In irlanda senza minimamente conoscere l'inglese

Questo viaggio in Irlanda e' stato una sfida contro la lingua inglese!! Eh si... Perche' nel 2006 esiste ancora qualcuno (io e la mia amica Annalisa!) che non solo non riesce a mettere in fila 3 parole in croce, ma ...

  • di NICO 74
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Questo viaggio in Irlanda e' stato una sfida contro la lingua inglese!! Eh si... Perche' nel 2006 esiste ancora qualcuno (io e la mia amica Annalisa!) che non solo non riesce a mettere in fila 3 parole in croce, ma nemmeno comprende l' inglese piu' elementare, a meno che non sia accompagnato da gesti !! Eppure abbiamo deciso ugualmente di partire, prenotando dall' Italia solo il noleggio auto....ed e' andata bene, stupendamente!!! Avevo studiato l' itinerario nei minimi dettagli e anche se poi non tutto e' andato come previsto, consiglio di partire "preparati", perche' un temporale, una distanza mal calcolata, qualunque cosa non prevista puo' rischiare di rovinare l' intero viaggio, dunque e' molto importante avere bene in mente tutte le possibili mete alternative... Con una buona cartina in mano, l' Irlanda si viaggia in modo tranquillo, la guida a destra non fa paura, a dirlo sono due donne nemmeno espertissime!!! L' unica difficolta' si puo' incontrare appena usciti dall' aeroporto (di Dublino), poi basta seguire le altre auto e ci si abitua velocemente, anche se inizialmente e' preferibile evitare le strade troppo trafficate... Il nostro itinerario ha visto Dublino come prima destinazione, giusto per non allontanarci il primo giorno...abbiamo pernottato qui, la sera zona Temple Bar e' carina come dicono, per il resto la citta' non merita piu' di tanto.. La mattina seguente siamo partite alla volta di Galway, ottima base per visitare il Connemara (richiede almeno un giorno) e le isole Aran (altro intero giorno... Meritano senz' altro, assolutamente da fare in bici). Da Galway siamo poi ripartite verso sud, attraversato il Burren, regione strana e bellissima, abbiamo visitato le famose (giustamente) Cliffs of Mohers, fino alla penisola di Dingle, estremamemente bella (da preferire senz'altro al classico Ring of Kerry, qualora il tempo tiranno rendesse necessaria una scelta..) Da qui abbiamo dovuto tagliare in direzione Cashel (famosa la Rocca, che pero' si poteva evitare) per rientrare a Dublino, con sosta a Kilkenny, carina come dicono... Direi che il nostro programma alla fine non e' stato affatto originale come mi ero ripromessa, ma in 7 giorni le cose che si riescono a fare solo davvero solo queste... Abbiamo preferito accontentarci, preferendo vedere poco ma senza fretta, senza ansia, godendoci i panorami stupendi, i colori, persino le piccole disavventure che inevitabilmente si presentano, soprattutto a chi, come noi due, non conosce assolutamente l' inglese, per cui TUTTO e' un mistero, a cominciare da cio' che si mangia... A cio' che la gente dice, anche se noi abbiamo sempre annuito gentilmente fingendo di capire e ripetendo a tutti "grazie"! Gli irlandesi sono davvero un popolo gentile, come tutti descrivono.. Molto ospitale. I B& B non cosi' economici come avevo immaginato, minimo 70 euro una stanza doppia, ovunque... Ce ne sono tanti, muovendosi in auto poi, anche se in pieno centro sono al completo, e' sufficiennte allontanarsi di poco...Le prese sono molto strane, i B& B non hanno adattatori e anche in Italia non si trovano di quel tipo, ma c'e' un trucco! Ottimo per far andar bene tutti i nostri apparecchi italiani... Chiedetemi pure via mail, se interessati.. (nmingucci@libero.it) Che altro aggiungere? Sono tante le cose... Le impressioni... Scrivetemi pure e saro' contenta di potervi aiutare in qualche modo, per quello che ho potuto vedere... Ovviamente l' impressione sull' Irlanda e' positiva e tutte le aspettative sono state ripagate...

  • 1907 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave