Irlanda: qualche consiglio

Dopo aver partecipato al forum dedicato all’Irlanda e aver ricevuto un po’ di domande da turisti per caso, ho pensato di scrivere qualche pagina in cui dare qualche suggerimento sulla base delle mie due esperienze di viaggio in questo splendido ...

 

Dopo aver partecipato al forum dedicato all’Irlanda e aver ricevuto un po’ di domande da turisti per caso, ho pensato di scrivere qualche pagina in cui dare qualche suggerimento sulla base delle mie due esperienze di viaggio in questo splendido Paese.

Trasporti: il mio consiglio è quello di noleggiare una macchina, così da poter girare liberamente e fermarsi dove, quando e quanto si vuole. Ma è possibile girare l’isola anche coi mezzi pubblici, in particolare con i bus della National Express (www.nationalexpress.com). Certo, ciò richiede un po’ più di tempo e non consente di andare proprio ovunque ma, per chi non ha la patente o non ha l’età per noleggiare una macchina o ha paura di guidare dall’altro lato della strada, rappresenta una valida alternativa! Parlo per esperienza personale.

Alloggio: nei centri minori, i Bed&Breakfast rappresentano un’ottima soluzione sia per chi vuole contenere un po’ i costi della vacanza, sia per chi vuole entrare in contatto con la realtà locale. Per chi non sa come funzionano, non sono altro che affittacamere – case private con stanze, in genere a due/tre letti, con bagno privato o in condivisione, che vengono affittate ai turisti anche solo per una notte. In genere si trovano nell’abitazione dello stesso proprietario, per cui sono pulite e accoglienti. Il proprietario consegna, oltre alla chiave della camera, anche quella del portone d’ingresso, per cui si è liberi di andare e tornare quando si vuole, senza vincoli di orario. E la mattina, il proprietario è solito preparare un’abbondante colazione irlandese! Ci sono talmente tanti Bed&Breakfast in tutto il Paese che non è necessario prenotare, neanche ad agosto, specie se si gira in auto. Per avere un’idea di quanto possono essere carini e di quanto possono costare, visitate il sito www.townandcountry.ie.

A Dublino e nelle città principali, i Bed&Breakfast non sono così puliti e accoglienti come nel resto del Paese e in genere si trovano lontano dal centro. Qui io consiglio di alloggiare in hotel o, se non si vuole spendere troppo, in ostello – di solito sono abbastanza centrali e alcuni (come quelli della catena Kinley House e il Neptune a Killarney) hanno anche camere a quattro letti o meno!

A Dublino e Cork, in estate, si può anche alloggiare nelle strutture universitarie che durante l’anno ospitano gli studenti. Una notte al celeberrimo Trinity College di Dublino (www.tcd.ie), in pieno centro, è un’esperienza elettrizzante. Ma anche lo University College di Cork (www.ucc.ie) non è male!

Dove mangiare: i piatti tipici della cucina irlandese si gustano nei pub. Ma attenzione: spesso la cucina chiude presto la sera, specie nelle località meno turistiche!

Cosa vedere: l’Irlanda è un Paese tutto scoprire. Lungo la strada si può restare affascinati da un gruppo di case o dalle rovine di un castello che sulla mappa neanche sono segnate! A mio avviso, la cosa meno bella dell’Irlanda sono le città: la stessa Dublino, per quanto interessante, non merita più di mezza giornata, a meno che non restiate in Irlanda per per più di tre settimane. Tutto il resto del Paese è bellissimo.

Qui di seguito indico le località da me visitate, con qualche giudizio totalmente personale:

DUBLINO – piacevole, ma niente di speciale

KILKENNY – bello il paese e il castello

CASHEL – bellissime le rovine della rocca. Da vedere!

CORK – se non la vedete, non vi perdete molto…

BLARNEY – carino il parco con le rovine del castello, dove la leggenda vuole che una pietra doni l’eloquenza a chiunque la baci..

  • 599 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave