Indonesia... Borneo e Sulawesi fai da te

In giro tra Borneo indonesiano, Kalimantan e Sulawesi, isole Togean... e poi una puntatina a Dubai, Bangkok, Jakarta e Bali

  • di Saretta080
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Quest’anno abbiamo scelto nuovamente l’Indonesia come meta estiva: lontana, esotica, legata alle tradizioni e con una delle barriere coralline più belle al mondo! Esattamente le caratteristiche che ricerchiamo. A differenza di due anni fa, quando avevamo soggiornato nelle mete più turistiche di questo paese, questa volta decidiamo di avventurarci in un vero e proprio viaggio, estremamente articolato e complesso nella sua organizzazione, non privo di imprevisti, e proprio per questo molto affascinante. Le due tappe principali saranno il Borneo indonesiano, Kalimantan e il Sulawesi, isole Togean; ma aggiungeremo numerose altre destinazioni, quali Dubai, Bangkok, Jakarta e Bali. Un viaggio non per tutti, che richiede molto spirito di adattamento e almeno 4 settimane a disposizione; su 30 giorni di vacanza, 10 se ne sono andati negli spostamenti. 16 voli, 8 diverse compagnie aeree di cui 6 in black list, 12 sistemazioni alberghiere e 3 fusi orari, ecco alcuni degli ingredienti della nostra avventura!

Voli:

Milano – Dubai – Bangkok A/R: Emirates

Bangkok – Jakarta: Air Asia

Per/da Kalimantan/Sulawesi: Kalstar Aviation, Batavia Air, Lion Air, Wings Air, Trigana Air, Sriwijaya Air

Bali – Jakarta / Jakarta – Bangkok: Air Asia

15 LUGLIO / 19 LUGLIO – DUBAI, BANGKOK, JAKARTA

Prima di approdare alle tappe più impegnative del nostro viaggio, ci concediamo un po’di tempo in 3 grandi metropoli.

Abbiamo uno stop over a Dubai di un giorno intero e ne approfittiamo per visitare velocemente la città; i 43° ci impediscono di trascorrere del tempo all’aperto e così facciamo come fanno gli abitanti del posto in questa stagione: ci rinchiudiamo nei centri commerciali.

Dall’autostrada che conduce in città ammiriamo il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo; una veloce sosta sulla bella spiaggia bianca giusto per scattare 2 foto al Burj Al Arab, il famoso hotel a vela e poi ci rifugiamo nell’aria condizionata del Mall of Emirates dove il mio fidanzato decide di sciare allo Ski Dubai; incredibile passare dai 43° gradi ai -4°! Attrezzati con tute da sci e attrezzatura prendiamo la seggiovia e ci godiamo un’oretta in questa alternativa stazione sciistica. Ci spostiamo al Dubai Mall dove contempliamo il gigantesco acquario direttamente all’interno del centro commerciale, con tanto di tunnel e squali, mante e trigoni che ti nuotano sopra alla testa, ci rechiamo come ultima tappa alla palma, 3 isole artificiali costruite di fronte a Dubai che culminano nel lussuoso hotel Atlantis che contiene un altro acquario.

Una città davvero particolare, grandiosa e stupefacente, ma estremamente artificiale.

È già sera e dobbiamo recarci nuovamente in aeroporto dove ci attende il volo per Bangkok.

Atterriamo nella città degli angeli e ci sentiamo come a casa; l’abbiamo già visitata in passato e tornarci è sempre emozionante, con i suoi contrasti, la sua frenesia, le sue luci, i suoi colorati mercati diurni e notturni e le sue bancarelle di cibo in strada. Ci rechiamo in Kaosan Road, la mecca dei viaggiatori zaino in spalla nonché la via più caratteristica della città, dove ritroviamo la stessa atmosfera gioiosa e festosa delle scorse volte...i ristorantini con le griglie fumanti, le donnine che fanno i massaggi, le bancarelle di cianfrusaglie e un andirivieni continuo di turisti in arrivo o in partenza, perché Kaosan Road è spesso il luogo di inizio della vacanza, ma anche quello della sua conclusione, una via di transito dove però è sempre bello tornare!

Pernottiamo allo Sleep Withinn (www.sleepwithinn.com), una delle sistemazioni di miglior livello di tutta la via, tenendo conto che le altre sono spartane budget accomodations

  • 57186 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social