Natale e Capodanno in Iran... fai da te

In ordine sparso: Persia, Islam, Bazar, Ciro, Dario, Alessandro Magno, via della seta, deserto, montagne, laghi salati... persone affabilissime e gentilissime. L'Iran è un paese bello, sicuro facilissimo da girare in autonomia, adatto sia a giovani che per famiglie. Infine ...

  • di maraska
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

In ordine sparso: Persia, Islam, Bazar, Ciro, Dario, Alessandro Magno, via della seta, deserto, montagne, laghi salati... persone affabilissime e gentilissime. L'Iran è un paese bello, sicuro (sicurissimo! ci tengo a sottolinearlo), facilissimo da girare in autonomia, adatto sia a giovani che per famiglie. Infine il budget è ridottissimo

INTRODUZIONE

La diffidenza generale e la (poca) difficoltà nell'ottenere il visto scoraggiano molti viaggiatori. Ma poi guarda caso chi torna da un viaggio in Iran rimarrà soddisfatto, di questo sono sicuro al 100% (probabilmente vi sarà già noto se avete letto altri diari/recensioni. Se così non fosse vi sfido a trovarne uno insoddisfatto...)

Mettiamo subito in chiaro una cosa (la domanda più frequente che vi faranno amici e parenti quando gli direte che avete acquistato un volo….): l’Iran è tra i posti più sicuri al mondo che io abbia mai visto (e ne ho visti parecchi finora…)

CULTURA: Alla faccenda del velo ci si abitua presto. Soprattutto se siete uomini. Le donne ci metteranno un po’ di più (e qualche volta si sbaglieranno) e sarà probabilmente un sospiro di sollievo toglierlo non appene saliranno sull’aereo del ritorno! Però mi sembra il minimo avere il rispetto per questa consuetudine. La vostra religione, qualsiasi essa sia (purchè ci SIA), verrà rispettata. Anzi potrebbe suscitare domande su come funziona etc etc. L’ospite da queste parti è sacro, ovunque vi fermeranno per chiedervi da dove venite (leggi sotto) e per augurarvi uno stentato Welcome (a volte con due elle) con tutto l’inglese che possono.

LINGUA: non si parla inglese praticamente da nessuna parte. Giusto un po’ negli alberghi organizzati e nei posti molto turistici. I numeri in farsi sono facili e possono aiutare, qualche altra parolina regala sempre il sorriso delle persone. Calcolate che la prima domanda che vi faranno tutti sarà di dove siete (koo-jast), quindi mediamente potete azzardare a rispondere italia anche se non avete capito :-)

SOLDI: Come avrete probabilmente letto altrove, si usano i Rial ma quasi tutti ragionano in Toman. Poi alcuni in campo turistico trattano i dollari. Se aggiungiamo che poi pochi parlano inglese, e che anche in questo caso i numeri non li sanno bene, per stare più sicuri (soprattutto quando si paga posticipato) è sempre meglio chiarire subito. Soprattutto i primi giorni esibite la banconota che intendete pagare per essere sicuri onde evitare spiacevoli discussioni.

TELEFONO e INTERNET: tutti gli alberghi offrono telefonate in Italia per circa un’euro al minuto. Internet è diffusissimo ormai con la WI-Fi ovunque. Si possono acquistare anche schede locali ma quelle poche telefonate locali che servivano le abbiam fatte dall’hotel, quindi non mi sembra necessario (a meno che non dobbiate essere sempre reperibili dall’Italia per qualche motivo). Noi per chiamare usavamo skype senza problemi.

HOTEL: essendo inverno (=bassa stagione) si può arrivare direttamente in città e girare senza problemi. Gli alberghi segnalati dalla lonely planet sono tutti buoni, ma se si ha intenzione di andare in questi è meglio telefonare per prenotare il giorno prima. Immagino in alta stagione ci voglia un po’ più di anticipo ma non credo troppo. Mi pare inutile e ossessivo dover prenotare tutto dall’italia: i piani possono cambiare facilmente (vedi festività).

TAXI: sempre ovunque facili disponibili ma contrattare bene. Le persone sono cordialissime e disponibilissime. Se ti fermi a bordo strada per più di 30 secondi di sicuro accosta qualche macchina per chiederti di accompagnarti. Non serve chiamare (o prendere) i taxi ufficiali, andate tranquilli che nessuno vi farà mai nulla di male. Contrattare sempre il prezzo prima (a volte, per tragitti brevi e posti non turistici neanche hanno voluto essere pagati, ma insistete almeno un paio di volte)

FESTIVITA’: giovedì e soprattutto venerdì è festa, molte cose chiudono (tra cui i bellissimi bazar, inutile andare in questi giorni!). Inoltre ci sono tantissime altre festività non segnalate nella guida, chiedete sempre in giro perchè potrebbe capitare di trovare chiuso persino PERSEPOLIS (noi lo sapevamo e abbiamo posticipato ma altri viaggiatori sono andati invano…). Inoltre moschee, palazzi, musei hanno orari particolari e tutti diversi: la lonely planet prova a riportarli e più o meno sono corretti ma non sempre. Ad ogni modo quando pianificate la giornata controllate sempre che sia coerente con gli orari, altrimenti vi ritroverete a girare a vuoto

  • 18980 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social