Iran, millino

Siamo in due: io (A.) e mia moglie (S.) 21 giorni di sole senza una nuvoletta, di giorno arriva sui 40/42 C° di notte 26/28 C°, umidità bassa, non mi ricordo di aver sofferto particolarmente il caldo se non il ...

  • di ermagghe
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo in due: io (A.) e mia moglie (S.) 21 giorni di sole senza una nuvoletta, di giorno arriva sui 40/42 C° di notte 26/28 C°, umidità bassa, non mi ricordo di aver sofferto particolarmente il caldo se non il primo giorno a Yazd.

Le stanze (sempre doppie con bagno, quasi sempre pulite) hanno sempre carta igienica, asciugamani, acqua calda, finestra e presa di corrente, costano tra i 20 e i 24 $.

Abbiamo sempre trovato camere libere in qualsiasi albergo quindi direi che non serve prenotare città per città.

Il ceck-out è alle 14.00 quindi è questo l’orario più indicato per trovar posto, la notte invece gli hotel sono chiusi, se pensate di arrivare in una città a quell’ora prenotate.

Cambio all’epoca del nostro viaggio: 1,00 € = 11.000,00 IR (rial iraniano) – 10.000,00 IR = 0,909 € 1,00 € = 1.100,00 toman (toman = 10 ir)–1.000,00 toman= 0,909 €

L’Iran è abbastanza caro per i miei canoni ma ce la siamo cavata con una media di 27,5 € al giorno a testa tutto compreso (tappeti a parte).

Programmi televisivi da tagliarsi le vene, tipo telenovele melense , donna che muore in ospedale con velo, tutte con velo... Votate al martirio.

Itinerario: volo interno fino a Shiraz da cui escursione Persepoli e Nask Raschab in giornata in taxi; autobus notturno fino a Kerman, da cui escursione a Rayen e Bam in giornata A taxi e R in bus; autobus fino a Yazd; autobus fino a Kashan, da cui escursione a Abyaneh in giornata in taxi; autobus fino a Esfahan, da cui escursione a Na’in in giornata in taxi; autobus notturno fino a Qazvin da cui escursione a Masuleh in giornata in taxi; autobus fino a Teheran.

Domenica 6 agosto 06 - 1°gg Volo Malpensa - Teheran diretto con aereo Alitalia.

La prima cosa che ci colpisce è il fatto che non vi siano donne velate sull’aereo eppure i passeggeri sembrano quasi tutti iraniani. Poco prima dell’arrivo all’aeroporto c’è un fuggi fuggi generale di donne verso la toilette... Tutte le signore, S. Compresa, indossano il velo e la casacca con maniche lunghe “regolamentare”... Benvenuti nella repubblica islamica iraniana! Sono le 03.15 circa e sbarcati da dieci minuti dall’aereo il primo contatto con i limitrofi è buono.

Siamo ancora in aeroporto, dobbiamo prendere il volo interno Teheran-Shiraz e abbiamo ovviamente l’espressione di chi non sa esattamente dove andare ma sono moltissimi quelli che si offrono di aiutarci, un signore ci compra perfino una coca cola.

Atterriamo a Shiraz quando sono circa le 08.00, taxi fino all’ hotel ... tutto bene, anche il tassista è gentile mi ha sparato un prezzo onesto (solitamente quelli degli aeroporti sono i peggiori). Anche il traffico iraniano di cui mi avevano parlato malissimo non mi sembra poi così terribile.

Lasciamo i bagagli in albergo, S. Si da una sistemata al velo, deve ancora prendere confidenza con questo oggetto tanto temuto in Italia ... ci saranno 38 gradi ed essere così bardati poteva non risultare piacevolissimo. Comunque il primo impatto è meno traumatizzante del previsto, per cui siamo subito pronti a fare un giro in centro per capire dove siamo capitati.

Non passano 5 minuti che ci abborda una ragazza parlante lingua inglese che ci fa le solite domande di rito: di dove siete, da dove venite ecc. E ci invita a casa sua a bere un chai ma noi gentilmente rifiutiamo... siamo appena arrivati!! Visitiamo Arg-e Karim Khani che oltre che a essere in parte in restauro non è nulla di che e ci dirigiamo subito verso il bazar che ci appare invece da subito affascinante, passano altri 30 minuti e incontriamo un'altra ragazza: anche lei ha 20 anni, studia lingue a Teheran, e dopo averci portato in giro per il bazar ci invita a casa sua per un chai; questa volta accettiamo (con un taxi, che d’ora in poi pagherò sempre io) arriviamo a casa sua

  • 1858 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social