossa ,con una lacrimina ed una gran voglia di ritornare siamo atterrati in Italia.

  • 175 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave