In giro per il South West England

Alla scoperta di castelli, abbazie e piccoli borghi caratteristici

  • di Nadia Nadia 3
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono stata poco più di due settimane in Inghilterra. Non ero in vacanza, ho raggiunto mio marito che era lì per un progetto lavorativo, ma nel tempo libero abbiamo comunque approfittato a viaggiare e visitare i dintorni.

La nostra base era Taunton, nel Somerset nel South West dell'Inghilterra e da lì abbiamo visitato Bristol, Cardiff e alcuni centri delle Cotswolds (Castle Combe, Bradford on Avon e Bath). Ecco un po' di consigli su questi posti meravigliosi

Cardiff

Siamo arrivati in centro in auto, abbiamo lasciato l'auto in un parcheggio centralissimo (tutta la giornata ci è costata 23,50 sterline) e da lì ci siamo spostati a piedi. Prima tappa il castello Cardiff Castle - nei weekend il biglietto per adulti costa 13 sterline e comprende anche l'audioguida con l'opzione lingua italiana (non comprende la visita alla vicina Torre dell'orologio). Il giro è molto interessante, seguendo l'itinerario guidato si passa per dei tunnel che erano utilizzati come rifugi sotterranei durante la Seconda Guerra Mondiale con suggestiva riproduzione audio dei bombardamenti aerei e ricostruzione di come era organizzata la vita lì sotto. Il mastio o Torrione, non è tondo ma ha la forma di un dodecaedro, si eleva su una collinetta alta 12 mt circondata da un fossato profondo 6 mt, questo come per tutti i castelli questa posizione sopraelevata serviva ad avvistare i nemici. Bisogna salire più di 100 gradini per arrivare ed entrare nel mastio. Si procede con la visita alle varie sale degli appartamenti.

Usciti dal castello passeggiamo in centro nella galleria di negozi e locali in High st. Arcade e arriviamo in St john street verso st david's Cathedral, la cattedrale romano cattolica di Cardiff (Cardiff ha anche una cattedrale anglicana che però abbiamo trovato chiusa al nostro arrivo). La zona è molto turistica e commerciale e la cattedrale è un gioiellino tranquillo, immerso nel silenzio dove potersi raccogliere isolandosi dal brusio e dal rumore delle vie vicine. All'uscita ci perdiamo un po' tra le vie di negozi e le gallerie, non mi aspettavo una città così commerciale... catene di negozi, fast food, bar e steak house brulicano di gente. Riusciamo a passare anche per lo stadio di Cardiff (il Principality, più conosciuto come Millennium Stadium) ma non è possibile visitarlo perché la sera prima si era tenuto il concerto dei Rolling Stones. Ci riposiamo in un caffè per poi riprendere a camminare verso Cardiff bay, la vecchia zona portuale rivalutata che dista 1,5 miglia dal centro. È un molo con locali dove si trova anche la Mermaid Quay, la passeggiata sulla baia. Qui si trova anche il National assembly for Wales un palazzo dall'architettura straordinaria dove si riuniscono le assemblee governo. Stanchi e infreddoliti (a giugno munitevi comunque di giacche) cerchiamo un posto dove mangiare qualcosa e poi rientriamo a Taunton. In queste città tutte le attività si spengono alle 18, sia negozi che fast food e bar, restano aperti soltanto pub e ristoranti che servono la cena.

Una domenica mattina decidiamo di visitare qualche centro dei Cotswolds, una zona molto bella in Inghilterra con distese verdi con animali liberi al pascolo e strade di campagna che portano in piccoli borghi caratteristici

  • 921 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social