In viaggio nell’India del sud

Il racconto del nostro secondo viaggio in India, questa volta nel sud visitando il Tamil Nadu e il Kerala. Un viaggio tra religione e templi induisti ma anche tra natura incontaminata, ayurveda e benessere

  • di lon.marco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Si tratta del nostro secondo viaggio in India. Dopo il primo viaggio nell’India del nord dove avevamo toccato Delhi, Rajasthan, Agra, Khajuraho e Varanasi decidiamo di scendere nel sud dell’India. Dopo diverse letture, guide e consigli di amici la nostra decisione cade per i due stati del Tamil Nadu e del Kerala per un itinerario classico che unisce gli aspetti architettonici e religiosi del Tamil Nadu con i suoi templi, gopuram e folle di pellegrini con la magnifica natura, tranquillità e pace del Kerala.

Al netto dei due viaggi in India personalmente ho preferito il viaggio nel sud dell’India. Innanzitutto il viaggio è risultato più lineare e ideale per coniugare viaggio e vacanza, con una prima parte del viaggio nel Tamil Nadu dove quotidianamente si era impegnati in visite, a cui è seguita una seconda parte del viaggio in Kerala che è risultata più rilassante e piacevole per il corpo con alcuni giorni finali di totale relax.

A mio avviso nell’India del sud si incontra un’India più vera, magari non si avranno le fortezze o i multicolorati sari e turbanti del nord, ma è un’India più vicina alla realtà. È meno affollata, anche se il caos urbano nelle grandi città rimane, gli indiani sono anche più cortesi ed educati e non sono sempre lì a chiederti una moneta o una mancia per qualsiasi cosa facciano.

Da un punto di vista naturalistico ho apprezzato molto il Kerala per il suo verde, tra piantagioni di tè, spezie, palmeti che si riflettevano sulle acque delle backwaters fino alla spiaggia.

Ed infine il cibo che ho trovato molto più saporito, ricco e variegato non solo spezie, dhal e chapati ma molto riso, pesce con il cocco e altre spezie che lo facevano da padrone, per non parlare della frutta molto colorata e variegata.

Entrando nel dettaglio del viaggio e della pianificazione alcune indicazioni.

Per l’organizzazione del viaggio in India, dai semplici consigli su itinerario, voli e visto ringrazio il consulente Samuele di www.indianepalviaggi.it che è stato molto cortese, disponibile e ci ha dato moltissimi consigli e suggerimenti lasciandoci sempre massima libertà e autonomia nelle scelte. E’ stato molto professionale e le sue indicazioni e informazioni si sono rivelate corrette e precise.

Per i voli internazionali, dall’Italia non esistono voli diretti per il sud India. Noi abbiamo volato con Emirates con scalo a Dubai con arrivo su Chennai/Madras e ripartenza da Cochin/Kochi. Ottima compagnia aerea, tariffe buone, puntuale e al netto dello scalo ottimo piano voli.

Anche per questo viaggio non abbiamo fatto nessuna specifica vaccinazione anche se viaggiando ogni anno abbiamo in corpo antitetanica, antitifica, antiepatite. Durante il viaggio abbiamo applicato le normali e semplice regole alimentari: bibite solo sigillate, no ghiaccio, solo frutta con buccia e nessuna verdura cruda. Abbiamo trovato qualche zanzara ma con normale repellente eravamo protetti.

9 aprile

Alle 08:25 arriviamo all’aeroporto di Chennai. Ad accoglierci c’è il nostro autista e un agente locale che fa le presentazioni, ci consiglia il cellulare indiano con la sim come da noi richiesto e dopo alcune indicazioni ci saluta e ci augura buon viaggio. Rimaniamo con il nostra autista Mukesh e armati della nostra guida facciamo un breve tour per Chennai. Come ci era stato anticipato Chennai non è così entusiasmante. Del fascino coloniale e potere britannico ha conservato gran poco e le tracce sono il forte di St. George, il Governament House e alcuni palazzi che riprendono l’architettura coloniale. La parte più bella della visita è stata Marina Beach la popolare spiaggia dove si riescono ad incrociare i bizzarri passatempi sulla spiaggia degli indiani, molte bancarelle di street food e gioiosi e allegri indiani sempre in vena di far festa

  • 17921 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social