Consigli appassionati :)

Dal 10 agosto 2005 io e Carla, la mia ragazza, abbiamo affrontato un bellissimo viaggio di due settimane nell’isola di smeraldo, la magica Irlanda. Il viaggio è stato davvero stupendo, abbiamo visitato una buona parte dell’isola (abbiamo percorso circa 2000 ...

  • di Francesco Di domenico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dal 10 agosto 2005 io e Carla, la mia ragazza, abbiamo affrontato un bellissimo viaggio di due settimane nell’isola di smeraldo, la magica Irlanda.

Il viaggio è stato davvero stupendo, abbiamo visitato una buona parte dell’isola (abbiamo percorso circa 2000 chilometri), e devo dire che non abbiamo avuto nessun problema, di nessun genere. Tuttavia credo che la nostra esperienza possa essere utile a chi voglia affrontare un viaggio simile al nostro, quindi ho scritto questo rapporto, che più che un racconto di viaggio vuole essere una serie di consigli per vivere al meglio questa esperienza.

Il nostro itinerario è stato pressappoco questo:

Dopo tre giorni passati a Dublino abbiamo affittato una macchina e abbiamo percorso la costa irlandese in senso orario da Dublino fino al Connemara, passando per le città di Waterford, Kilkenny, Cork, Limerick e Galway. Il volo di ritorno partiva da Shannon (con scalo a Londra), quindi non è stato necessario chiudere il cerchio.Ovviamente non ci siamo risparmiati le penisole della costa ovest, forse la parte più bella del viaggio. Non mi soffermerò su tutte le tappe, ma ecco a voi i consigli che mi sento di dare:

• Ad agosto, ovunque!, è pieno di turisti, quindi è meglio prenotare la macchina e l’albergo, almeno per le prime notti a Dublino.

• Il nostro hotel era davvero carino. Un po’ fuori dal centro, ma si raggiungeva facilmente con molti autobus in 15 minuti, anche di notte. L’abbiamo preso dal sito di Ryanair, si chiama Sheldon Park: dotato di tutti i comfort (piscina e sauna comprese) a soli 37 euro a notte.

• All’arrivo in aeroporto cercheranno di vendervi un biglietto per il centro di Dublino per 8 euro: non cascateci, l’aeroporto è servito dai pullman di linea ogni 5 minuti. Basta il biglietto normale o l’abbonamento, che costava,mi sembra, 8 euro per 3 giorni. NB: l’abbonamento non vale per i bus notturni, il cui biglietto costa ben 4 euro!!!

• A Dublino SCONSIGLIO molto vivamente di visitare la fabbrica Guinness. Non ti fanno vedere nulla, ma proprio nulla della fabbrica, il museo è ridicolo e costa molto. Mi sembra 14 euro, 10 per gli studenti ma vogliono un documento dell’università. Alla fine ti offrono una pinta di birra, ma mi sembra davvero cara! I souvenir che trovate lì dentro li troverete in ogni angolo d’Irlanda, anche nei paesini più sperduti.

• Il trinity college è bello, ma francamente anche il Book of Kells è una fregatura. Si paga il bilglietto per vedere una biblioteca e una pagina di libro aperto. Non credo che ne valga la pena.

• Onestamente anche il castello di Dublino non è proprio niente di che, un altro biglietto sprecato a mio giudizio…

• Affittate una macchina! È il modo migliore secondo me per girare l’Irlanda. Cercate su internet, in genere le compagnie locali sono molto più economiche (11 giorni con Opel Meriva a 340 euro…).

• Le strade sono in genere paragonabili ,al più, alle stradine di campagna italiane; le autostrade praticamente non esistono. Però i limiti di velocità sono molto alti (90 all’ora tra tornanti, pecore e trattori! Da noi sarebbe 30…), le indicazioni sono chiare e anche in città non avrete grandi problemi con la guida a sinistra: basta seguire gli altri! Il costo della benzina è circa 1,10 euro al litro. Lo stesso per il gasolio. Varia tra le diverse compagnie.

• Kilkenny è molto carina, merita un giorno almeno. Cork è meno bella ma è molto viva. In ogni caso non perdete troppo tempo tra le città, il bello viene in campagna!

• Le penisole sono davvero belle: la Mizen Head è fantastica, si passa su di un ponte di ferro con una vista delle scogliere impressionante. Anche lì si paga il biglietto (incredibile), ma lì ne vale la pena

  • 1981 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico