In Indonesia tra Bali, Lombok e Gili Air

Un viaggio tra cultura, verdi risaie, incantevoli spiagge di sabbia bianca, acque turchesi e l'immancabile profumo dei fiori di frangipane

  • di coppiafelice
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: DUE
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Partiamo dalla Malpensa con Thai Airwais delle ore 14.05 (1.400 euro in due) acquistato solo un mese prima e per questo più caro del previsto! Ottimo volo, l’aereo è vuoto, quindi occupiamo due file di posti e dormiamo comodamente fino a Bangkok, dove arriviamo alle 05.40. Nell’attesa di circa tre ore per la coincidenza per Bali, bighelloniamo nel mega aeroporto, che ormai conosciamo bene visto che è una tappa spesso obbligata per molte destinazioni dell’Asia. Saliti sul secondo volo, arriviamo alla destinazione finale in perfetto orario. Dopo aver recuperato i bagagli cambiamo necessariamente del denaro in aeroporto a un tasso non molto conveniente, usciamo in strada dove inizia la solita lotta con i taxisti abusivi. Cerchiamo i taxi consigliati dalla LP, quelli della compagnia Blue Bird ma senza successo! La compagnia presente all’uscita dell’aeroporto offre il servizio ad un prezzo piuttosto alto (300.000 idr). Anche per renderci conto subito del nuovo ambiente e quanto si può contrattare, iniziamo una lunga trattativa con dei taxisti “non ufficiali” e ci accordiamo con uno di essi per 180.000 idr; il tipo ci accompagna alla vettura dove ci raggiunge un ragazzo, il drive ufficiale, il quale durante il viaggio ci tempesta domande. Il traffico è congestionato e nervoso, arriviamo all’hotel Matahari Terbit Bali a Tanjung Benoa di Nusa Dua (107 euro per tre notti con colazione) in circa mezzora. La camera dell’hotel è grande, arredata in modo semplice e con mobili un po’ datati, il bagno è discreto come la pulizia in generale ma il complesso è bello, immerso nel verde con una bella piscina, il tutto in riva al mare! La delusione sarà proprio il mare, che non ha dei bei colori… ma lo sapevamo già! La spiaggia davanti all’hotel è tenuta bene ma basta allontanarsi di qualche metro e si trovano mucchi di spazzatura e alghe morte. La nostra prima tappa in Indonesia è Nusa Dua dove parteciperemo al matrimonio di mio fratello che si terrà il giorno dopo, in riva al mare. Siamo troppo stanchi anche per dormire e quindi decidiamo di andare a salutare i futuri sposi, Marco e Janet, che sono in un hotel distante 100 metri dal nostro!

Ci svegliamo troppo presto, verso le 4, temporeggiamo fino le 6 e poi in spiaggia ad assistere allo spettacolo del sorgere del sole! Sugli scogli incappiamo in un grosso serpente di quasi due metri che si trastulla, forse anche lui in attesa dell’alba, noi rimaniamo ovviamente a distanza di sicurezza. Verso le 10.30, dopo una buona colazione raggiungiamo gli sposi che sono indaffaratissimi per i preparativi, la cerimonia sarà alle 17. Il matrimonio sarà bellissimo, tutto molto romantico, scenico e ben organizzato, ottima cena in spiaggia a lume di candela, gli sposi ovviamente sono stupendi. Giornata interessante e multiculturale… erano presenti al matrimonio invitati di tutti i continenti!

Il giorno seguente trascorrerà in completo relax tra spiaggia e piscina. Per pranzo ci fermiamo al ristorante del nostro hotel e nel tardo pomeriggio facciamo una passeggiata lungo la spiaggia in direzione del villaggio di pescatori di Benoa. Cena con gli sposi, famiglia e amici, dopo di che’ salutiamo tutti e ce ne andiamo a dormire perché domani noi partiamo per Lombok (volo con Garuda Indonesia airline) mentre gli altri proseguono la vacanza a Bali.

Sveglia alle 7 e taxi per l’aeroporto (150.000 idr). Il terminal dei voli domestici di Dempasar è molto bello e ben organizzato, nei 30 minuti di volo, l’aereo non raggiunge grandi altezze e quindi ammiriamo l’intera isola di Bali godendo di una splendida vista. Arrivati a Praya di Lombok cerchiamo un taxi ma la famosa compagnia Blue Bird ha tariffe alte (220.000 idr) quindi decidiamo di prendere il taxi della compagnia Barù al costo di 90.000 idr, un buon servizio. Percorrendo per 30 minuti la strada che porta a Kuta ci rendiamo subito conto che Lombok è un altro mondo, diverso da Bali, molte case in paglia e poco traffico, soprattutto motorini. L’Hotel Melati Resort (80 euro per tre notti con colazione) è carino, la stanza non è ancora disponibile quindi andiamo a pranzo nel vicino ristorante, ottima scelta e ottimo prezzo (135.000 idr). L’hotel ha anche una piccola piscina e la nostra stanza è grande con arredamento semplice ma completo. Usciamo e andiamo a vedere la spiaggia che è molto ampia e il mare è di un blu intenso, pulito e invitante, ci sono tanti abitanti del posto, tanti bambini e alcuni turisti, tutti insieme a formare un bel quadro, una bella situazione! Nonostante sia una spiaggia praticamente davanti al villaggio, non ci sono ombrelloni o lettini solo sabbia e mare. Facciamo una lunga passeggiata ammirando il posto e i tanti ristorantini lungo la strada e scegliamo il Warung Sea Food che espone il pesce fresco da cucinare sulla griglia. Mangiamo bene: calamari, due grossi pesci e il dolce per 350.000 idr

  • 4323 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social