Wessex on the road

In Inghilterra tra cattedrali gotiche, siti neolitici e leggende

  • di kat
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

GIORNO 4

L’ultimo giorno abbiamo lasciato Salisbury e siamo andati a Glastonbury che è una cittadina che sembra che sia uscita da un racconto di magia. Glastonbury è famosa per le numerose leggende e i tanti miti associati con essa. Secondo la leggenda Glastonbury è stato il luogo di nascita della cristianità nelle isole britanniche e sede della prima chiesa, costruita per custodire il Graal più di 30 anni dopo la morte di Cristo. Secondo una propaganda medievale, è la leggendaria Avalon, ma gli studiosi dicono che è solo una trovata pubblicitaria. Glastonbury è molto conosciuta anche per il famosissimo festival di musica che si tiene ogni anno a giugno. Lungo la stradina principale è pieno di negozi esoterici, di oggetti magici, scuole di meditazione, yoga ecc. Il primo di maggio c’è una rievocazione storica e la gente va vestita da streghe, maghi ecc. Dopo una rievocazione tutti vanno in processione alla torre che sta in cima a una collina, fuori dal paese, raggiungibile anche con una navetta. Siamo saliti fino alla Torre di San Michele e da lì abbiamo goduto di un bellissimo panorama della città e della campagna circostante. Una volta scesi siamo andati in macchina a Wells, a 20 minuti di distanza, dove c’è una delle cattedrali più belle dell'Inghilterra. La cattedrale intitolata a Sant'Andrea presenta una facciata gotica decorata con oltre trecento statue. Gli interni sono caratterizzati da enormi archi a forbici, risalenti al 1300. All'interno si trova, tra l'altro, un orologio astronomico copernicano. L'edificio, inoltre, è stato utilizzato come set nelle ultime scene della mini serie televisiva "I pilastri della terra", nella rappresentazione della cattedrale di Kingsbridge, città fittizia, inventata da Ken Follett nell'omonimo romanzo storico, dal quale la serie è stata tratta. Si tratta della prima grande cattedrale costruita nello stile gotico inglese, di cui è anche considerata la massima espressione. Dopo una rapida visita alla Cattedrale e la zona circostante, siamo tornati in macchina che, per evitare di pagare il parcheggio, avevamo parcheggiato nel parcheggio del Lidle appena fuori del centro storico. Il viaggio di ritorno verso l'aeroporto è stato abbastanza corto. Abbiamo restituito la macchina all’agenzia e siamo ripartiti.

È stato un viaggio breve ma intenso. I paesaggi inglesi in questo periodo dell’anno sono splendidi e il clima non è male. Noi abbiamo prenotato gli hotel giorno per giorno sul sito Booking,com per andare con più libertà, comunque se si viaggia in macchina è consigliabile scegliere hotels con parcheggio per via dell’alto costo dei parcheggi lungo le strade. Guidare in questa zona dell’Inghilterra non è per niente complicato perché non c’è quasi mai traffico, solo bisogna prender un poco mano con la guida al contrario.

  • 693 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social