Impressioni Rajastane

Impressioni Rajastane 18/10/2005- 29/10/2005 Siamo due coppie di amici innamorati dell’Asia in generale, che quest’anno hanno deciso di visitare il Rajastan. Siamo viaggiatori fai da te per cui internet e Lonely alla mano, troviamo un volo Roma Kuwait Delhi a ...

  • di ArturoB
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Impressioni Rajastane 18/10/2005- 29/10/2005

Siamo due coppie di amici innamorati dell’Asia in generale, che quest’anno hanno deciso di visitare il Rajastan. Siamo viaggiatori fai da te per cui internet e Lonely alla mano, troviamo un volo Roma Kuwait Delhi a 670 Euro,acquistato tramite CricòViaggi,un’agenzia turistica di due sorelle simpatiche, carine e soprattutto molto efficienti di cui abbiamo piacere di fornire l’indirizzo e-mail:cricoviaggi@inwind.It.Prenotiamo da casa un SUV e alberghi per tutto l’itinerario tramite l’agenzia Kapil tour and travel: kapiltravels@vsnl.Com di Delhi il tutto a 690 Euro a coppia.

La fortuna vuole che, visto che il volo è strapieno, Ci fanno viaggiare da Roma a Kuwait City in business. La sfortuna vuole che un bagaglio contenente i carica batterie delle macchine fotografiche lo ritroviamo solo a fine vacanza, per cui addio foto .

Dall’aeroporto, dopo aver compilato un verbale per lo smarrimento, davanti ad un funzionario della Kuwait che parlava un inglese incomprensibile, ci rechiamo presso la sede dell’agenzia per prendere possesso dei voucher e dei documenti di viaggio.Se vi dovesse capitare di usufruire della stessa agenzia ( cosa che vi consigliamo) non vi spaventate quando vedrete la sede. Il proprietario,Mr. Sanju è una persona molto pratica(si è interessato personalmente al mio bagaglio), l’autista, un ragazzo di 22 anni, una persona gentilissima, educato, timido ,ma soprattutto molto prudente, cosa che per le strade indiane è di “vitale” importanza. Il viaggio per Jaipur, prima tappa del nostro tour dura cinque ore di cui due per uscire da Delhi L’autostrada attraversa una campagna piuttosto anonima tra asinelli fermi in corsia di sorpasso e, mucche e contadini che attraversano pigramente la veloce arteria.

Jaipur è caotica, tutti suonano; lo spettacolo dei suoi palazzi decadenti e dei viali dove domina il colore dell’arenaria rosa le fa perdonare la confusione. Andiamo subito a visitare l’Osservatorio, accompagnati dalla guida (compresa nel prezzo) che ci spiega in un buon inglese i tecnicismi dei fantastici orologi solari. Veramente bello! In cinque minuti di macchina siamo al Waterpalace, un bellissimo palazzo al centro di un lago artificiale appena fuori città.

Il giorno successivo Andiamo a Fort Amber. La salita al forte a dorso di elefante,già pagata in anticipo, dice la guida non si può fare: c’è una fila di tre ore e poi la settimana scorsa un elefante si è imbizzarrito e ha ucciso tre turisti. Tutte balle! Ci provano sempre, così la gita non si fa e i soldi vengono divisi fra guida ed elephant driver.

Il forte è molto bello con i suoi giardini ed il bel panorama che si vede dall’alto.

Per mangiare ci affidiamo Alla Lonely e a Le Routard, e con sorpresa ci accorgiamo che i prezzi sono molto più bassi di quanto riportato.

Da Jaipur a Jodpur ci sono sei ore di strada noiosissima. Arrivati a destinazione saliamo subito al forte Merenghar, il più bello di tutti. A parte le case dipinte di azzurro che costituiscono la particolarità di Jodpur,per il resto non c’è altro. Una nota positiva è L’albergo, nuovissimo ed elegante immerso in uno splendido giardino (Best Western Rambanka).

Da Jodpur puntiamo su Ranakpur, strada molto bella e panoramica, il tempio Giainista di Ranakpur ci colpisce per le sculture,il misticismo e le stupende colonne:1444, tutte differenti l’una dall’altra, di cui una storta: la perfezione è solo di Dio. Ripartiamo dopo un’oretta e sulla strada per Udaipur ci imbattiamo in una carovana di nomadi e proprio davanti alla nostra auto assistiamo alla nascita di un cammellino

  • 575 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social