Due settimane tra Londra e Sussex

Un bel viaggio in giro tra Londra e il Sud con base Hastings

  • di Simma
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Informazioni generali

Anche quest’anno abbiamo deciso di fare l’esperienza di uno scambio di casa per le vacanze estive. Da tempo volevamo fare una vacanza in Inghilterra e in particolare a Londra ma nessuno rispondeva alle nostre richieste di scambio. In primavera siamo stati contattati da tante persone soprattutto francesi e poi finalmente ci ha scritto un'inglese di Hastings. Avendo a disposizione una casa con 4 camere da letto e 2 bagni abbiamo coinvolto le nostre figlie e la nonna. Così la nostra allegra brigata era costituita da 5 persone. Viaggiare avendo una casa ben attrezzata ci ha consentito di sperimentare una vacanza diversa. Siamo entrati nell'ottica di un residente, facendo la spesa e utilizzando l’auto.

Clima: Siamo partiti in agosto e a parte qualche giorno di pioggia passeggera il tempo è stato piuttosto clemente.

Trasporti: Abbiamo utilizzato la comoda Volvo del padrone di casa. Le strade statali nel Sud sono strette e affollate con pericolose piste ciclabili. La direzione Brighton è piena di ingorghi a tutte le ore. A Londra abbiamo usato la metro. La Oyster Card ricaricabile è sempre conveniente. Alla fine del soggiorno il credito viene restituito e se inferiore a 10 sterline è in contanti.

Guide: Abbiamo utilizzato la guida Lonely Planet di Londra e per il Sussex materiale scaricato da Internet.

Cucina: a parte i 4 giorni a Londra abbiamo cenato quasi sempre a casa e di solito portavamo panini per le escursioni. È molto facile trovare cibo italiano da Lidl e Morrison. La scelta delle verdure nei supermercati è limitata (soprattutto cavolo, pomodori e zucchine) e di importazione.

Hotel IBIS Euston Londra: è in una posizione strategica sulla Northen Line e il personale è molto disponibile. Poiché non c’è il frigo in camera abbiamo chiesto di tenere nel frigo del bar i medicinali. Il cibo della colazione finisce presto. L’aria condizionata non si può spegnere e questo è fastidioso.

Costi: compreso il biglietto aereo abbiamo speso circa 1200 euro a testa in 15 giorni. I biglietti di ingresso per musei, chiese e castelli sono molto cari ma noi usufruivamo delle agevolazioni per studenti (suggeriamo di portare una carta che dimostri la condizione di studente) e senior. Per la metro la Oyster Card è conveniente ma se si esce dalla zone centrali (p.e. per Greenwich) i costi sono alti.

Diario di viaggio 

Martedì 26 luglio: Alle 11 prendiamo il volo diretto Easyjet Catania-Gatwick in perfetto orario. Il controllo passaporti è veloce e appena arriviamo al nastro bagagli i nostri bagagli sono lì. Da Gatwick Nord prendiamo il trenino che in 2 minuti ci porta a Gatwick Sud. Qui prendiamo il treno delle Ferrovie Sud per Hastings. C'è stato un incendio sulla linea elettrica e il treno ha mezz'ora di ritardo. Dopo un’ora e mezzo di viaggio arriviamo ad Hastings. In stazione ci viene a prendere David, un amico dei nostri ospiti che cortesemente ci accompagna a casa. La casa è una villa antica vittoriana di 4 piani in un bel quartiere residenziale. Procediamo ad una sommaria pulizia delle camere e dei bagni che pensiamo di usare e facciamo i letti. Poi prendiamo la bella Volvo del padrone di casa, Bob, e andiamo a fare la spesa da Morrison, il supermercato che ci ha consigliato. Non conoscendo i prodotti e la loro disposizione nel supermercato e dovendo rifornirci di prodotti base per la nostra permanenza impieghiamo parecchio tempo. Torniamo a casa alle 20 e prepariamo una cena veloce con delle ottime bistecche cotte su una efficace griglia trovata in casa, insalata e dei biscottini lasciati per noi dai nostri ospiti

  • 2063 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social