Alla scoperta della Terra dei Maharaja

Diario del nostro viaggio nell'India del nord: New Delhi, Rajasthan e Uttar Pradesh, con una puntatina a Mosca

  • di Fe Ba
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Con una punta di timore per un viaggio che tutti ci hanno preannunciato non facile, io e il mio partner abbiamo deciso di organizzare il nostro primo viaggio in India focalizzandoci sul nord: principalmente il Rajasthan, Agra (per l'immancabile Taj Mahal) e la mistica Varanasi.

La pianificazione è cominciata ben un anno prima quando abbiamo iniziato a reperire le prime informazioni e a buttare giù le prime idee per l'itinerario. A ottobre abbiamo acquistato i biglietti aerei con Aeroflot da Bologna a Delhi (costo circa 1.000 euro in due). A convincerci hanno contribuito il prezzo conveniente, gli orari interessanti e, soprattutto, la possibilità di sfruttare lo scalo a Mosca per visitare la città trascorrendovi un'intera giornata. Quindi l'annosa decisione: come muoverci in loco? Driver o treni?

Per sfruttare al meglio il tempo a nostra disposizione abbiamo escluso di effettuare tutti gli spostamenti in treno o aereo, però volevamo pur vivere l'esperienza delle ferrovie indiane... per cui abbiamo optato per una via di mezzo: driver per la prima parte del viaggio (fino ad Agra) e spostamenti in autonomia (treni ed aereo) per la seconda.

La scelta del driver non sembrava semplice, tante le proposte ed i contatti, ma alla fine la scelta è ricaduta sull'agenzia indiana Welcome India Travel di Prabhu Singh Palawat alla quale si era già affidata una nostra amica. Mai scelta fu più azzeccata. Massima gentilezza e disponibilità, itinerario interamente deciso da noi, prezzo più conveniente di tutti gli altri ed assoluta chiarezza ci hanno colpito fin da subito. Il titolare dell’agenzia si è addirittura offerto di provvedere direttamente all’acquisto dei nostri biglietti dei treni tra Agra e Varanasi senza alcun sovrapprezzo. E una volta arrivati in India le ottime impressioni sono state confermate, anche grazie al driver ai quali il titolare dell’agenzia ci ha affidati: Mahaveer Singh. Risolto questo incombente, scelti anche gli hotel e ottenuti i visti non restava che partire!

GIORNI 1 E 2: BOLOGNA - DELHI

Partenza alle 10.30 arrivo verso le 3.30 di notte. Transfer dall’aeroporto all’hotel organizzato da quest’ultimo (e incluso nel prezzo della stanza). Qualche ora di sonno e poi via in giro per la città in compagnia di un tuk tuk driver che per 500 rupie ci ha scarrozzati per tutta la città. Infine cena sul rooftop in un ristornate nel Main Bazar. Il primo impatto con Delhi è stato uno shock: umidità alle stelle, traffico infernale, caos, mucche per strada, venditori insistenti ed urlanti. Ma poi ci saremmo abituati…

P.S. il Red Fort è tappa obbligata, ma sinceramente considerando le meravigliose fortezze che poi abbiamo visto in giro mi sentirei di non consigliarne particolarmente la visita… la maggior parte delle strutture interne sono chiuse e comunque resta ben poco del vecchio forte. Decisamente non un granché.

GIORNI 3 E 4: MANDAWA E BIKANER

Alle 8.30 puntuale abbiamo trovato ad aspettarci il driver Mahaveer Sing, nostro compagno di viaggio ed angelo custode per gli 11 giorni a venire. La vista della sua Suzuki bianca, comoda, spaziosa, pulita e con l’aria condizionata a palla ha subito fugato il nostro primo timore, quello di affrontare migliaia di km di viaggio a bordo di un rottame. Non appena usciti dal traffico assordante di Delhi, anche il secondo dubbio è stato fugato: spostandoci con un driver riusciremo ad assaporare la vera India?

Ebbene, abbiamo percorso un’infinità di km attraversando cittadine e paesini di ogni specie, fermandoci ogni tanto per comprare un cartoccio con del cibo da strada o delle immancabili patatine, sorseggiando del masala chai (una scoperta) e vedendo scorrere davanti a noi la vita dei loro abitanti. Meraviglioso. Mandawa è una cittadina molto piccola, ma con delle graziosissime Haveli coloratissime da vedere

  • 1251 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social